• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Cronaca > ESCLUSIVO - Intervista a Marius Arnesen, sua la foto del killer di (...)

ESCLUSIVO - Intervista a Marius Arnesen, sua la foto del killer di Utøya


Marius Arnesen è un fotografo e video-operatore norvegese che lavora per la Norvegian Broadcast Company. E' stato il primo (e finora l'unico) ad aver fotografato il killer della strage sull'isola di Utøya, Anders Breivik, ripreso in un video di 10 secondi circa mentre ancora sparava sulla folla in fuga. Arnesen ha risposto in esclusiva alle domande di AgoraVox Italia.

Abbiamo visto tutti la sua foto che ritrae Anders Breivik in piedi tra le vittime, quando ancora non si conosceva l'identità del killer. Che cosa ha pensato mentre sorvolava l'isola?

«Inizialmente, mentre arrivavamo nei pressi dell'isola, non abbiamo visto nessuno, tanto che pensavamo che l'isola fosse già stata evacuata dalla polizia. Dopo alcuni minuti, mentre volavamo lì intorno, abbiamo visto che molte persone si erano tuffate in acqua e cercavano di nascondersi dietro gli scogli, tentando di scappare dall'uomo armato e di evitare le pallottole. Fu in quel momento che cominciammo a realizzare che qualcosa di molto grave stava accadendo sull'isola».


Che cosa avete visto dall'elicottero?

«Dall'elicottero abbiamo visto tante persone nuotare e molte altre venire trasportate via dalla corrente, perché in acqua c'era sia gente viva che cadaveri. Abbiamo visto le scialuppe di salvataggio recuperare le vittime dal mare, ed anche una barca con a bordo i membri dello SWAT, i servizi speciali della polizia, avvicinarsi al lato sud dell'isola per intraprendere le operazioni di salvataggio. C'erano dei bambini che correvano incontro ai poliziotti, e verso il molo ormai sicuro».



Quando ha realizzato esattamente cosa stava filmando?

«Riprendere dall'elicottero col cattivo tempo è davvero difficile, così all'inizio abbiamo cercato di girare dei video generali di tutta l'area, di orientamento. Ma quando abbiamo realizzato cosa stava accadendo ho cominciato anche a riprendere filmati ravvicinati delle persone coinvolte. In una di queste è possibile vedere il killer. Non ho realizzato di averlo fotografato finché non tornammo al quartier generale e rivedemmo gli spezzoni video in uno schermo più grande».


Avete scattato altre foto del killer? 

«No, il breve video di 10 secondi circa è l'unico che mostra il killer in azione».
 



Video and photo by NPK©

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares