• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

L’amore omosessuale

Di Persio Flacco (---.---.---.225) 15 gennaio 12:32

D’accordo, purché la liberazione dalle gabbie morali, spesso ipocrite e violente, non diventi anche "liberazione" dalla nostra più profonda essenza di esseri viventi.
Il rispetto e l’accettazione della "diversità" non deve diventare rifiuto della "normalità"; la difesa del diritto individuale non deve diventare negazione del diritto collettivo.
Se nasciamo maschi e femmine, come la maggior parte delle specie viventi, la ragione è che questa specializzazione è la più adeguata alla riproduzione della specie e alla sua perpetuazione, non perché lo ha deciso la Loggia Etero in danno della Loggia LGBTQ+.
Altrimenti si perde il significato della identità individuale e collettiva in rapporto col mondo.
L’essere umano: il primate della specie Homo Sapiens, non si è autocreato: le sue radici affondano nelle stelle, come quelle di ogni altro essere naturale, non in qualche trattato di sessuologia o, peggio, in qualche manifesto ideologico.


Lasciare un commento

Per commentare registrati al sito in alto a destra di questa pagina

Se non sei registrato puoi farlo qui


Sostieni la Fondazione AgoraVox