• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Istruzione > Scuola: essere venduti per la ruota di un superjet!

Scuola: essere venduti per la ruota di un superjet!

Con la spending review si otterrà che l'IVA non aumenti, questa è la cosa più sbandierata. Sono contenta che l'IVA non aumenti, ma io non me ne accorgerò molto perché non potrò più fare acquisti che non siano il minimo per vivere.

Io sono una docente inidonea per motivi di salute, la spending review, operazione abile di statistica che ci tratta tutti come numeri e magari lo fossimo e non avessimo sentimenti, ha cancellato quelli come me. In questo modo lo stato risparmierebbe 103,82 milioni per il 2012 e il 2013, nel frattempo pare sia in programma l'acquisto di due super jet del costo di 750 milioni di dollari.

Per racimolare questo “ingente” risparmio che al massimo potrebbe servire a comprare una ruota, o un'ala di un super jet, noi docenti passeremo nelle segreterie, le biblioteche e i progetti didattici resteranno deserti (unico stato europeo a fare questo) e i segretari precari non lavoreranno (però l'iva anche per loro sarà più bassa). Ora molti pensato che ce lo meritiamo, che siamo finti malati, che insomma almeno un lavoro l'abbiamo (gli ATA no però). Io, quando si è prospettata la cosa, ho pensato al mio lavoro lasciato a mezzo, la biblioteca di cui mi occupo mezza schedata e mezza no, poi ho pensato a me in segreteria e ho avuto e ho paura.

Paura del peggioramento della mia salute, paura degli attacchi di panico che io non auguro a nessuno. Adesso ho rabbia e paura. E mi chiedo, vi chiedo: cos'ho fatto di male? Perché devo essere punita? Mi chiedo e vi chiedo: che cosa fare nella crisi delle persone malate, deboli, fragili? Noi inidonei, le persone con gravi disabilità, gli handicappati, i dementi, i pazzi, i menomati, quelli da Cottolengo... ecc. ecc. Perché abbiamo trovato bei nomi, ma non ci siamo posti il problema. Che senso ha che esistano persone fragili e non integre? Che senso ha vivere così a lungo? Allora se punite me, che ho laurea e 4 abilitazioni e capacità che andranno perse, solo perché sono più fragile dovete dirlo. Questo tipo di società liberista, capitalista, come volete chiamarla, non prevede la tutela dei deboli.

Lo sviluppo non può permetterselo e d'altra parte i deboli europei sono stati fortunati rispetto al resto del mondo. Io credo che dovremmo tutti ribellarci. Io, delusa dallo stato italiano cui tanto ho dato, d'ora in poi non collaborerò più, a cominciare dai consumi. Sono una persona non un numero, sono un individuo non un consumatore. Sono un cittadino... forse non più. Anche da cittadino vorrei dimettermi, usando lo Stato come gli evasori, i truffatori, i mafiosi, certa politica, invece di servirlo come ho fatto sino ad ora.

Non voglio altro che una risposta non ipocrita: che fare delle persone fragili (e non ricche) in questa società?

Commenti all'articolo

  • Di (---.---.---.210) 6 agosto 2012 11:17

    brava maria tosa

     

    lailasarri

  • Di (---.---.---.196) 6 agosto 2012 13:52

    Buongiorno Maria Rosa,

    Questo suo articolo come molti altri mette in evidenza la situazione attuale degli sprechi e delle sperequazioni della spesa pubblica che privilegia costi inutili o dannosi e danneggia la cultura ,sanita,previdenza ,ricerca ecc.
    Tutto questo e stato ed e possibile perche negli ultimi 30/40 anni le persone preposte a formare le nuove leve dirigenti ed operative hanno fallito.
    E hanno fallito per i seguenti motivi.
    1) Hanno trasmesso senza verificare la veridicita di quanto ricevuto senza mai metterlo in discussione anche quando era palesemente sbagliato per non perdere il posto di lavoro.
    2) Non hanno insegnato ai giovani a vedere l altra faccia della medaglia.
    3) Hanno permesso che si formassero stili di vita totalmente sbagliati con dipendenze stupide 
    4) Hanno protetto queste nuove leve quasi con ossessione. 
    Ti porto e ti prendo a squola in macchina, ti vesto firmato,ti compro tutte le ultime novita tv,telefono,computer ecc.
    Poi mi meraviglio se sei quasi lobotomizzato ed incapace di esprimere un ragionamento.
    5) Abbiamo permesso che si possano ubriacare e drogare senza limiti .
    Insomma siamo riusciti a creare un esercito di MEZZE persone che possono essere manovrate da gruppi di potere e pronte ad essere corrotte pur di non perdere questi privilegi.
    E adesso ci lamentiamo che nessuno di quelli che espressi dal voto popolare prenda delle decisioni eque,giuste e civili.
    Ma su, un po di seria autocritica ed invece di continuare a piangere cominciamo la rivoluzione, non come vorrebbero loro con le armi ma con il coraggio,la verita ed il buon senso.
    Incominciamo ad educare i nostri figli ed i nostri anziani ad una buona e sana alimentazione eliminando tutte quelle porcherie prodotte da poche multinazionali.
    Cominciamo a ridurre l uso di medicinali che non sono caramelle e impostiamo una vita piu sana.
    Alziamo qualche volta gli occhi al cielo e quando vediamo le mortali scie chimiche rilasciate dall aereonatica militare/civile telefoniamo senza vergogna all arpa ed ai carabinieri.
    Se lo fa una persona e matto se lo fanno in 1000 e un problema se lo fanno 1000000 devono smettere, e forse finalmente anche sull italia piovera e ritornera la normalita.
    Ma soprattutto deicato agli insegnanti imparate a dire la verita sulla storia.
    La verita quella reale e non quella scritta sui libri.
    Chiudete quella fabbrica di falsita e porcherie che e la televisione ed i vari TG.
    Insegnate ai nostri alunni come nei secoli le varie dinastie e monarchie hanno usato ed usano i popoli.
    Trasmettete loro i valori dei discorsi di Kennedy,Lincoln e di tutti qui grandi statisti che hanno pagato con la vita la loro voglia di migliorare il mondo.
    Alla fine cercate di formare nuove leve per il futuro che abbiano dentro loro piu senso civico ed umanita,che non si vendano e he non abbiano paura di dire il vero.
    Per noi visti i grandi errori fatti negli anni 80/90/2000 ci saranno momenti difficili e forse anche estremi , ma dobbiamo almeno cercare di salvare il futuro.
    Per quanto riguarda la tua domanda su cosa fare con le persone deboli la mia risposta e:
    non esistono persone deboli ma solo persone,la debolezza e una virtu che permette di superare momenti difficili senza distruggere tutto intorno ma ragionando.
    Le persone con un indole mite che decidono di avere ruoli secondari nella societa sono piu importanti delle persone di successo nella stessa societa.
    E stata la distorsione di questa visione che ha creato questi mostri criminali che pretendono che una persona perche e buona sia da considerare come uno schiavo.
    Insegnate quesim valori ai vostri figli e forse in futuro ci sara una generazione diversa.
    Roberto



  • Di (---.---.---.212) 6 agosto 2012 17:17

    Ciao, sono una docente inidonea di Ercolano, provincia di Napoli. Ti sto seguendo sul web. Vorrei contattarti via mail, se mi dai un tuo indirizzo di posta elettronica. Il mio è: calypso.g@virgilio.it. Dal 10 luglio circa mi sto costantemente informando via internet su TUTTO quello che riguarda la nostra situazione. Ho contattato un paio di sindacati. Purtroppo siamo in agosto... La Camera, con la fiducia, approvera’ domani la spending review e con essa l’art. 14, comma 13, corretto in peggio con il maxiemendamento. Io penso che, senza entrare nel merito dell’illegittimita’ e incostituzionalita’ del provvedimento ai nostri danni, gravissimi,ino dei nostri problemi, a livello di lotta e di contrasto giuridico al provvedimento stesso, è il nostro isolamento, dovuto al nostro essere presenti "a pioggia" nelle diverse scuole dei territori locali e del territorio nazionale. Questo certamente ci crea ulteriori difficoltà di collegamento, comunicazione e "lotta". Ti saluto con un grosso bacio. Valeria. 

    • Di (---.---.---.30) 27 settembre 2012 18:50

      Non ti preoccupare! Tra qualche anno sarai in grande compagnia perchè il numero degli inidonei, con lo slittamento scellerato dell’età pensionabile, aumenterà a dismisura.
      Come si può pretendere che un’ insegnante, specialmente della scuola dell’infanzia o della scuola primaria operi in modo efficace, con grande entusiamo, prontezza di riflessi, ottime capacità mnemoniche, oltre i 60 anni di età?
      Se è vero che la speranza di vita è in aumento, le capacità di una persona normale, oltre una certa soglia, continuano a essere le stesse di un tempo.

  • Di (---.---.---.29) 6 agosto 2012 19:34

    Tecno-spot >

    Monti ha spiegato al tedesco “Spiegel” che il nostro rapporto Debito/Pil è al 123% (invece del 120%) per via del contributo (prestiti, fondo salva-stati, ..) dato alla causa Europea.
    Questo ci dice che dietro la “credibilità” di Monti ci sono 40 miliardi di debiti posti a carico dei contribuenti italiani per essere “attori” di solidarietà.
    La “credibilità” è forse frutto del decisionismo “tecnocratico”?

    Monti però non da spiegazioni sulla quota che manca (30 miliardi) per arrivare ad un Debito che punta ai 2000.
    Sa bene che prestiti più o meno onerosi dipendono dalla “salute” e dalla “solvibilità” del debitore.
    Ergo.
    Basta che il rendimento dei Btp resti sul 6% e presto sarà l’Italia a cercare il “sostegno” dei partner europei.
    Forse è solo Tutta colpa di Carosello se …

Lasciare un commento

Per commentare registrati al sito in alto a destra di questa pagina

Se non sei registrato puoi farlo qui


Sostieni la Fondazione AgoraVox







Palmares