• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Scienza e Tecnologia > Prezi arriva in Italia con il traguardo di 60 milioni di utenti

Prezi arriva in Italia con il traguardo di 60 milioni di utenti

Da oggi Prezi arriva in Italia e porta con sè l’annuncio del traguardo, appena raggiunto, di 60 milioni di utenti. Il servizio per realizzare presentazioni dinamiche conta in Italia 350 mila utenti che da oggi potranno vedere esaudite le loro esigenze in maniera più diretta

Siamo sicuri che molti di voi sanno già di cosa si tratta e apprezzeranno molto questa notizia. Prezi, il servizio per realizzare presentazioni dinamiche, rivolto ad aziende, professionisti e freelance, ha annunciato ieri il suo arrivo ufficiale in Italia. Una notizia che farà felici i 350 mila utenti italiani registrati che già oggi usano Prezi per le loro presentazioni e che ogni ora effettuano oltre 300 visualizzazioni di una delle tantissime presentazioni in archivio. In questo modo la ex startup fondata nel 2009 potrà meglio rispondere alle esigenze degli utenti italiani. Una notizia dunque che, siamo sicuri, farà felici tanti di voi che già usano questo servizio.

Ma questa non è la sola notizia. Prezi ha annunciato anche che gli utenti che utilizzano il servizio sono 60 milioni, un traguardo importante per l’azienda fondata da Adam Somlai-Fischer, Peter Halacsy e Peter Arvai che in questi sei anni è cresciuta in modo esponenziale. Gli utenti erano 50 milioni a novembre dello scorso anno, quindi una crescita di 10 milioni di utenti in 10 mesi.

I 60 milioni di utenti hanno ad oggi creato 190 milioni di Prezi pubblici, collezionando 1 miliardo di visualizzazioni. Se si provasse a sommare il tempo che gli utenti hanno trascorso a vedere le presentazioni, allora verrebbe fuori un numero di 2.711 anni!

Come dicevamo, Prezi è molto usato tra i professionisti e le agenzie per preparare presentazioni coinvolgenti, molto simili a questa. Ma sono tanti anche i brand che fanno uso di Prezi, aziende come Lufthansa, il festival South per South West, Discovery Channel, il Gruppo Bloomberg.

I risultati rilevanti aggiunti da Prezi, in termini di users, redemption e numeri, hanno creato le condizioni con cui affrontare la prossima fase che vede il coinvolgimento di due nuovi dirigenti a livello globale, Jim Szafranski, Chief Operating Officer (COO) e Jim Banister, a capo dello sviluppo del prodotto, e una nuova collaborazione strategica con Logitech, è pronta a lavorare per permettere ai suoi utenti, professionali e non, di realizzare presentazioni ancora più coinvolgenti e travolgenti.

Infatti, Prezi e Logitech collaboreranno insieme per trovare soluzioni integrate in grado di migliorare sempre di più le performance del prodotto Prezi, dal punto di vista tecnologico, da quello della user interface e dal quello della user experience. A questo proposito Charlotte Johs, global vice president dello sviluppo periferiche computer di Logitech, ha dichiarato:

Lavorare con Prezi ci permetterà di capire meglio le esigenze di chi deve effettuare presentazioni, così da sviluppare tecnologie in grado di aiutarli a costruire e consegnare presentazioni sempre più efficaci e impattanti”.

Prezi, ormai ex startup e azienda che viene sempre più citata come caso di successo, continua a crescere e a migliorarsi, mantenendo ben saldo il suo elemento di forza e distintivo, ossia il “visual storytelling”. Prezi vuole essere il servizio con cui le presentazioni vengono pensate, preparate e “consegnate” grazie alla sua efficacia e alla sua capacità di arrivare meglio e prima al pubblico, usando immagini, icone e simboli.

E sull’elemento della “narrazione visiva” interviene anche Peter Arvai, CEO e co-fondatore di Prezi:

La narrazione visiva è la chiave per il successo dei nostri clienti, li aiuta a distinguersi e a venire notati in contesti sempre più caotici e piatti, dove gli elenchi puntati hanno iniziato a sostituire il significato delle cose.

Prezi ha oggi una doppia sede, a Budapest e San Francisco, e impiega più di 250 dipendenti provenienti da 27 paesi diversi. La piattaforma è disponibile in 9 lingue, tra cui inglese, tedesco, francese, giapponese coreano e, da oggi, anche italiano.

Da oggi Prezi arriva nel nostro paese e siamo felici di darvi questa importante notizia e ricordatevi da oggi#PreziParlaItaliano!

Questo articolo è stato pubblicato qui

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità