• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tempo Libero > Recensioni > Venezia, palazzo Vendramin Grimani: un gioiello sul Canal Grande

Venezia, palazzo Vendramin Grimani: un gioiello sul Canal Grande

Una visita che parla di arte, cultura e storia

Vivamente consigliata, nel caso si desideri trascorrere una piacevolissima ora tra i fasti dei meravigliosi palazzi della Serenissima, la visita al palazzo Vendramin Grimani.

L’edificio, già esistente nel 1365, splendido esempio di stile proto rinascimentale, è rimasto nei secoli testimone privilegiato della Grande storia della città lagunare - i Grimani dell’Albero d’Oro daranno alla Repubblica un doge, Pietro (dal 1741 al 1752)- ma anche dell’evoluzione dei modi di vivere di abitarvi.

JPEG - 34.8 Kb

Situato dietro campo S. Polo, nel cuore della città, e affacciato sul Canal Grande, si raggiunge attraverso le “sconte” ovvero le callette più segrete e nascoste della città.

La Fondazione dell’Albero d’Oro animata da autentica missione, ha reso possibile che questa dimora sul Canal Grande tornasse a vivere per condurci alla riscoperta della storia delle illustri famiglie che l’hanno abitata e allo studio delle collezioni d’arte disperse.

JPEG - 31.4 Kb

A Venezia, Palazzo Vendramin Grimani è un nuovo luogo di trasmissione, di scambio artistico e culturale aperto al mondo in cui presentare e confrontare espressioni artistiche passate e presenti.

A quest’ultimo proposito dal settembre 2021 sono presenti le sculture in vetro soffiato di Daniela Busarello -ANATOMIA DELL'OCEANO - (2016).

JPEG - 27.2 Kb
Sculture in vetro di Daniela Busarello

Dal 30 agosto 2021 Invisibilia , fotografie di Ugo Carmeni, si presenta come rilettura in termini macroscopici di alcuni elementi formali di rilevo, posti a decorazione della facciata cinquecentesca di palazzo Vendramin Grimani.

In concomitanza con la Biennale di Architettura, vengono esposte per la prima volta a Venezia, una selezione di opere dell’artista bretone Yvan Salomone.

JPEG - 32.9 Kb

A partire da febbraio 2022, la Fondazione dell'Albero d'Oro ospiterà l’artista messicano Bosco Sodi in residenza per la realizzazione di un progetto espositivo curato da Daniela Ferretti e Dakin Hart e in coproduzione con Axel Vervoordt Gallery (Anversa) e Kasmin Gallery (New York).

Parte delle opere che saranno esposte a palazzo a partire da aprile 2022, saranno prodotte direttamente a palazzo Vendramin Grimani da Sodi durante una residenza artistica nel palazzo i cui spazi del piano terra saranno parzialmente trasformati in atelier nel febbraio del 2022. Le opere verranno poi esposte nelle sale del piano nobile, in dialogo con gli spazi e le collezioni della dimora storica sul Canal Grande.

INFO: Fondazione dell’Albero d’Oro

Palazzo Vendramin Grimani
San Polo, 2033
30125, Venezia

T +39 041 8727 750
info@fondazionealberodoro.org

Lasciare un commento

Per commentare registrati al sito in alto a destra di questa pagina

Se non sei registrato puoi farlo qui


Sostieni la Fondazione AgoraVox


Pubblicità




Pubblicità



Palmares

Pubblicità