• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Società > Calabria terra di accoglienza: il Sindaco di Torre Melissa racconta il (...)

Calabria terra di accoglienza: il Sindaco di Torre Melissa racconta il naufragio dei curdi

In visita a Napoli per incontrare gli studenti del Polo Tecnico Fermi-Gadda, il sindaco di Torre Melissa, Gino Murgi ci ha parlato di accoglienza e di buone pratiche che partono dal Sud Italia. Dalla Riace di Mimmo Lucano a Torre Melissia, la Calabria si dimostra terra di accoglienza. 

Il 10 gennaio scorso, una barca a vela con a bordo 51 profughi curdi è naufragata sulla costa di Torre Melissa. Erano i giorni in cui si parlava della nave Diciotti, delle polemiche contro le Ong ed il soccorso in mare. I cittadini non hanno esitato a prestare i primi soccorsi, offrendo riparo e ristoro a quel gruppo di giovani in fuga dalla guerra. "Come si fa a restare indifferenti davanti ad una madre con il figlio di tre mesi in braccio? - chiedeva il sindaco Murgi, in lacrime poco dopo la tragedia - Come si fa a restare indifferenti a mamme che ti afferrano e ti dicono mio figlio è ancora in barca?" . Oggi il sindaco Murgi è a Napoli per incontrare gli studenti e lanciare il proprio messaggio: "Ho fatto 400 km per arrivare qui a Napoli, l'ho fatto con grande gioia proprio per incontrare i giovani, sono loro il futuro della nostre comunità. Il mio è un messaggio semplice e spero l'abbiano recepito. Il messaggio è quello della solidarietà, della condivisione, noi siamo inesauribilmente apertura verso l'altro, quindi non possiamo chiuderci. Se ci chiudiamo rimaniamo da soli, e la solitudine è morte. Noi abbiamo bisogno di vita, la vita è quella che strasmettono loro e speriamo sia questo forte messaggio di apertura"

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità