• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Cultura > 17 marzo 1861, il Liberalismo sancisce l’Unità d’Italia

17 marzo 1861, il Liberalismo sancisce l’Unità d’Italia

Erano sostanzialmente due i fronti che attaccavano l' "Ancien Régime" in tutta Europa già prima del 1789 e sarebbero stati tali anche nell'Ottocento ed oltre: quello "progressista" (così lo definiremmo oggi) con uomini di spicco quali Mazzini e Garibaldi, e quello liberalista la cui figura eminente è stata Camillo Benso Conte di Cavour.
 
Araldo del Liberalismo e della sua espansione portò alla scelta politica dell'alleanza con le forze progressiste internazionali, ovvero con l'Inghilterra e la Francia, soprattutto in funzione di una liberazione dalle forze austriache. E' stato avversario politico (forse sarebbe più esatto dire nemico) del progressismo di Mazzini e Garibaldi, ma si è anche nettamente distanziato dal dinastismo di stampo "Ancien Régime" di Vittorio Emanuele II.
 
Da politico e diplomatico collaudato ha però saputo sostenere indirettamente tanto gl'uni quanto gl'altri nel momento in cui essi facevano il suo gioco e l'esempio più clamoroso è proprio quello della spedizione dei "Mille" che portò alla definitiva unità d'Italia: "Non ho impedito a Garibaldi di attuare il suo progetto". Garibaldi, per parte sua, subito dopo lo sbarco a Marsala, l'11 maggio 1860, a Salemi emana un decreto con cui assume la "dittatura di Sicilia" in nome di Vittorio Emanuele II. Un ruolo militare di sostegno indiretto ebbero gl'amici internazionali di Cavour, soprattutto l'Inghilterra e - come dimostreranno accurate e recenti ricerche storiche - la Massoneria. Quest'ultime hanno avuto un ruolo fondamentale nella successiva annessione del "Mezzogiorno". L'ultima resistenza borbonica è vinta a Gaeta nel febbraio del 1861. Il 17 marzo 1861 è proclamata l' Unità d'Italia all'insegna di un nuovo ordine, non più l'Ancien Régime (che pure conserva un ruolo di rappresentanza), bensì il Liberalismo.
 
Questo articolo è stato pubblicato qui

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità