• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Profughi – migranti: ma in Italia c’è un’invasione in atto? E i nostri migranti che fuggono dall’Italia?

Di L’altra campana (quello che è successo veramente) (---.---.---.107) 10 luglio 11:30

Karo kocis nessuno vuole negare il diritto ad altri di emigrare, anzi noi, per dinamiche nostre, ne avremo sempre più bisogno.

Il problema è che tali ingressi nel nostro paese devono essere assolutamente regolamentati e rispettare norme specifiche. Dobbiamo fare entrare chi vogliamo e quanti vogliamo con piani annui che permettano la piena integrazione dei soggetti esteri. Anzi certe figure dovranno essere incentivate in quanto non più presenti in maniera sufficiente tra gli italiani.

L’unica cosa che non va è appaltare ai centri sociali od alle ong la nostra politica dell’immigrazione ed il controllo delle frontiere come sta succedendo adesso e trasformare l’Italia in un immenso campo profughi con gente senza arte né parte che vaga e delinque mantenuta direttamente ed inderettamente con le nostre tasse ed a carico del nostro servizio sanitario nazionale. Mi pare che il problema sia stato volutamente strumentalizzato a fini politici da certe parti politiche a secondi fini, molte volte inconfessabili.

Non si tratta di fascismo o razzismo come viene evidenziato ad ogni piè sospinto ma solo di buon senso e necessità di rispetto delle regole di civile convivenza e delle norme approvate da un parlamento democraticamente eletto. Tutto qua, e senza bisogno di scomodare i massimi sistemi.


Lasciare un commento

Per commentare registrati al sito in alto a destra di questa pagina

Se non sei registrato puoi farlo qui


Sostieni la Fondazione AgoraVox