• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Fabrizio Lorusso

Fabrizio Lorusso

Sono di Milano, enclave Bovisa, dall’estate ‘77. Scrivo, però, da Città del Messico, dove ho studiato master e dottorato in Latino-Americanistica. Sono giornalista free lance per media italiani e messicani. Curo un blog sul sito Unita.It, il LatinoAmericaExpress. Sono uno dei redattori di CarmillaOnLine e il mio primo blog è LamericaLatina.Net. Sono autore del libro di giornalismo narrativo NarcoGuerra. Cronache dal Messico dei cartelli della droga (Odoya, 2015) libro reportage La Fame di Haiti con Romina Vinci (L'erudita/Perrone, 2012) e del libro Santa Muerte Patrona dell'Umanità, un diario, saggio e reportage narrativo sul Messico e il culto alla Santa Muerte, edito da Stampa Alternativa nel 2013. L'America Latina sta anche su Facebook, la Santa si trova in questo blog e io su Twitter @FabrizioLorusso

Statistiche

  • Primo articolo sabato 01 Gennaio 2011
  • Moderatore da sabato 01 Gennaio 2011
Articoli Da Articoli pubblicati Commenti pubblicati Commenti ricevuti
La registrazione 148 4 49
1 mese 2 0 0
5 giorni 0 0 0
Moderazione Da Articoli moderati Positivamente Negativamente
La registrazione 0 0 0
1 mese 0 0 0
5 giorni 0 0 0












Ultimi commenti

  • Di Fabrizio Lorusso (---.---.---.222) 10 maggio 2016 21:27
    Fabrizio Lorusso

    Dico che il tuo blog è interessante e che conosco il portoghese, ma per iniziare un dialogo costruttivo non si dovrebbe "squalificare" l’interlocutore a priori, come hai fatto nel commento. Non mi sono mai definito "costituzionalista", ma ho letto (chiaramente, altrimenti non mi metto a scrivere un articolo) gli articoli della Costituzione brasiliana che regolano la materia dell’impeachment e le leggi relative. Esistono delle interpretazioni contrastanti al riguardo che, comunque, non inficiano il ragionamento dell’articolo circa la situazione politica brasiliana e il contesto nazionale e internazionale.

  • Di Fabrizio Lorusso (---.---.---.154) 6 luglio 2012 22:14
    Fabrizio Lorusso

    Grazie a te, Ciao!

  • Di Fabrizio Lorusso (---.---.---.82) 7 luglio 2011 01:01
    Fabrizio Lorusso

    Caro lettore, mi fa piacere ricevere il suo commento e non creda che io non abbia pensato ad alcune possibilità interpretative o sentito varie versioni prima di scrivere il pezzo. Effettivamente i dubbi sono sempre tanti ed è bene sviscerarli. Non credo che lei sia un destrorso o fascistone, non ne vedo i motivi... ma credo di più alla conferenza stampa dei no-tav e alle persone che conosco che erano là piuttosto che al Tg1, solo per citare un esempio. Sul termine Black Bloc e su come esso ormai sia solo un’invenzione-spauracchio ha ragionato molto bene il blogger leonardo qui: http://leonardo.blogspot.com/2011/07/tutti-matti-per-bb.html Io ho criticato l’uso e abuso della terminologia e il fatto che poi si tenda a generalizzare insultando senza (quasi) mai difendere l’altra parte, quella che prende i lacrimogeni e viene picchiata, quella che spesso è vittima di veri e propri complotti e strategie di polizia e/o politiche. Non aiuta certo sviare l’attenzione sui presunti B.B. (presunti perché sono un concetto usato asetticamente per qualunque articolo, un po’ ormai come parlare di "globalizzazione" o "comunismo") e creare l’immaginario tipo "invasione di Hooligans", dato che molti "sarebbero" anche stranieri o almeno, come alcuni media hanno azzardato, in maggioranza provenienti da fuori Val di Susa (e chi se ne frega??).

  • Di Fabrizio Lorusso (---.---.---.247) 18 aprile 2011 15:51
    Fabrizio Lorusso

    Giovanni Proiettis deve tornare in Messico - Pensatori, giornalisti e attivisti chiedono il ritorno del giornalista espulso http://www.narconews.com/Issue67/ar... Per aggiungere la tua firma, manda una email a oshalcon@gmail.com col tuo nome, Paese e nome dell’eventuale organizzazione di appartenenza. Giovanni Proiettis, stimato professore della UNACH e collaboratore del quotidiano Il Manifesto, è stato incredibilmente espulso dal Messico. L’Istituto Nazionale di Migrazione sostiene che il suo documento migratorio (FM2) era scaduto. Non è vero. Durante la sua espulsione e deportazione nNon ha mai avuto la possibilità di chiamare un avvocato, non ha potuto avvisare la moglie, tanto meno parlare col console italiano, situazione che configura gravi violazioni dei suoi diritti umani. Chiediamo il ritorno di Giovanni Proiettis in Messico, la sua patria d’elezione. Claudio Albertani, Guillermo Almeyra, Carlos Martínez de la Torre, Emma Cosio Villegas, Mercedes Osuna Salazar, Marisa Kramsky Espinoza, Adolfo Gilly, Al Giordano, Julio Hernández López, Clara Ferri, Sabina Longhitano, Stefano Sartorello, Paola Ortelli, Nadia Victoria Chichiarelli, Roberto Castelli, Patito Rubio, Stefania Montecucco, Sergio Toniolo, Multiforo Alicia, Narco News, Lilia Zueck, Harry Cleaver, Stephen Zunes, Fabrizio Lorusso

TEMATICHE DELL'AUTORE

Mondo Cultura Religione

Pubblicità



Pubblicità



Palmares

Pubblicità