• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Dhaba India

Dhaba India

Le spezie dell’India

Quando si pensa alla magica terra dell’India quello che salta alla mente è l’insieme dei profumi intensi e dei colori accesi delle spezie che rendono qualsiasi piatto particolare e ricercato. Una buona parte delle spezie che quotidianamente arricchiscono i nostri menù provengono proprio dall’India dove non solo vengono usate per soddisfare il palato, ma anche come ingredienti di infusi, tè e medicine.

Quali sono le spezie indiane più comuni?

Di seguito elencheremo le spezie provenienti dall’India più comuni e che probabilmente ogni giorno portiamo sulle nostre tavole e ne gustiamo l’intenso sapore.

Il pepe

Considerato fin dagli antichi romani come l’oro nero, il pepe è il re delle spezie per eccellenza. Attualmente l’India produce ben 50% del pepe coltivato sul pianeta. A Kochi (chiamata anche “terra del pepe”) risiede la Borsa delle Spezie dove quotidianamente viene quotata questa incredibile spezia. Oltre ad arricchire i piatti, il pepe aiuta la digestione e previene i gas intestinali. Inoltre se fatto ad infuso, è in grado di curare raffreddori, sinusiti e infiammazioni varie.

Il cardamomo

Se il pepe è il re delle spezie, la pianta del cardamomo è la sua federe compagna. Esistono due tipi di cardamomo: quello nero che viene usato per insaporire i piatti salati e quello verde che viene impiegato per insaporire i dolci e il chay (un delizioso tè indiano). Ha, inoltre, delle ottime proprietà antiinfiammatorie ed è ottimo contro il mal di denti e l’alito cattivo.

Il peperoncino

Tra le spezie più comuni non può di certo mancare il peperoncino: non c’è, infatti, un piatto in cui manchi il suo sapore. In realtà il peperoncino è una spezia straniera importata in India dai portoghesi provenienti Sudamerica nel 1500. Un piatto piccante è accompagnato dagli indiani da un bicchiere di latte per dare freschezza e sollievo al palato qualora fosse in fiamme! È anche usato come amuleto contro il malocchio e gli spiriti maligni. 

Il cumino

Usato fin dagli antichi egizi durante il processo della mummificazione, in India lo usano per arricchire il gusto dei piatti (come un bel piatto di riso semplicemente bollito). 

La cannella

Un’altra spezia molto comune è la cannella che viene usata per la preparazione di pulao (risotti), contorni e biryani. Si usa anche per arricchire il gusto del masalachay (che è un dolce) e come medicina per rinfrescare l’alito e contrastare le infiammazioni. 

Il coriandolo
La pianta del coriandolo somiglia molto a quella del prezzemolo, ma il loro gusto ha un’abissale differenza. Ha un sapore fresco e un po’ dolce e viene utilizzato nei soffritti (quando si trova essiccato e in polvere) e aggiunte sul piatto all’ultimo momento per evitare di bruciarlo.

Lo zenzero

Lo zenzero è una radice che viene utilizzata sia fresca che in polvere. È uno degli ingredienti principali del rasam e del sambar (delle zuppe che accompagnano il riso). Viene usato inoltre per insaporire il pesce.

Lo zafferano

Lo zafferano è la spezia più costosa ed è ricavata dai fiori che crescono nel Jammu e nel Kashmir. Nella cucina Indiana ne basta davvero un piccolissimo pizzico per insaporire e colorare dei dolci a base di latte (i kheer), i risotti e altri piatti salati. Ha delle innumerevoli proprietà curative soprattutto per quanto riguarda le vie respiratorie e i crampi muscolari. Può essere utilizzato assieme al curry ed è famoso per la sua incredibile proprietà di combattere i raffreddori e il mal di gola. 

La curcuma

La curcuma viene usata dagli indiani in mille modi: come colorante, per arricchire piatti di verdure, carne, risotti e pesce. È ottima per prevenire problemi alla pelle e per le sue proprietà antibiotiche, antisettiche e antiinfiammatorie. Possiede, inoltre, dei significati spirituali dove al centro stanno la purezza e la fertilità.

Foglie di curry

Il curry è una pianta con le foglie molto piccole, ma allo stesso tempo profumatissime e viene usata nei soffritti di carne, verdure e pesce. Anch’essa ha delle ottime proprietà antiinfiammatorie ed è sicuramente presente in ogni cucina.

Statistiche

Articoli Da Articoli pubblicati Commenti pubblicati Commenti ricevuti
La registrazione 0 1 0
1 mese 0 0 0
5 giorni 0 0 0

Ultimi commenti


Pubblicità



Pubblicità



Palmares

Pubblicità