• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tribuna Libera > Venezuela nella morsa degli USA

Venezuela nella morsa degli USA

E' difficile dare un giudizio su quello che sta succedendo in Venezuela , ma alcuni elementi di conoscenza bisogna pur darli, specie se essi ci vengono negati da una tv filoamericana, che ci dice che Maduro è un dittatore, ma non ci dice chi è veramente Guaidò: un oscuro, militante di un gruppo di estrema destra, protagonista .di atti di violenza nelle piazze.

Una tv che evidenzia le ragioni umanitarie democratiche e nasconde quelle egoistiche di Trump che, insieme ai falchi statunitensi, ha deciso di impossessarsi del petrolio venezuelano, la maggior riserva di petrolio al mondo .

Ci dice degli aiuti umanitari ,ma non ci dice che gli USA, dalla morte di Chavez in poi hanno sempre ostacolato l’economia venezuelana per mettere le mani sulla Pdvsa, la compagnia petrolifera statale.

Una tv che addita in Maduro il responsabile del crollo dell'economia venezuelana, e nasconde le responsabilità americane che hanno inibito a questo paese di usare il dollaro per pagare le importazioni e far funzionare la macchina produttiva

Addita in Mauro il responsabile del cattivo funzionamento della sanità venezuelana, e nasconde le responsabilità delle banche internazionali che si rifiutano di accettare i pagamenti dei medicinali in dollari da parte del governo Maduro.

Nasconde le responsabilità della banca d'Inghilterra, che ha rifiutato di consegnare al Venezuela la sua riserva aurea, e quelle USA, che hanno congelato ben 7 miliardi di dollari della società di Caracas, mentre altre sanzioni vengono annunciate da John Bolton contro i paesi dell'America Latina che non appoggiano la linea Trump.

Hanno iniziato con il Guatemala, continuano con Cuba. «Si può condannare alla fame un paese in nome delle convenienze economiche di un altro Paese? Si può cacciare un presidente democraticamente eletto e riconoscere un presidente non eletto? I governi europei hanno già dato la risposta a queste domande. Hanno detto sì, hanno le idee chiare. Mattarella anche. Il suo invito a non tentennare “tra la volontà popolare, e la violenza della forza", è molto eloquente.

Solo Sanders e buona parte dei democratici USA, il Mov5s, contrari all'avventura di Guaidò, e favorevoli ad un processo pacifico per nuove elezioni. E’ la strada percorrere, perché la democrazia, per il popolo venezuelano e per noi tutti, vale più di qualche barile di petrolio.

 

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità