• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Mondo > José Pepe Mujica, fatti e non parole: "Ho rinunciato al mio stipendio di (...)

José Pepe Mujica, fatti e non parole: "Ho rinunciato al mio stipendio di senatore"

José Pepe Mujica ha rinunciato al suo stipendio come senatore perché, “considerando le assenze che sarò costretto a fare per via della mia età e la minaccia del virus, accettarlo sarebbe come rubare i soldi allo Stato, cioè, al mio paese”.Faccio presente che per il Coronavirus, in Uruguay all' 11 maggio 2020 ci sono stati 707 contagiati e 19 decessi.


L'ex presidente uruguaiano José "Pepe" Mujica ha dato alcuni consigli per resistere alla quarantena, l'isolamento sociale, preventivo e obbligatorio che cerca di fermare la pandemia di coronavirus in gran parte del mondo; approfittando della sua esperienza come prigioniero politico, l'ex leader Tupamaro ha chiesto "meno egoismo e più generosità".

E ai primi di maggio che Mujica afferma: che “è difficile per noi avere una chiara consapevolezza del cataclisma in cui è immersa la nostra umanità a causa della realtà di questa malattia contagiosa, a causa delle conseguenze economiche, sociali e politiche che poi verranno... Cari miei umili ascoltatori, non crediate mai che la soluzione alle conseguenze di ciò che sta accadendo sia dietro l’angolo... ogni cosa ha dei limiti in natura... abbiamo dimenticato che non si può navigare senza timone: in questa cosiddetta globalizzazione abbiamo lasciato la leadership del mondo al mercato ed alla tecnologia, dimenticando la coscienza politica degli umani...I l vecchio liberalismo sta diventando così pragmatico e innamorato di se stesso che si è trasformato in liberticida, lasciando dietro di se, per la strada, una lunga striscia di umanità … Se credessi in Dio, direi che questa pandemia è una specie di avvertimento per i sapiens, per gli umani. Stiamo subendo una massiccia distruzione di valore ovunque, ciò comporterà improvvisamente ed esplosivamente una moltiplicazione della povertà. Chi pagherà il costo di tutto questo? Saranno sicuramente i più deboli. Ma qualcosa cambierà di sicuro. Mentre gli sciovinismi salteranno nel mondo ricco e lì diventeranno ferocemente protezionistici, ci saranno risposte da tutto il mondo sotto forma di mobilitazioni di lotta e tensioni sociali. Perché nessuno, nessuno può essere lasciato povero. Queste mobilitazioni partiranno dal basso, soprattutto da coloro che in basso sono precipitati a seguito degli eventi, e metteranno in discussione tutti i governi, come già stanno facendo i giubbotti gialli in Francia. Ci saranno contrapposizioni tra l’aria ricca del mondo e quella più povera. Ci sarà da parte dell’Occidente e in particolare degli Stati Uniti un confronto contro la Cina. È un pericolo se l’umanità non si rende conto che la cooperazione deve essere imposta sulla concorrenza ad ogni costo, soprattutto in questi momenti di tragedia... L’umanità sta raggiungendo i suoi limiti biologici?S aremo in grado di comportarci come specie pensante e non solo come paese e come classe? La politica sarà in grado di guardare lontano, accoppiandosi con la scienza? Raccoglieremo il messaggio di questi giorni?
In questo disastro vedremo che la natura sembra rianimarsi dappertutto, proprio perché noi umani non la stiamo schiacciamo? Continueremo, come oggi, a continuare a spendere 3 milioni di dollari al minuto in bilanci militari?
Dal momento che l’umanità non spende “per la vita” ma “contro la vita, saremo in grado di reagire a tutto ciò?"

In una videoconferenza che ha avuto con il famoso giornalista spagnolo Jordi Évole Requena, ha annunciato che "puoi sempre galoppare con te stesso, è tempo di parlare con quello che è dentro di te". Mujica è stato presidente dell'Uruguay tra il 2010 e il 2015 e come ex guerrigliero Tupamaro è stato arrestato quattro volte dalla dittatura uruguaiana, due volte fuggendo dalla prigione. In totale, è stato rinchiuso in carcere per oltre 12 anni negli anni '70 e '80. Ha 84 anni,attualmente impegnato nell'agricoltura familiare in una fattoria alla periferia di Montevideo, dove vive in un modo spartano:  La peggiore solitudine è quella che abbiamo dentro; è tempo di meditare. Parla con te stesso e cerca di immaginare una finestra sul cielo. A ognuno di voi che vi sentite tristi e sconfortati da questi momenti, dico: Finché avrete una ragione per vivere e combattere, non avrete tempo per la tristezza”.

Precedentemente avevo iniziato a redigere questo post con questa domanda, a coloro che siedono in Parlamento, al Senato e al Parlamento Europeo: Chi l'ha visti i Nostri al tempo della pandemia coronaviruscovid-19, non dico rinunciare allo stipendio ma a dimezzarlo almeno per 3 mesi?

Dunque solo pochi giorni fa, Pepe Mujica, consapevole dell'impatto spaventoso del coronavirus sull'economia mondiale e del suo Paese, ha concluso così "Non critico gli altri. Ognuno ha il suo modo di essere".

Capito?

Doriana Goracci

Foto: Frente a Aratiri/Flickr

 

Commenti all'articolo

  • Di Enzo Salvà (---.---.---.64) 13 maggio 15:42
    Enzo Salvà

    Il buon vecchio tupamaro non si smentisce mai, ..... l’umanista che fa quello che dice a partire da se stesso..... ne ha combinate delle belle e buone da Presidente, ma quanto è giovane quel vecchio?

    Un Saluto

    Es.

  • Di Doriana Goracci (---.---.---.171) 13 maggio 16:31
    Doriana Goracci

    proprio così, lui è un pragmatico e un poeta romantico,mi piace per questo e tanto:"La mia idea di vita è la sobrietà. Concetto ben diverso da austerità, termine che avete prostituito in Europa, tagliando tutto e lasciando la gente senza lavoro. Io consumo il necessario ma non accetto lo spreco. Perché quando compro qualcosa non la compro con i soldi, ma con il tempo della mia vita che è servito per guadagnarli. E il tempo della vita è un bene nei confronti del quale bisogna essere avari. Bisogna conservarlo per le cose che ci piacciono e ci motivano. Questo tempo per se stessi io lo chiamo libertà. E se vuoi essere libero devi essere sobrio nei consumi. L’alternativa è farti schiavizzare dal lavoro per permetterti consumi cospicui, che però ti tolgono il tempo per vivere." ciao Enzo! grazie

Lasciare un commento

Per commentare registrati al sito in alto a destra di questa pagina

Se non sei registrato puoi farlo qui


Sostieni la Fondazione AgoraVox


Pubblicità




Pubblicità



Palmares

Pubblicità