• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Politica > Sondaggi politici: effetto Umbria?

Sondaggi politici: effetto Umbria?

Stando ai sondaggi, il voto in Umbria sembrerebbe premiare il centrodestra anche su scala nazionale. Al contempo, calano M5S e PD.

Dopo le elezioni regionali in Umbria si registra una sorta di effetto bandwagon, cioè una crescita nei sondaggi nazionali a favore dei vincitori della competizione elettorale: i partiti del centrodestra, infatti, segnano tutti e tre una variazione positiva nella nostra Supermedia di questa settimana (anche se Forza Italia in maniera meno marcata rispetto alla Lega e a Fratelli d’Italia). Al contrario, si registra un calo non indifferente per le forze politiche guidate da Nicola Zingaretti e Luigi Di Maio.

Infatti, se i partiti di Matteo Salvini (32,8%), Giorgia Meloni (8,9%) e Silvio Berlusconi (6,8%) guadagnano rispettivamente l’1,2%, l’1,1% e lo 0,2% rispetto alla Supermedia di due settimane fa, il Partito Democratico (18,9%) arretra dello 0,7% e il Movimento 5 Stelle (18,0%) di un punto percentuale e mezzo.

Infine, per quanto concerne i partiti più piccoli del centrosinistra, Italia Viva (4,8%) e +Europa (1,9%) guadagnano lo 0,2% su base bisettimanale. Stabile La Sinistra (2,1%) e in lieve calo (dello 0,2%) i Verdi (1,7%).

Supermedia dei sondaggi politici: le liste e i partiti

 

Questi trend acuiscono il divario tra i partiti della maggioranza e quelli dell’opposizione di centrodestra: se alla nascita del Conte II valevano rispettivamente il 45,9% e il 46,3%, ora la maggioranza si attesterebbe al 43,9% e l’opposizione al 49,5%.

Supermedia dei sondaggi politici: maggioranza e opposizioni

 

Andando infine a guardare gli schieramenti che si sono presentati alle Politiche 2018, la somma dei partiti del centrodestra – che abbiamo detto essere pari al 49,5% – è agli stessi livelli delle Europee 2019 ma è in netta crescita (+12,4%) rispetto al 4 marzo 2018. Il Movimento 5 Stelle, invece, è in lieve crescita rispetto al 26 maggio scorso (+0,9%) ma ormai ben al di sotto del 32,7% toccato alle elezioni politiche dell’anno scorso. Infine, il centrosinistra fa registrare una variazione di segno positivo sia rispetto all’ultima tornata europea (+0,7%), sia rispetto al 4 marzo 2018 (+3,6%).

Supermedia dei sondaggi politici: le coalizioni

 

[Leggi l’analisi completa su Agi]

[Tutti i sondaggi del 2019 e media mobile]

Questo articolo è stato pubblicato qui

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità