• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Politica > Il governicchio Monti

Il governicchio Monti

Alla fine, dopo tutto il polverone che si è sollevato sulla questione del nuovo governo, si è dimostrato che Grillo ha avuto ragione.

Bersani prima e Napolitano poi, dopo avere tentato tutto il possibile e anche l'impossibile per varare un nuovo esecutivo, alla fine hanno gettato la spugna. Monti rimarrà in carica fino a quando non si sa, cioè a tempo indeterminato.

Ma non è questa la famosa “prorogatio” tirata fuori dal professor Becchi, di area M5S, che tanti risolini di compatimento aveva destato fra i maggiori commentatori politici? E per quanto riguarda le due commissioni di esperti di nomina presidenziale - una sulle questioni istituzionali e l'altra sulle questioni economiche - costituite con il compito di elaborare una serie di punti programmatici con l'accordo di tutti i partiti, viene detto che queste lavoreranno senza scadenze di tempo. E chissà se ne verrà fuori qualcosa di utile e quando.

Esattamente quello che voleva Grillo, e cioè Monti che rimane in carica per il “disbrigo degli affari correnti”, come recita il gergo istituzionale in vigore, mentre il Parlamento lavora e fa le leggi, se tutto va bene. Bisogna ammettere che Grillo ha dimostrato di vedere più lungo di tanti presuntuosi personaggi con carriere politiche e istituzionali ultra decennali.



A chi importa la democrazia nel nostro Paese, questa soluzione non dovrebbe dispiacere affatto. Per anni si è denunciato il prevalere dei governi, di centro destra e di centro sinistra in egual misura, sul Parlamento a mezzo di una serie infinita di decreti legge. Ora la situazione è rovesciata e può darsi che ne venga fuori qualcosa di buono.

D'altra parte, quali sarebbero state le possibili alternative per un nuovo governo? Un secondo governo Monti con pieni poteri, per continuare l'opera nefasta degli ultimi quindici mesi? O un pateracchio fra PdL e Pd, con il rafforzamento di Berlusconi e di Renzi, che da tempo sta seduto sulla riva del fiume ad aspettare che passi il cadavere di Bersani?

O un governo Pd-Sel più i montiani e qualche transfuga da altri gruppi parlamentari, debolissimo nei numeri al Senato e pronto ad accettare per vocazione tutti i diktat della Troika europea? No, meglio un governicchio messo in grado di non nuocere e un Parlamento nella pienezza dei suoi poteri. E che Dio ce la mandi buona.
 

Questo articolo è stato pubblicato qui

Commenti all'articolo

  • Di (---.---.---.111) 3 aprile 2013 10:22

    disinformazia pura., dopo i risolini viene da piangere: il governo prorogato, semmai questo Parlamento produrrà qualche cosa, avrà il compito di produrre i decreti applicativi alle leggi, farle applicare, fare una finanziaria e tutto questo gli da un grandissimo potere, altro che balle......, oltre naturalmente prendere decisioni di carattere economico all’estero forse anche rapide: però dietro non ha un Parlamento che decida la politica verso la quale indirizzarlo....(questo al di là di polemiche partitiche).

    Inoltre Lei parla di "commissioni di esperti" mavalaaaah... di certo finiscono il 15 Aprile, oltre non vanno......e non hanno nessun potere, MANCANO invece le commissioni Parlamentari, alcune delle quali, di forte impatto "democratico", vanno affidate all’opposizione, quale se non c’è governo??

    State dicendo un sacco di cavolate, ogni giorno una, quella della Lombardi poi, il pagamento delle P.A, l’avete fatta sparire in un battibaleno....

    Di tutto l’articolo vale solo che vi siete seduti al tavolo della spartizione dei feudi: cosa vi ha promesso Berlusconi? Carchedi, lo ha chiesto a Padron Grillo/Casaleggio????
    Enzo
  • Di Sandro kensan (---.---.---.114) 3 aprile 2013 21:59
    Sandro kensan

    Ottimo punto di vista ma manca un particolare. A quasi due mesi dal voto non è stata ancora né fatta né discussa alcuna legge e pare che il pd e il pdl abbiano intenzione di mettere sotto naftalina il parlamento ancora per molti mesi. Poi vanno in TV e si stracciano le vesti perché il paese non è guidato da nessuno.

  • Di (---.---.---.109) 4 aprile 2013 21:30

    Kensan, io ho l’impressione che il tifo prevalga sull’onestà...intellettuale chiaro....!

    credo che intorno al 20 marzo si siano costituiti i gruppi parlamentari, siano stati scelti gli organi, vicepresidenti, questori ecc.

    Nel frattempo sono stati presentati parecchi disegni di legge, non trovo nulla da parte di 5S, ma non sono un grande esperto, magari me lo dirà Lei; mi interessa, non è solo polemica.

    su camera.it e senato.it si trova comunque la cronologia; non serve a nulla fare "Carosello", la "reclame", agli italiani serve assai di più avere notizie "buone", di sparate ormai stiamo "soffocando". Berlusconi/Grillo/Casaleggio insegnano....... (scusi, l’avevo nei polpastrelli)

    Enzo 

     

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares