• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Politica > DDL Intercettazioni. Se passa, AgoraVox come RadioLondra

DDL Intercettazioni. Se passa, AgoraVox come RadioLondra

DDL Intercettazioni. Se passa, AgoraVox come RadioLondra

Invertiamo la rotta. Se l’Italia è “nave senza nocchiero in gran tempesta”, allora è il momento di riappropriarci del nostro paese. Indistintamente, cittadini di destra e di sinistra dovrebbero fare un passo indietro rispetto ai rispettivi particularismi ed unirsi alla ricerca di un bene comune.
 
Il Ddl sulle intercettazioni sarà la pietra tombale su una democrazia lentamente distrutta. Sarà la lapide apposta affinché la classe politica, anche se corrotta, possa autotutelarsi.
 
Le risposte, le giustificazioni, sono fumo negli occhi. Non è vero che le intercettazioni non bloccheranno le indagini per mafia, perché, spesso, è nel corso dell’indagine che emerge il reato mafioso e non a priori; in un’Italia stritolata dalle organizzazioni criminali, tanto valeva donargli direttamente le chiavi del paese.
 
Si sentono tante scuse, ci si maschera dietro la spesa di circa 300 milioni di euro l’anno, ma è pur vero che siamo il primo paese al mondo per auto blu, con 626 mila unità (gli USA, secondi, ne hanno 73 mila) ed il loro costo è di 13 miliardi di euro (lo stesso di una media finanziaria). Ed è ancora più interessante sottolineare come, grazie alle intercettazioni sull’inchiesta Antonveneto, i "furbetti" abbiano pagato allo stato 340 milioni di euro, ovvero più del loro costo!
 
Con questo decreto i Moggi, gli Anemone, i Fiorani, i Setola (sì, i Setola), sarebbero ancora al loro posto. Fiorani, oggi, invece di patteggiare la pena si sarebbe trovato a controllare i giornali (voleva scalare RCS).
 
Con questa legge i medici della Clinica Santa Rita sarebbero ancora al loro posto, ad operare ignari pazienti sani.
 
Con questa legge Alfredo Romeo starebbe ancora saccheggiando Napoli, e Anemone ridirebbe ancora al telefono dei morti a L’Aquila
 
Di cosa parleranno, dunque, i giornalisti? Saranno ridotti ad essere i passacarte d’informazioni preconfezionate (ove non lo fossero già).
 
Quello che sta accadendo non ha eguali in nessuna democrazia occidentale, il bavaglio all’informazione è il bavaglio alla conoscenza. E’ il bavaglio alla libertà dei cittadini di poter scegliere.
 
L’Italia è un paese che rischia la deriva democratica, il decreto va ritirato immediatamente, se così non fosse, AgoraVox è pronta ad essere una sorta di nuova Radio Londra. I server in Francia e lo statuto di Fondazione non italiana ci consentirà di continuare a pubblicare quello che può essere detto.
 
Come per Radio Londra questo non significa abbandonare la lotta affinché le cose cambino, ma sfruttare le potenzialità di tutto il web, per raccontare le notizie e mobilitarsi, di conseguenza, sul territorio. 
 
Questo è un invito a tutti i cittadini liberi: ribellatevi! Sfruttate le pieghe della legge per cambiare il paese. Scriveteci! Mandateci quello che non sarà più possibile pubblicare altrove e, nel frattempo, mobilitiamoci tutti. Facciamo sentire che essere cittadini non significa, solo, mettere una crocetta su una scheda, ma ribadire quanto scritto nell’articolo 1 della nostra Costituzione: “La sovranità appartiene al popolo”.
 
La sovranità è nostra, non dimentichiamocelo mai.

Commenti all'articolo

  • Di (---.---.---.103) 11 giugno 2010 13:39

    Quindi come fuznionerà esattamente? Dove verranno pubblicati questi articoli?

  • Di Damiano Mazzotti (---.---.---.71) 11 giugno 2010 14:47
    Damiano Mazzotti

    Chi salirebbe in un aereo o su una nave con un’equipaggio di sessantenni, settantenni e ottantenni?

    Noi abbiamo lasciato un paese in mano loro e prima o poi si schianterà, se non faremo una dimostrazione massiccia e pacifica come hanno fatto i serbi a loro tempo...

    Tutti i poli d’Europa si sono ribellati: Cecki, ungheresi, polacchi, russi...

    Solo noi rimaniamo sempre a guardare... Mentre lo mettono in quel posto prima agli altri, e poi a noi stessi... si vede che ci piace il sesso e la politica strana...

    Di gente che avrebbe molte cose da dire ce nè a milioni..

    Ma hanno tutti paura di esporsi...

    Chiediamo a gran voce un governo Tecnico!!!

    E a voi nominati, politici avariati, che avete ancora un minimo di dignità e di buon senso, cercate di fare almeno una cosa buona nella vita e mandate a casa questo governo e questo parlamento fantoccio, prima che il popolo vi cacci via senza nessuna pietà...

    Risparmierete la figuraccia degli insulti, qualche cazzotto e non vi dovrete vergognare per tutta la vita quando vi troverete defenestrati, per leggi abominevoli che avete approvato negli ultimi 15 anni...

    Pubblicate gente, pubblicate...

  • Di Mr. Hubbert (---.---.---.240) 11 giugno 2010 16:04

    se penso che 20 anni fa potevo scegliere di restarmene in Brasile........che errore tremendo....adesso mi ritrovo invischiato in questa palude oramai morta, senza giovani che possano trasmettere un po’ di entusiasmo e di fiducia, soffocati anche loro in nome del potere e dell’avidita’ di pochi.
    La speranza oramai, paradossalmente, è da riporre nella crisi che sta arrivando prepotente.
    Quando lo tsunami arriva distrugge ed abbatte tutto quello che era, passata la sua furia tutto rinasce a nuova vita.......da soli non ce la faremo mai, ancorati a quello che ancora si ha, nel momento in cui non si avra’ piu’ niente da perdere allora le cose cambieranno.

  • Di (---.---.---.93) 11 giugno 2010 17:03

    In tanti, credo, sono pronti a dare battaglia sia per difendere la stampa "classica" sia per non far uccidere "internet". Ovviamente anch’io ,presto, tornerò a scrivere sul mo blog e, spero, di cominciare anche "qui" su agoravox.

  • Di Gloria Esposito (---.---.---.59) 11 giugno 2010 17:44
    Gloria Esposito

    Non sto qui a dirlo, potrete contare su di me.
    E’ ora della disobbedienza civile.
    Tanti saluti,
    Gloria

  • Di CogitoergoVomito (---.---.---.241) 11 giugno 2010 20:29

    Ed è anche ora che la gente si svegli! Perchè non è possibile che di quest’infame bavaglio se ne fotta il 4% massimo il 5% del popolo italiano!

  • Di l’incarcerato (---.---.---.95) 11 giugno 2010 21:56
    l'incarcerato

    Purtroppo anche con i blog sarà dura. Si rischia di chiudere a forza di rettificare! Per questo chiederò ospitalità da voi, visto che la maggior parte delle volte, la richiesta di rettifica è semplicemente una intimidazione. E io certamente non posso permettermi di fare causa come un giornale. E’ la fine della democrazia nel nostro Paese e il fatto che solo il 5 per cento della gente se ne sia reso conto è un campanello di allerme per un nuovo fascismo ad ispirazione popolare!

    Grazie per la vostra ospitalità!

  • Di Giuseppe Fusco (---.---.---.82) 11 giugno 2010 22:33

    A proposito di AgoraVox. Cosa ne è della versione Inglese? Sembra che non operi da più di un mese e non c’è stato alcun avviso. Mi ero registrato poco tempo prima.
    I miei tentativi di contattare la redazione Inglese sono stati vani. Ho provato anche con la redazione Italiana, ma nessuna risposta. Forse sbaglio qualcosa quando mando la richiesta.
    Mi piacerebbe sapere se e quando tornerà a funzionare.
    GRAZIE

    PS: Potrebbe capitare qualcosa di simile anche ad AgoraVox Italia?

  • Di Adelchi (---.---.---.138) 12 giugno 2010 00:47

    Spero che questa legge venga bocciata in qualche modo, non firmata da Napolitano o dichiarata incostituzionale dalla corte o dal Consiglio Europeo. Se nulla riuscirà a fermarla farò la mia parte modesta. Mi sento come una goccia d’acqua in un oceano ma tante gocce d’acqua fanno l’oceano.

  • Di Paolo Praolini (---.---.---.14) 12 giugno 2010 17:02
    Paolo Praolini

    L’approvazione in via definitiva di questa legge manifesterebbe una grossa responsabilità di questa classe politica rea di connivenza con la corruzione dilagante nel nostro paese.
    E’ un esplicito sbarramento alle intromissioni di magistratura ed informazione indirizzate all’emersione delle azioni indecorose di corruttopoli.
    I politici che ascoltiamo in radio e televisione continuano a motivare le loro posizioni su questo DDL come motivate dal proteggere il cittadino da orecchie indiscrete, quasi come se tutti noi avessimo da nascondere attività illecite e segrete.
    Continuano a convicere l’opinione pubblica che ogni giorno la privacy e la libertà vengo messe a rischio dalle intromissioni della magistratura.
    Allora questo non posso accettarlo, dobbiamo farci sentire, ma so’ purtroppo che la censura su questi argomenti riuscirà nel suo intento.

  • Di pv21 (---.---.---.197) 13 giugno 2010 11:40

    Risultano intercettati 3 cittadini ogni 10.000. La quasi totalità è fatta di soggetti dediti ad attività criminali e mafiose. Non serve tagliare le unghie agli inquirenti per tutelare la privacy. Facciamo l’esempio dei giornali. Un giornale pubblica notizie infondate, non veritiere, in modo illecito, ecc.? Basta obbligare il giornale a pubblicare (in prima pagina, a caratteri cubitali, su 3 colonne e per almeno 1 settimana) un testo di esplicita ammissione dell’atto scorretto commesso, con tanto di scuse per i soggetti coinvolti e per i lettori. Da condire con una multa molto salata. Sarebbe un provvedimento "speculare" all’uso improprio di PAROLA e MERITO e quindi un più che efficace deterrente ... (altro => http://www.vogliandare.it/nat/nc1.html )

  • Di Damiano Mazzotti (---.---.---.4) 13 giugno 2010 12:04
    Damiano Mazzotti

    Bell’idea pv21...

    Ma in Italia le cose semplici, giuste e che costano poco, non hanno successo, perchè non danno da mangiare a nessuno..

  • Di Francesco Piccinini (---.---.---.92) 13 giugno 2010 16:54
    Francesco Piccinini

    Direttamente qui su AgoraVox

  • Di Francesco Piccinini (---.---.---.92) 13 giugno 2010 16:54
    Francesco Piccinini

    non vediamo l’ora!

  • Di Francesco Piccinini (---.---.---.92) 13 giugno 2010 16:55
    Francesco Piccinini

    stiamo lavorando ad una nuova versione. Abbiamo interrotto, provvisoriamente il sito perché aspettiamo di riprenderlo con nuovi "compagni di viaggio"

  • Di Francesco Piccinini (---.---.---.92) 13 giugno 2010 16:55
    Francesco Piccinini

    grazie per il tuo sostegno!

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares