• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Mondo > India, secondo mandato per Modi: le minoranze hanno paura

India, secondo mandato per Modi: le minoranze hanno paura

Narendra Modi, leader del Partito del popolo indiano e trionfatore nelle recenti elezioni, ha iniziato ieri il suo secondo mandato da primo ministro.

Sia nella campagna elettorale che all’annuncio dei risultati, Modi ha citato più volte gli slogan “solidarietà per tutti”, “sviluppo per tutti”, “fiducia in tutti”.

Ma le minoranze non si fidano e così i difensori dei diritti umani.

Secondo gli organi d’informazione, nel 2018 solo i crimini d’odio per motivi religiosi hanno raggiunto la cifra record di 93.

Nel periodo settembre 2015 – dicembre 2018 il portale “Stop all’odio” di Amnesty International India ha registrato 500 denunce di crimini d’odio nei confronti di appartenenti a comunità emarginate quali i dalit e gli adivasi), minoranze religiose ed etniche, migranti e persone transgender.

Nel corso del 2018 c’è stata anche una brutale repressione ai danni dei difensori dei diritti umani, dei giornalisti e di esponenti di organizzazioni della società civile che lavorano accanto alle comunità più povere ed emarginate dell’India.

Attiviste e attivisti come Sudha Bharadwaj, Shoma Sen, Mahesh Raut, Surendra Gadling, Arun Ferreira, Sudhir Dhawale, Rona Wilson, Varavara Rao e Vernon Gonsalves sono stati arrestati e sottoposti a campagne diffamatorie da parte di politici e organi di stampa, che li hanno etichettati come maoisti e “nemici della nazione”.

A rendere il futuro ancora più fosco è un recente rapporto dell’Associazione per le riforme democratiche, secondo il quale quasi la metà dei nuovi parlamentari eletti ha denunce penali, in 29 casi riguardanti proprio casi di incitamento all’odio.

Non c’è da essere ottimisti.

Questo articolo è stato pubblicato qui

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità