• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Mondo > USA, uccisa Teresa Lewis

USA, uccisa Teresa Lewis

Jarrat (VIRGINIA) - Come previsito e prevedibile la Lewis è stata uccisa dalla ingiustizia Americana, in Virginia. Era stata condannata nel 2003 alla pena di morte per aver "pianificato" l'assassinio del marito e del figlio adottivo di lui. La Lewis, 41 anni, è morta per un'iniezione letale alle 03:13 ora italiana ed è quindi diventata la prima donna ad essere uccisa dalla ingiustizia di Stato in Virginia da quasi un secolo, nonché la prima in Usa da cinque anni a questa parte.

Mentre la società prosegue con la sua ordinarietà sistemica, mentre nel mondo continuano ad affermarsi guerre, abusi di potere e di Stato, ingiustizie sistemiche, mentre nel mondo si strumentalizzano vicende umane come quella della donna iraniana che rischiava la lapidazione per mere ragioni di potere, una donna è stata uccisa dalla ingiustizia marchiata USA.

Mi chiedo, ma se la Sakineh fosse stata lapidata?

Manifestazioni di stato nello Stato, dibattiti in Tv, appelli di condanna, e tanto altro ancora.

Per la Lewis? Indignazione massima percepisco ancora una volta nel mio essere uomo credente in tutt'altro sistema sociale e di giustizia sociale.

Questo episodio, triste, e tragico deve fare necessariamente riflettere.



Ci sono ancora tante persone che rischiano di essere condannate a morte negli Usa, evitiamo in qualche modo che ciò accada.

E' un triste giorno oggi, specialmente per chi è convinto ancora che gli USA siano la grande democrazia, per chi crede che Obama abbia invertito o apportato un grande cambiamento culturale negli Usa.

Pura illusione.

Oggi è un giorno triste.

Oggi è un giorno ove una donna è stata uccisa dalla ingiustizia americana con una iniezione letale.

Uccisa dalla ingiustizia di Stato.

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares