• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tempo Libero > Satira > La Brambilla contro i cacciatori del PDL

La Brambilla contro i cacciatori del PDL

Tutto questo accade mentre Cicchitto accusa Bersani di avere  circuito la Brambilla ad una festa paesana in Emilia. Bersani ha seccamente smentito mentre nascondeva sotto il divano un paio di reggicalze inconfondibili.

Il PDL è allo sbando. Tutti contro tutti. E Silvio che dice?

Animalisti contro cacciatori, la Brambilla contro Giovanardi... Intanto l’intera delegazione PDL del partito popolare europeo tira la giacca al premier e lo invitano a fermare l’ ex modella della Omsa. Povero Silvio preso tra le battute di Grillo che lo vogliono apparentato ad un ramo di emigrati giapponesi e le marachelle di Fini, ci voleva pure la Brambilla?

Tutto questo accade mentre Cicchitto accusa Bersani di avere circuito la Brambilla ad una festa paesana in Emilia. Bersani ha seccamente smentito.

Il premier sapeva che la bellezza non sempre si sposa con i calcoli politici? Ma la Vittoria non ci sta. Non è stata solo una modella ma anche imprenditrice, donna impegnata nel sociale, ex giornalista ecc.ecc. Il papà di Vittoria l'ha lanciata nel mondo imprenditoriale, quando ancora si occupava di giornalismo. Che volete di più? Per avere 43 anni di cose ne ha fatte. Ne avessi fatta una io in 60 anni ne sarei felice. Ma si sa che l’abilità, la professionalità  non è parente della scaltrezza e della furbizia.

Insomma come la definiamo questa eroina dell’anti-vivisezione? Velina o leader incompresa?

Sta di fatto che ha messo in crisi tutti i colleghi di partito, persino l’altra regina dello spettacolo, Iva Zanicchi, la quale se l’è cavata con un “non sapevo cosa stessi votando, mica posso vedere tutto quello che mi passano sotto gli occhi?”. Meglio passare per una stupida oca che per cattivo servitore. Iva ha scelto di fare l’oca, mestiere che gli riesce bene.

Le beghe di partito appartengono alla vecchia politica, quella tanto contestata da Berlusconi che oggi se la vede servita su un piatto ben caldo. Ma si dice che la cosa che infastidisce il nostro samurai è che abbia cambiato l’intimo senza averlo avvisato.

Una volta tanto l’ex modella imprenditrice giornalista ne ha fatta una buona. Ha sposato una nobile causa infischiandosene di tutti i Giovanardi. Gli do 10. Speriamo non mi deluda.

Commenti all'articolo

  • Di (---.---.---.208) 25 settembre 2010 11:07

    "...Il papà di Vittoria la lanciata nel mondo imprenditoriale..."
    Mi sembra ci sia un piccolo errore da seconda elementare! Oltre al contento andrebbe curata anche la forma, senza per questo scomodare l’accademia della Crusca.

    Cecco Angiolieri
    "... Tre cose solamente mi so ’n grado, le quali posso non ben men fornire: ciò è la donna, la taverna e ’l dado; queste mi fanno ’l cuor lieto sentire... "

  • Di Michele Antonelli (---.---.---.25) 25 settembre 2010 11:30
    Michele Antonelli

    prendo nota e ringrazio di buon grado. Nessun è perfetto, figuriamoci il sottoscritto... smiley

  • Di (---.---.---.130) 25 settembre 2010 19:18

    Copia di:

    Questa è una e-mail di contatto dal sito http://www.michelavittoriabrambilla.it/ inviata da:
    Gabriele Bariletti <gabriele.bariletti@libero.it>

    Gentile On. Michela Vittoria Brambilla,

    mi rivolgo a lei con piena fiducia. Le dichiaro che sono un estimatore del nostro Presidente della Camera e un iscritto a Generazione Italia di Terni, in questo particolare momento saremmo quasi degli avversari politici... nondimeno in lei in quanto amica degli animali vedo una mia alleata. La mia alleata, per antonomasia.

    In questo aspetto del suo carattere e del suo agire in difesa dei nostri amici più deboli non c’è dubbio che da lei promani spontanea sincerità ed affidabilità.

    Voglia impegnarsi, anche se da una posizione governativa e parlamentare che la potrebbe vedere minoritaria, in modo fattivo affinché l’Italia modifichi al massimo quella barbarie di norma europea sulla vivisezione.

    Come lei sa da tutti noi che proviamo un istintivo desiderio di protezione nei confronti degli animali sorge irrefrenabile il senso di affinità e il desiderio di solidarizzare per chi la veda allo stesso modo. Al di là delle disaffinità politiche, delle differenze, finanche delle lotte parlamentari, lei troverà comunque in coloro che condividono questa sua visione della realtà - per la quale non siamo i dominatori ma gli ospiti tra altri ospiti dell’Eden Terra - sempre persone alleate e disposte a condividere con lei almeno una parte del cammino politico.

    In chiusura le riconfermo la assoluta fiducia in una sua efficace azione in merito alla difesa, anche per opera di legge, dei nostri amici animali.

    Per il resto potremmo tranquillamente e serenamente anche continuare ad avere diverse visioni del mondo e della politica, ma in questo, non possiamo non dirci alleati.

    Con stima e fiducia

    Prof. Gabriele Bariletti - Rieti

  • Di Michele Antonelli (---.---.---.212) 25 settembre 2010 22:08
    Michele Antonelli

    Egregio Prof. Gabriele Bariletti,


    Sono onorato di averla qui nel mio modesto salottino, ma credo che questa missiva sia stata inviata all’indirizzo sbagliato. L’unica speranza che può nutrire è che la nostra stimata "donna Michela Vittoria" legga l’articolo e di conseguenza il suo apprezzato commento. Sempre che nel frattempo i compagni di partito della persona in questione non venga essa stessa vivi sezionata.

    Cordialmente.

    semplicemente Michele Antonelli

Lasciare un commento

Per commentare registrati al sito in alto a destra di questa pagina

Se non sei registrato puoi farlo qui


Sostieni la Fondazione AgoraVox







Palmares