• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tribuna Libera > Allerta meteo: confusione a Livorno

Allerta meteo: confusione a Livorno

Siamo tutti perfettamente consapevoli del fatto che le previsioni meteo sono difficili, che in questo campo sbagliare è facile e quindi dare pregiudizialmente la colpa a qualcuno non ha senso.

 Resta però la netta impressione che il sistema di allerta meteo non funzioni, che debba essere messo a punto e che debba essere definita anche una procedura che stabilisca un insieme di regole e di interventi che devono essere messi in atto, in funzione del colore dell'allerta e delle diverse condizioni di rischio che contraddistinguono le varie zone. Altrimenti si resta nell'indeterminatezza, ognuno si comporta come crede, l'allerta non serve a nulla e i disastri si ripetono con il loro bagaglio di morti.

A Livorno, nei giorni scorsi, era stata diramata un'allerta di colore ARANCIONE ( =fenomeni più intensi del normale, pericolosi per cose e persone) il che significa che si prevedevano problemi consistenti, ma non una catastrofe come quella che avvenuta. Teniamo conto che a Livorno, in 24 ore, sono caduti 400mm di pioggia (ovvero quasi mezzo metro) per ogni metro quadro, una quantità di pioggia ENORME e addirittura DOPPIA rispetto a quanto sia mai stato rilevato negli ultimi secoli (potete verificare qui). Con ogni evidenza, e senza voler colpevolizzare nessuno, la previsione su Livorno era stata sbagliata, l'allerta avrebbe dovuto essere di colore rosso. Pochi giorni dopo a Livorno; ma anche a Pisa, è stata diramata ancora un'allerta arancione (come quella del disastro dei giorni scorsi) per la notte di tra venerdì 15 e sabato 16 fino al pomeriggio di sabato: non è caduta una goccia d'acqua.
Pare evidente che nelle previsioni ci sia qualcosa che non funziona e che, di conseguenza, non possa essere chiaro (per i sindaci, la protezione civile ecc ecc) quali siano i provvedimenti che devono essere prontamente presi, in funzione della gravità dell'allerta, al fine di limitare i danni alle cose e, soprattutto, evitare i morti.

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità