• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Cronaca > Cosenza: la zarina Enza Bruno Bossio

Cosenza: la zarina Enza Bruno Bossio

Cosenza: la zarina Enza Bruno Bossio

La sigla delle pietre che si sbriciolano a cascata in un orizzonte nero. Le fiamme che si alzano sullo slogan rosso fuoco: Perfidia web, e lei, la sagoma della conduttrice, Antonella Grippo, che tiene in mano il forcone del diavoletto a forma di “W”, del web, appunto, preannunciano l’anteprima di una puntata, la decima, più graffiante che mai. L’ospite è d’eccezione: Vincenza Bruno Bossio. Per gli amici solo Enza. Lei, la moglie di Nicola Adamo, ex assessore regionale sotto l’egida di Agazio Loiero e plurindagata insieme alla sua metà in diversi procedimenti giudiziari, si fa valere. Si è guadagnata il diritto di replica. Da Why Not in poi la sua vita è cambiata. La first lady dell’inchiesta che fu di Luigi de Magistris si lamenta in un blog che il pm le “ha rovinato la vita”. Lo ha detto e scritto svariate volte. Non ci ha peli sulla lingua la Bossio. Il suo secondo nome al maschile è solo un’azzeccata coincidenza. Ha la virulenza di un uomo fuori controllo. Il suo linguaggio non conosce la faziosità del politichese ma nemmeno il garbo della dialettica. È tutta pancia. Questa volta il suo sassolino nella scarpa è un giornalista. Si chiama Paolo Orofino. E, di riflesso, il direttore de il Quotidiano della Calabria, Matteo Cosenza, che “ha fatto stampare le stronzate” scritte dal cronista. Mentre lei proferisce queste celestiali riflessioni sulla professione di uno dei pochi veri giornalisti rimasti in Calabria le frasi di senza censura e di libertà di espressione bagnano come un impermeabile una replica che appare un’intimidazione. Bella e buona. Dopo averlo già dichiarato giorni fa pubblicamente a Cosenza, in un incontro del Pd, che Orofino non sarebbe un giornalista, lo ribadisce adesso sul sito del Quotidiano della Calabria: “è un pseudo giornalista” (“un”, sic! ndb).
 
 
“Ma a proposito della mia visibilità - esordisce lasciando trasparire un discorso antecedente e opportunamente tagliato per meglio confezionare la “graffiante puntata” - io devo dire, anche se sono ospite del quotidiano on line, ne approfitto, diciamo per dirlo, come fa il direttore di un giornale, come il Quotidiano della Calabria, dal punto di vista…”. La Grippo prende subito le difese di Matteo Cosenza, che l’ha voluta sul sito del Quotidiano dopo che Telespazio le ha sbattuto la porta in faccia. Non c’è verso: la Bossio è avvelenata contro Orofino. La conduttrice la interrompe ancora lanciando una freccia a favore del cronista: “E’ il principe dei giornalisti di cronaca giudiziaria”. E lei replica seccamente: “E’ il principe delle veline e dei pm”. La scritta in rosso libertà di espressione compare per l’ennesima volta sul nero che alterna la visuale di un pc spento. Poi lo stacco musicale che indica la fine. L’appuntamento è per domani per vedere per intero la puntata. Decisamente imperdibile.
 
Non ha gradito, la Bruno, moglie dell’ex assessore alle Attività produttive, che qualcuno si sia preso la briga di mettere nero su bianco gli sviluppi di un’inchiesta, ancora tutta da scrivere, che vede coinvolto il marito insieme a Giancarlo D’Agni, un elettricista che si è fatto strada al fianco di Adamo tanto diventare il suo avamposto nella tela degli imbrogli, il collega di Giunta, Diego Tommasi, nonché l’ex governatore della Calabria, Agazio Loiero, e società all’uopo costituite per sperperare, secondo l’accusa della Procura prima di Paola e ora di Catanzaro, l’Eolo calabro.
 
Zarina, questo il nomignolo che le viene affibbiato nelle carte dell’inchiesta grazie ad un esposto che ha anticipato i riscontri su una presunta lobby che vedrebbe proprio nella coppia Adam’s l’apice piramidale del comando. La Bruno si difende con i denti e scaglia tutta la sua rabbia contro chi ha avuto il coraggio di scriverlo. È un’abitudine la sua. Anche con una schiera di manifestanti davanti alla sede del Pd di Cosenza è scesa giù dal Palazzo e ha inveito contro di loro: “Tu chi stai facendu cà?” E poi con il cellulare ha cercato disperatamente di far valere con una semplice chiamata il suo potere. Le sue urla sono un tormentone. Un idioma personalizzato. Difficile imitarlo.Enza Bruno Bossio, una zarina versione terzo millennio e rigorosamente Made in Calabria.

I commenti più votati

  • Di (---.---.---.134) 28 settembre 2010 11:22

    possibile che tutti quelli che non sono d’accordo sono dei sciacalli..di articoli gentilissima signora ne sono stati scritti, ecco una sintesi di un pezzo che la riguarda;

    Enza Bruno Bossio, moglie di Nicola Adamo, è stata invece rinviata a giudizio dal gup di Lecce per truffa e falso ideologico: come commissaria ministeriale avrebbe stilato una relazione falsa in favore di un’azienda pugliese che ha poi ricevuto i fondi dalla legge 488.

    (Si veda “Ansa” e “Il Quotidiano della Calabria” del 17 febbraio 2008).......

    distintissimi saluti da uno sciacallo.

    tonino rotundo

  • Di (---.---.---.93) 29 settembre 2010 01:12

    per la signora Adamo, si faccia un piccolo esame di coscienza, non confondere l’oro con la m...a

    i giornalisti devono fare il loro mestiere, i ladri faranno e continueranno a fare i ladri, per non parlare dell’arroganza, lei ne ha da vendere...da vendere ai suoi simili, non certamente a persone che lei definisce sciacalli.
    avete rovinato la Calabria, lei è suo marito, fate il gatto e la volpe.
    distinti saluti , le scrivo per educazione.
    maria pia cordopatre
  • Di (---.---.---.78) 27 settembre 2010 20:31

    Io non la penso come lei dottoressa Enza Bruno Bossio, per me lei è colpevole, ma è un mio parere, vedendo i video che la riguardano è lei che fa paura, la sua arroganza supera ogni limite,

    perchè definirci sciacalli, cosa dovremmo dire noi cittadini...
    cantare vittoria ......quanti innocenti sono stati condannati e quanti colpevoli sono stati assolti.
    a Emilio Grimaldi l’informazione non va imbavagliata, auguri
    distinti saluti
    luigi ciccuto
  • Di (---.---.---.78) 28 settembre 2010 01:15

              mi dispiace contraddirla dottoresa 

     Enza Bruno Bossio
    io sono per l’informazione , dottor E.Grimaldi continua a fare il suo lavoro, un lavoro che fa bene, leggo da molto tempo il suo blog, lo trovo molto interessante, e dico che potrebbe scrivere per qualsiasi testata giornalistica......i fatti come sempre le daranno ragione, che dire mi ripeto e riscrivo una frase già scritta, tante persone oneste sono in galera e tante sono fuori pur se colpevoli.....
    distinti saluti
    domenico dragone 

Commenti all'articolo

  • Di enza (---.---.---.69) 27 settembre 2010 18:48

    Siccome hai detto tu stesso che non le mando a dire, nè mi fanno paura 4 pseudo noglobal con i fumogeni contro la mia casa politica(il PD), ti comunico che hai dimenticato di scrivere che nel processo Why not SONO STATA ASSOLTA. Alla faccia tua e di tutti gli sciacalli come te

    • Di (---.---.---.78) 27 settembre 2010 20:31

      Io non la penso come lei dottoressa Enza Bruno Bossio, per me lei è colpevole, ma è un mio parere, vedendo i video che la riguardano è lei che fa paura, la sua arroganza supera ogni limite,

      perchè definirci sciacalli, cosa dovremmo dire noi cittadini...
      cantare vittoria ......quanti innocenti sono stati condannati e quanti colpevoli sono stati assolti.
      a Emilio Grimaldi l’informazione non va imbavagliata, auguri
      distinti saluti
      luigi ciccuto
  • Di (---.---.---.239) 27 settembre 2010 19:07
    Gentile dott.ssa Enza Bruno Bossio,
    non avevo dubbi sulla ponderatezza del suo prezioso commento. Come nemmeno sulla sua "assoluzione". Però mentre su questa presto la Procura generale farà Appello (fonte: il numero uno delle veline"). Sulla sua forma intellectus , invece, difficilmente si potrà mai obiettare alcunché. 
    Cordialità
    emilio grimaldi
  • Di (---.---.---.78) 27 settembre 2010 20:47

    Gentile dottor Emilio Grimaldi ho condiviso questo video, che classe la signora ..notate come si rivolge ai quelli che manifestano....E tu chi stai facendo... quanti innocenti sono stati messi in galera e come scrive anche il signor Luigi quanti colpevoli assolti. bravo Emilio un bellissimo articolo e fai informazione, altro che sciacallo, ma la preda chi è ?...

    cordiali saluti 
    michino caronte
  • Di (---.---.---.78) 27 settembre 2010 21:58

    dottor Emilio Grimaldi sono onorata di fare parte del suo schieramento di sciacalli, se per sciacalli s’intende gente per bene, come io e lei....

    continua a fare il proprio lavoro, la sua penna scrive e come scrive bene, per la SIGNORA non so che dire hanno già scritto che è una che si arrabbia facilmente contro chi scrive....attento ai suoi morsi.
    cordialmente 
    nadia 
  • Di (---.---.---.78) 28 settembre 2010 01:15

              mi dispiace contraddirla dottoresa 

     Enza Bruno Bossio
    io sono per l’informazione , dottor E.Grimaldi continua a fare il suo lavoro, un lavoro che fa bene, leggo da molto tempo il suo blog, lo trovo molto interessante, e dico che potrebbe scrivere per qualsiasi testata giornalistica......i fatti come sempre le daranno ragione, che dire mi ripeto e riscrivo una frase già scritta, tante persone oneste sono in galera e tante sono fuori pur se colpevoli.....
    distinti saluti
    domenico dragone 
  • Di (---.---.---.134) 28 settembre 2010 07:01

    buongiorno a tutti compreso la dottoressa Enza Bruno Bossio mi lasci dire, lei chiama e definisce "sciacalli" persone che non la pensano come lei, la definiscono anche la " zarina" qui commettono a mio parere degli errori, non vedo niente che la si possa paragonare a una zarina, semmai vedendo i vari video in circolazione, non me ne voglia a mio modesto parere io la paragonerei a una "CORNACCHIA".

    distinti saluti
    luca.
  • Di (---.---.---.134) 28 settembre 2010 11:22

    possibile che tutti quelli che non sono d’accordo sono dei sciacalli..di articoli gentilissima signora ne sono stati scritti, ecco una sintesi di un pezzo che la riguarda;

    Enza Bruno Bossio, moglie di Nicola Adamo, è stata invece rinviata a giudizio dal gup di Lecce per truffa e falso ideologico: come commissaria ministeriale avrebbe stilato una relazione falsa in favore di un’azienda pugliese che ha poi ricevuto i fondi dalla legge 488.

    (Si veda “Ansa” e “Il Quotidiano della Calabria” del 17 febbraio 2008).......

    distintissimi saluti da uno sciacallo.

    tonino rotundo

  • Di (---.---.---.134) 28 settembre 2010 12:11

    mi sono documentata sulla zarina...ecco cosa ne viene fuori..

    (Si veda “Il Quotidiano della Calabria” del 12 novembre 2007)

    Enza Bruno Bossio, moglie di Nicola Adamo, è stata invece rinviata a giudizio dal gup di Lecce per truffa e falso ideologico: come commissaria ministeriale avrebbe stilato una relazione falsa in favore di un’azienda pugliese che ha poi ricevuto i fondi dalla legge 488.

    (Si veda “Ansa” e “Il Quotidiano della Calabria” del 17 febbraio 2008)

    Infine, Nicola Adamo ed Enza Bruno Bossio sono indagati per «bancarotta semplice e fraudolenta» nell’ambito del fallimento della società “Tesi”, azienda cosentina per lungo tempo impegnata nella fornitura di servizi informatici. Gli atti sono stati trasferiti per competenza territoriale dalla procura di Catanzaro a quella di Cosenza.

    (Su questo si veda “Gazzetta del Sud” 1 dicembre 2009)

    insomma ora conosciamo un pò meglio questa persona… Volevo dire solo un ultima cosa alle persone che lo applaudivano che da anni ci fanno due coglioni a tamburo sulla legalità e sulla giustizia… Non è meglio se state ZITTI?

    fonti: http://domani.arcoiris.tv/?p=4915#nadamo


    per il giornalista Emilio Grimaldi, paragonato a uno sciacallo...vai avanti per la tua strada, di questi personaggi ne incontrerai ancora sul tuo cammino.....che lady

    pietro malodi

  • Di (---.---.---.134) 28 settembre 2010 14:21

    per la dottoressa Enza Bruno Bossio, moglie di Nicola Adamo.....meglio sciacalli che dei fottutissimi ladri, penso che anche il giornalista E. Grimaldi non ha mai avuto l’onore di essere indagato.....Auguri, non vorrei venire a portarle le sigarette o le arance...

    saluti
    Elena Spinelli.
  • Di (---.---.---.93) 29 settembre 2010 01:12

    per la signora Adamo, si faccia un piccolo esame di coscienza, non confondere l’oro con la m...a

    i giornalisti devono fare il loro mestiere, i ladri faranno e continueranno a fare i ladri, per non parlare dell’arroganza, lei ne ha da vendere...da vendere ai suoi simili, non certamente a persone che lei definisce sciacalli.
    avete rovinato la Calabria, lei è suo marito, fate il gatto e la volpe.
    distinti saluti , le scrivo per educazione.
    maria pia cordopatre
  • Di (---.---.---.6) 29 settembre 2010 09:12

    io li definirei "la coppia più truffaldina della Calabria" vi vedrei bene in galera, altro che cantare vittoria, per aver ottenuto l’assoluzione.......Io al suo posto( per modo di dire non ci vorrei stare neanche per tutto l’oro del mondo) non canterei troppo....

    grande grande grande l’informazione e i veri giornalisti, e lei dottor Grimaldi ne fa parte, altro che sciacalli.
    distinti saluti perri giorgio
  • Di (---.---.---.1) 30 settembre 2010 07:22

    la zarina Enza Bruno Boss......................
    semmai la paragono alla gallina più vecchia del pollaio di mia nonna, quando la vado a trovare in Calabria,................vedendo il video è proprio lei la zarina della mia nonna...
    Lucia.
  • Di (---.---.---.188) 1 ottobre 2010 07:27

    dottoressa Enza, dovrebbe fare arrestare tutti quelli che vogliono conoscere la verità..siamo degli sciacalli per aver manifestato in un paese " democratico" 

    vuole querelare chi? 
    chi non la pensa come Lei
     truffaldini e corrotti, ma quando vi arrestano.
    Gian Luca
  • Di (---.---.---.11) 13 ottobre 2010 07:34

    qualcuno ha novità da dirci su questa signora?

    grande Emilio.

    nadia
  • Di (---.---.---.216) 16 ottobre 2010 21:23

    Signora Enza lei potrà raccontare quello che vuole, lei potrà essere ospite in televisione potrà dire di essere stata assolta....con i giudici che ci sono in Calabria......grande Gioacchino Genchi....di magistrati onesti ne abbiamo, peccato che hanno le valigie sempre pronte per essere sostituiti,

    questo deve andare a dire quando la intervistano..ai giornalisti, informate informate. 
    Grimaldi è uno di quelli che informa....altro che minacce di querele.
    cordiamente Maria Concetta
  • Di (---.---.---.135) 16 novembre 2010 01:27

    al giornalista Grimaldi ci sono delle novità? querele

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares