• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Mondo > Yemen, pessima notizia per una popolazione devastata: la Croce rossa ritira (...)

Yemen, pessima notizia per una popolazione devastata: la Croce rossa ritira il personale

Tre giorni fa il Comitato internazionale della croce rossa ha deciso il ritiro di 71 suoi operatori dallo Yemen, a causa dell’insicurezza, delle minacce e degli ostacoli alle sue attività.

A far scattare la decisione è stata l’uccisione, il 21 aprile, di Hanna Lahoud, funzionaria del Comitato, colpita a morte mentre stava viaggiando a bordo di un veicolo ufficiale nei pressi della città di Ta’iz.

È un momento terribile per gli operatori umanitari in Yemen: sono lì per salvare vite e sono costretti a fuggire per salvare le loro. Per la popolazione civile yemenita, devastata da oltre tre anni di conflitto tra i gruppi armati huthi e la coalizione militare dei paesi del Golfo, già profondamente dipendenti dagli aiuti umanitari, la situazione è destinata a peggiorare.

Il Comitato è presente nello Yemen da oltre mezzo secolo. Ma mai come in questo periodo i suoi operatori e le sue attività sono stati minacciati, bloccati e presi direttamente di mira. Siamo di fronte a nient’altro che crimini di guerra.

In questi tre anni di conflitto Amnesty International ha denunciato attacchi delle forze anti-huthi contro ospedali e altre strutture mediche nella zona di Ta’iz e attacchi degli huthi contro obiettivi simili, compreso un ospedale nella provincia di Hodeidah.

La coalizione guidata dall’Arabia Saudita non è stata da meno (nella foto, ciò che restava di un ospedale di Medici senza frontiere, attaccato nel 2016). Il 5 giugno il Consiglio norvegese per i rifugiati ha denunciato un attacco aereo nei pressi di una delle sue strutture nella capitale Sana’a.

Questo articolo è stato pubblicato qui

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità