• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Cronaca > Terremoto in Emilia, giornata di lutto e la terra trema ancora. Serve un (...)

Terremoto in Emilia, giornata di lutto e la terra trema ancora. Serve un aiuto concreto

Riceviamo e rilanciamo con forza l'appello che abbiamo ricevuto da Panzallaria, il blog di Francesca Sanzo, che sta raccogliendo richieste e contribuendo ad aiutare a diffondere appelli e richieste di aiuto. Anche noi vogliamo contribuire e vii chiediamo di darci una mano. Ecco cosa c'è da fare

Da quando è iniziato questo tremendo periodo di scosse che pare ancora non finire, l‘ultima scossa forte è stata quella di ieri sera alle 21:20 di 5.1 di magnitudo che ha colpito nuovamente e soprattutto Novi di Modena (Mo) facendo crollare la Torre dell’Orologio, abbiamo e continueremo a dare ampio spazio alle notizie che riguardano il terremoto, per ovvi motivi di vicinanza. La scossa di ieri sera è stata avvertita distintamente in tutto il Nord ed è arrivata alla fine di una giornata in cui si sperava che lo sciame si fosse calmato, ma purtroppo non è così. Nella serata di ieri riceviamo una richiesta da parte di Francesca Sanzoblogger bolognese e creatrice di Panzallaria blog molto conosciuto, che ci chiedeva, a noi come a tanti altri, di darle una mano a diffondere un appello per trovare, ad esempio, un camper o una roulotte da dare in prestito a una famiglia di San Possidonio, uno dei comuni maggiormente colpiti da questo terribile terremoto. Ma servono tante altre cose. Ecco come fare per offrire il proprio aiuto

C’è da dire che Francesca ha già contribuito con successo a trovare una roulotte per una lettrice del suo blog di San Felice sul Panaro, altro comune colpito dal sisma, ma le richieste a quel punto sono aumentate. Ed è arrivata anche quella di Vasco GherardiAssessore ai lavori pubblici e alla protezione civile di San Possidonio che chiede a chiunque avesse a disposizione un camper o una roulotte di poterla dare ad una famiglia che in questo momento ha bisognoChiunque di voi ne avesse la disponibilità e volesse darla in prestito può scrivere una mail a panzallaria73@gmail.com. Ci sono ancora tante persone che non hanno un posto in tenda o in un campo.

Ma ci sono tante cose che possono essere date da ciascuno di noi e che possono essere portate nei vari punti di raccolta, come ad esempio:

  • tende da campeggio
  • torce
  • crema antizanzare
  • zampironi
  • crema protettiva e dopo sole
  • materassini da campeggio
  • dentifricio
  • spazzolini
  • saponette
  • salviette intime
  • assorbenti interni ed esterni
  • cibo per celiaci

Serve un aiuto concreto per ripartire e dare sostegno a tutte quelle persone che in questo terribile terremoto hanno perso tutto ma non la voglia di ricominciare.

banner-terremoto-san-felice-sul-panaro

Quella voglia di ripartire che viene ribadita in questo banner, realizzato per raccogliere fondi per il comune di San Felice sul Panaro, ci sono tutte le informazioni per contribuire sul sito terremotosanfelice.org.

(image credits Torre Orologio, Novi: rainews24)
Questo articolo è stato pubblicato qui

Commenti all'articolo

  • Di (---.---.---.61) 4 giugno 2012 16:30

    ..io vorrei contribuire con quel che posso...se mi dite dove sono i centri di raccolta, mi attivo per raccogliere qui in Trentino un po’ di roba e per portarla giù...venerdì ho contattato sia la Protezione Civile di Trento che la Croce Rossa Italiana di Trento chiedendo loro se raccogliessero generi (cosicchè l’avrei portari a loro) da portare in Emilia, ma mi hanno risposto che l’Emilia non ha ancora richiesto loro un intervento in tal senso...non capisco: c’è bisogno o non c’è bisogno? fatemi sapere!
    Daniela

    • Di Geri Steve (---.---.---.15) 5 giugno 2012 00:40

      Ottimo esempio di burocrastupidiologia: "se sono così mal messi da non essere in grado di chiedere aiuto, allora non c’è bisogno di aiuto" !
      Penso che l’unica soluzione sia quella dell’aiuto auto organizzato: chi porta roulotte, sacchi a pelo ecc. può vedere quali sono gli altri bisogni reali e comunicarli ad altri volontari.
      Immagino che qualche camper o roulotte di assistenza (cibo, pulizia e animazione) ai bambini i cui genitori siano impediti o impegnati in altro sia certamente gradito e utilissimo.

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares