• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Media > Santoro sospeso per 10 giorni e sanzionato con mancata retribuzione

Santoro sospeso per 10 giorni e sanzionato con mancata retribuzione

Una punizione esemplare. Propria di un paese meritocratico: si viene sospesi dal lavoro e addirittura si subisce il blocco dello stipendio.
 
Peccato però, che nel sistema Rai italiano – e non solo- nulla è mai come appare.
 
Santoro è stato sanzionato (a partire dal 18 ottobre) per un “Vaffan…bicchiere” rivolto a Masi, dg RAI, nell’introduzione della puntata di inizio stagione di Annozero, programma di punta di Raidue, che ogni serata attesta circa il 20% di share. Il giornalista aveva ripetutamente sottolineato nel suo monologo le pressioni subite dal direttore generale della Rai, lo stesso Masi, che avrebbe preteso quest’anno una par condicio ancor più stringente, con ospiti e collaboratori quasi schizofrenici: ad esempio a Travaglio si sarebbe dovuto affiancare Sgarbi, così da rendere la trasmissione un conglomerato di opinioni sempre e solo opposte e soprattutto urlate.
 
Bisogna anche ricordare che Annozero, come l’anno scorso, non aveva usufruito di nessuna pubblicità mandata in onda dalla Rai prima dell’inizio stagione e Travaglio e Vauro erano ancora senza contratto all’apertura, prestando il proprio lavoro gratuitamente.
 
Ma veniamo a ciò che può sfuggire. Avevo già scritto, in un mio precedente articolo pubblicato su AgoraVox “L’ennesima censura: Rainews oscurata”, delle intercettazioni di Trani, in cui compariva lo stesso direttore generale della Rai:
 
“Berlusconi, il presidente del Consiglio e il proprietario di tre canali televisivi Mediaset è stato intercettato indirettamente, durante l’inchiesta di Trani, mentre cercava di bloccare preventivamente la messa in onda su Raidue di Annozero, programma da sempre ritenuto scomodo dal premier, chiamando Masi, ancora l’attuale direttore generale Rai, il quale gli suggeriva a telefono che “nessuno può fare ex ante, neanche nello Zimbabwe (…) Tu oltre a richiamare le norme e fare le diffide non puoi fare”.
 
Ancora, Masi in un’altra intercettazione al telefono con Innocenzi, commissario Agcom, diceva riguardo alla puntata di Annozero sul caso Mills, “tu portami tutto quello che è possibile avere sulla famosa istruttoria perché quella è l’unica strada possibile (…) Noi con i telegiornali stiamo dando tutto un altro messaggio: vedi adesso come il tg1 ha trattato quell’argomento, il 2 come ha trattato l’argomento ma lo stesso 3 come ha trattato l’argomento… (…) Bisogna muoversi indirettamente (…)”
 
Riguardo alla sospensione per Annozero di due puntate, l’Idv, tramite il suo leader Antonio di Pietro, commenta: “Chiediamo le immediate dimissioni di Masi. La sospensione di Santoro e, conseguentemente, di Annozero per 10 giorni è la conferma che l’ordine impartito da palazzo Chigi sulle epurazioni delle voci libere e sulla censura nei confronti delle opposizioni definite scomode è arrivato a destinazione”. Santoro dal canto suo promette: “Reagirò con tutte le forze e in ogni sede”.
 
Alla luce della meritocrazia, a quando le dimissioni e il blocco dello stipendio di Masi?

Commenti all'articolo

  • Di Riki Bianco (---.---.---.1) 13 ottobre 2010 13:31
    Riki Bianco

    Infatti neanche nello Zimbabwe L’ITALIA ULTIMA AL MONDO SU TUTTO!!

  • Di (---.---.---.230) 13 ottobre 2010 16:26

    PAESE DI MERDAAAAAA ! ! ! ! ! ! ! ! ! !

    Vedere questo sfigatissimo paese sempre più soggiogato dal lavaggio del cervello delle TV dello psiconano e’ una cosa che mi manda il sangue agli occhi.

    Santoro andrebbe premiato, e’ uno dei pochi che non leccano il culo al potere, come fa la massa dei direttori e degli elzeviristi di quella cartaccia che osano chiamare, con sprezzo del ridicolo, "giornali".

    Andrebbero puniti quel leccaculo di Masi e quell’altro leccaculo di minzolini.

    E cominciano a farmi veramente schifo tutti quei cialtroni ignoranti che vivono le loro insulse vite spostando i loro insulsi culi dalla TV ai centri commerciali. Sono queste masse di cialtroni catodicamente eterodiretti che sostengono questo regime quelli che mi fanno più SCHIFO. Senza la loro vile indifferenza gli scherani di UN PREMIER CORROTTO, PUTTANIERE E MAFIOSO non avrebbero mai osato punire uno dei migliori giornalisti italiani.

    Oh Cristo, MA FINO A QUANDO QUESTA CAZZO DI MANDRIA CHE NELLA SUA AUTORAPPRESENTAZIONE OSA CHIAMARSI "POPOLO" CONTINUERA’ A FREGARSENE E FARSI BEATAMENTE I CAZZI SUOI, mentre questo paese marcisce e imputridisce come un cadavere. Quando capiremo che siamo tutti Santoro, siamo tutti, all’occorrenza sulla lista nera, punibili, sacrificabili, eliminabili.

    ODIO GLI INDIFFERENTI. ODIO QUESTA ITALIA DI MERDAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA AAAA.

    VIVA SANTORO. FOTTITI PSICONANO, TU E I TOI LECCACULI.

    ps (per la redazione)

    censuratemi pure. vi rispondo anticipatamente, con le parole di uno dei miei poeti preferiti: "Ie so pazzo e nun me scassate o cazzo"

    complimenti per il pezzo, brava Gloria.

    • Di (---.---.---.184) 13 ottobre 2010 22:09

      Sono assolutamente d’accordo con te. E aggiungo che la trasmissione di Santoro secondo me e’ molto equilibrata ed equidistante (infatti ci sono ospiti di ogni partito e ideologia). Eppure credo di avere un forte senso critico ed autocritico.


      Detto questo mi sembra piuttosto normale che uno che manda affanculo un dirigente della propria azienda ottenga una punizione. Santoro sa argomentare e ha argomentato, quindi mi e’ sembrata una nota stonata il fanculo. 
  • Di Andrea Ciccolini (---.---.---.103) 14 ottobre 2010 12:10
    Andrea Ciccolini

    All’interno di questa vicenda disgustosa bisogna rilevare un fatto importante che aiuta a capire la situazione. Lo stesso Santoro fa notare (parole sue) <<Sempre di mercoledì...Alla vigilia della puntata si scatena regolarmente l’inferno. È un massacro, una via crucis>>.

  • Di (---.---.---.244) 15 ottobre 2010 18:38

    C’è lo zampino di Berlusconi, che si è imposessato anche della Rai, loro dovrebbero essere sospesi.  Anno zero è il miglior programma della Rai, perchè parla degli operai, e dei loro problemi.

    Italiani svegliatevi! prima che sia troppo tardi.

  • Di pv21 (---.---.---.173) 17 ottobre 2010 12:20

    Povero Sacconi! A marzo 2010 con il suo Ddl Lavoro ha previsto che il dipendente deve accettare l’Arbitrato per la risoluzione delle controversie con il datore di lavoro. Ora che è Santoro a chiedere l’Arbitrato è il Direttore Generale Masi che lo rifiuta per adire il Giudice ordinario. C’è poco da fare. Una casta di Primi Super Cives non rinuncia a privilegi ed interessi …

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares