• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tribuna Libera > Tassare le merendine e giustificare lo sciopero per il clima: è questa la (...)

Tassare le merendine e giustificare lo sciopero per il clima: è questa la nuova politica?

La proposta del Ministro dell’Istruzione di utilizzare le “tasse” per indirizzare consumatori e produttori verso prodotti più salutari e finanziare la scuola e l'innovazione.

Il suo invito alle scuole a giustificare lo sciopero per il clima. Sono segnali di una nuova politica?

E' questa la nuova politica quella che fa del cibo spazzatura una questione politica, e un'occasione per sensibilizzare studenti e cittadini sui consumi che danneggiano la salute, sull'educazione alimentare, sulla questione climatica, o quella che rincorre il consenso ad ogni costo? Il ministro qualche risultato lo ha ottenuto. Ci sono state discussioni, approfondimenti ed analisi.

Una prima battaglia l'ha vinta dal ministro non la guerra. Sono ancora troppi gli ostacoli sul suo cammino: troppo comoda la politica pubblicità e troppo faticosa quella che cerca soluzioni ai problemi, troppo forti le lobby alimentari e più in generale quelle dell’industria che inquina.

Il fatto è che la destra e le aziende se ne fregano della conoscenza, dell’innovazione dell’educazione alimentare, della salute delle persone. Le aziende capiscono solo la riduzione dei costi, il profitto e i partiti solo il consenso.

Ma il ministro ha acceso una speranza.

Foto: Pixabay

 

Commenti all'articolo

  • Di pv21 (---.---.---.243) 28 settembre 12:05

    FARSA > Mimica da sballo e slogan da fanfara.

    Il primo, se non unico, obiettivo dei più rampanti leader politici “innovatori” è quello di apparire e di catturare l’attenzione coinvolgendo emotivamente.

    NON CONTA la portata e la complessità dei temi in esame, né la natura e la rilevanza dei relativi “contenuti”, per dei confronti (dibattiti) che puntano di fatto a risultare tanto semplicistici quanto incalzanti.

    Tant’è che detti “alfieri mediatici” più si assomigliano e più si attaccano.


    Quesito.

    E’ questa la linea maestra della “nuova” politica?

    Di certo al futuro del paese reale non servono promesse “facili” e slogan “mirabili” da campagna elettorale permanente.

    E la risposta non è nel colore delle “alleanze” di governo.


    Resta piuttosto da sperare che certi prototipi di politici “roboanti” finiscano presto nelle retrovie. Anche perché non saranno mai loro a pagare il conto di cotanto funambolico ping-pong.

    Per certo non è così che si supera La crisi – Atto secondo che da anni …

  • Di pv21 (---.---.---.243) 30 settembre 11:42

    CORRIGE > Nel mio precedente post pari oggetto c’è un errore nel link dell’ultima riga. Corretto è La crisi Atto secondo ...

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità