• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Cronaca > Comprare Parmigiano Reggiano danneggiato dal terremoto. Fate (...)

Comprare Parmigiano Reggiano danneggiato dal terremoto. Fate così...

Tra le conseguenze del terremoto in Emilia Romagna c'è un danno serissimo alle aziende produttrici di Parmigiano Reggiano. Quasi il 10 per cento della produzione italiana è stata infatti rovinata, soprattutto a causa dei crolli nei magazzini di stagionatura nel modenese. A questo dato va aggiunto quello del Grana Padano, il cui 2 per cento della produzione totale ha subìto un danno irreparabile. 

E' quanto emerge da un primo bilancio realizzato dalla Coldiretti: "Le perdite subite dai due formaggi più famosi d’Italia – sottolinea il sindacato – fanno salire notevolmente il conto dei danni nel settore agroalimentare, stimati dalla Coldiretti in 200 milioni di euro se si tiene conto anche di crolli e lesioni degli edifici rurali (case, stalle, fienili e serre), danni ai macchinari e perdita degli animali sotto le macerie, come a Massafinalese nell’azienda Veronesi dove sono morti oltre 100 maiali. La Coldiretti chiede una moratoria fiscale e previdenziale a partire dall’Imu per le aziende dei territori interessati dal sisma".

Il prezzo medio al consumo in Italia del Parmigiano Reggiano si attesta sui 15,3 euro al chilo; le 3,3 milioni di forme prodotte ogni anno hanno un peso medio di 40 chili. 

Ebbene, da oggi è possibile aiutare alcune aziende emiliane, produttrici di Parmigiano Reggiano, che hanno subito seri danni. Ad esempio l'Arci Modena ha promosso due giorni fa l'acquisto di formaggio dall'azienda Casumaro: nella sola giornata di ieri sono arrivate ben 1500 email di richiesta e decine di telefonate. Si è innescato un autentico tam tam di solidarietà.

Ora Arci Modena sta tentando di regolarizzare le richieste. Riportiamo quello che hanno scritto sul loro sito.

Innanzitutto, l’azienda ci ha fatto sapere che la distribuzione può avvenire entro 20-30 giorni senza che il formaggio abbia dei problemi, quindi non c’è fretta e possiamo organizzarci al meglio. La scadenza del 24 maggio circolata in alcune mail, pertanto, non è corretta.

I prodotti che possono essere prenotati sono i seguenti:

- 14 mesi € 11,5 al kg in pezzi da 500gr. o 1kg sottovuoto;

- 27 mesi € 13,00 al kg in pezzi da 500gr. o 1kg sottovuoto;

- crema spalmabile €11,00 al kg in confezioni da 250gr

 

L’azienda ci ha detto che al momento non riesce a raggiungere le forme da 27 mesi, quindi stanno evadendo prima gli ordini relativi ai 14 mesi. Per le consegne dei 27 mesi si dovrà aspettare, vi daremo comunicazione non appena possibile.

RICHIESTE

Le richieste di prenotazione possono essere fatte in due modi:

- inviando una mail a filieracorta@arci.it per le richieste di singole persone o famiglie da lunedì 28 maggio 2012;

- contattando direttamente l’azienda per le richieste di gruppi di persone provenienti da aziende, enti o associazioni ai seguenti recapiti:

 
 Azienda Agricola Biologica

Casumaro Maurizio

Via per Cavezzo-Camposanto, 19

Loc. Solara - Bomporto (MO)

Fax 0535 39084

Cellulare: 346 1779737 / 3409016093

E-mail: elisa.casumaro@yahoo.it

RITIRO

Chi ha prenotato il 23 maggio 2012 riceverà una risposta con l’eventuale conferma del ritiro che avverrà il 29 maggio dalle 12 alle 18 nella sede di Arci Modena in via IV Novembre 40/L.

Chi prenoterà dal 28 maggio 2012 riceverà una risposta con l’eventuale conferma del ritiro che avverrà nei martedì successivi dal 5 giugno in poi.

Al momento del ritiro sarà consegnato uno scontrino emesso direttamente dall’azienda. Filieracorta si fa carico soltanto dell’organizzazione logistica per dare un sostegno reale.

Chi contatterà direttamente l’azienda prenderà accordi per il ritiro in sede o altro tipo di consegna.

I commenti più votati

  • Di (---.---.---.110) 24 maggio 2012 14:29

    che paese di CREDULONI !!!!
    Io sono un comerciante all’ingrosso di formaggi del 1954 e conosco molto bene il parmigiano reggiano.. E’ vero, le forme saranno anche cadute dagli scaffali ( come foto) ma quelle rotte saranno una percentuale piccolissima 1/2 %.. Le forme anche se cadono dall’alto non si rovinano, le unica che posso subire danni sono quelle che vengono schiacciate dal peso delle travi e dai scaffali.. Quelle forme e sono quelle si sono aperte o screpate.. ma possono essere porzionate o se proprio rovinate di brutto, vengono grattuggiate, tutto questo senza perdere un sono centesimo del valore originale..
    Poi la cosa assurda, che leggo in questo articole che vengono vendute al prezzo di 11,5 € al kg ( stagionature 14 mesi ).. il valore di questo prodotto è oggi di 8,5 /8,7 € al kg.. quindi NON è’ un affare.. anzi.... MEDITATE GENTE MEDITATE...

  • Di (---.---.---.70) 24 maggio 2012 12:37

    Salve, ma si può ritirare solo da vicino? Se sono di torino non é possibile una spedizione?

  • Di (---.---.---.202) 24 maggio 2012 16:50

    Io mi chiedo come sia possibile che ci debba essere sempre qualcuno disposto a polemizzare e offendere il prossimo.

    Io ho gia ordinato 15 kg per il sottoscritto e amici e sono ben contento di poter aiutare un’azienda in difficoltà e poter risparmiare su un prodotto che amo.

  • Di (---.---.---.165) 24 maggio 2012 13:38

    Mi chiedo come mai in questo frangente non si sia fatta avanti la Grande Distribuzione (tipo Coop) per acquistare le forme danneggiate. Sarebbe stato questo il modo più veloce e concreto di supportare i caseifici colpiti dal sisma.

Commenti all'articolo

  • Di (---.---.---.70) 24 maggio 2012 12:37

    Salve, ma si può ritirare solo da vicino? Se sono di torino non é possibile una spedizione?

  • Di (---.---.---.138) 24 maggio 2012 12:44

    Anche io avrei lo stesso problema dell’utente sopra, sono nelle Marche, è possibile chiedere una spedizione?

  • Di (---.---.---.165) 24 maggio 2012 13:38

    Mi chiedo come mai in questo frangente non si sia fatta avanti la Grande Distribuzione (tipo Coop) per acquistare le forme danneggiate. Sarebbe stato questo il modo più veloce e concreto di supportare i caseifici colpiti dal sisma.

    • Di (---.---.---.27) 24 maggio 2012 16:57

      Alla grande distribuzione (soprattutto alla coop) non interessa assolutamente aiutare chi è in difficoltà, anzi credo che la loro speranza sia che l’appello di questi produttori in difficoltà non venga ascoltato in modo da poter approfittare, come loro abitudine, fra qualche tempo per ottenere un prezzo ancora più basso e poter avere maggiori guadagni.

    • Di (---.---.---.214) 25 maggio 2012 01:08

      Davvero credete che sia interesse delle grandi distribuzioni aiutare qualcuno x solidarietà?ma in che film,Alice nel paese delle meraviglie?Anche se c’è che sostiene che il prezzo dell’offerta sia alto(x niente!)io acquisterei molto volentieri anche a prezzo pieno,per aiutare chi molto dignitosamente chiede aiuto,in cambio di un prodotto straordinario,che in ogni caso viene acquistato da gran parte degli italiani.Ben venga non dare soldi alle coop ,attente solo a piazzarci i prodotti a loro più convenienti(e spesso scadenti).Spero si possa risolvere il problema del ritiro in sede,tutti o quasi hanno bisogno della spedizione.

  • Di (---.---.---.110) 24 maggio 2012 14:29

    che paese di CREDULONI !!!!
    Io sono un comerciante all’ingrosso di formaggi del 1954 e conosco molto bene il parmigiano reggiano.. E’ vero, le forme saranno anche cadute dagli scaffali ( come foto) ma quelle rotte saranno una percentuale piccolissima 1/2 %.. Le forme anche se cadono dall’alto non si rovinano, le unica che posso subire danni sono quelle che vengono schiacciate dal peso delle travi e dai scaffali.. Quelle forme e sono quelle si sono aperte o screpate.. ma possono essere porzionate o se proprio rovinate di brutto, vengono grattuggiate, tutto questo senza perdere un sono centesimo del valore originale..
    Poi la cosa assurda, che leggo in questo articole che vengono vendute al prezzo di 11,5 € al kg ( stagionature 14 mesi ).. il valore di questo prodotto è oggi di 8,5 /8,7 € al kg.. quindi NON è’ un affare.. anzi.... MEDITATE GENTE MEDITATE...

    • Di (---.---.---.201) 24 maggio 2012 14:50

      rovina famiglie!!! egoista presuntuoso!!! commerciante a scopo di lucro, ti auguro di crepare come le forme di formaggio!!!

    • Di (---.---.---.134) 24 maggio 2012 15:52

      non so di dove sei, io a Milano non lo pago meno di 13 Euro in GDO, e la mia amica me lo porta dal caseifico del consorzio a 11.80.

      Aggiungo che si tratta di Azienda Bio, quindi il valore-prezzo aumenta.

      Creduloni noi o mal fidente tu?

      Francesca

    • Di (---.---.---.201) 24 maggio 2012 16:19

      continua a comperarlo dalla tua amica............................


      io spero tu possa scoppiare come il Parmigiano 
    • Di (---.---.---.27) 24 maggio 2012 16:51

      Forse questo non è veramente solo un paese di creduloni, ma anche di speculatori:
      1° il prezzo di acquisto per un grossita (escluso i.v.a.) non corrisponde a quello di vendita al pubblico
      2° ma dobbiamo pensare a fare un affare sulla pelle di chi è in difficoltà o è meglio aiutarlo?

    • Di (---.---.---.201) 24 maggio 2012 17:01

      ecco, 10 e lode al tuo commento!!! il resto è solo ignoranza.


      alla signora Francesca nessuno ha puntato la pistola obbligandola ad acquistare....... ma se polemizzasse di meno e si desse da fare di più quanto meglio sarebbe......

      e cmq rientra nel rango di quelle persone che poi se dovesse capitare a loro, sarebbero le prime in prima fila a starnazzare chiedendo aiuto..................

      ripeto persone ignoranti, degne di crepare.
    • Di (---.---.---.174) 24 maggio 2012 18:25

      Salve. Io penso che una vendita diretta ed a offerta ridotta comporta un aumento di entrate immediate per compensare ai ritardi di stagionatura e agli interventi di ricostruzione nell’immediato, secondo svolgerà una pulitura e sgombero delle forme in mezzo agli scaffali senza doverle stoccare in altri ambienti che magari non hanno i caseifici, cosi da proseguire l’opera di riordino e ricostruzione. 

      La trovo una mossa valida, invece di andare a chiedere soldi in giro p aspettando che qualcuno faccia qualcosa per loro..
    • Di (---.---.---.18) 24 maggio 2012 22:31

      Ma ti rendi conto che con i soldi stanziati dal governo malapena ci pagano le gru per mettere in sicurezza le torri e strutture danneggiate a Ferrara. C’è gente a Ferrara e Modena&Bologna province che da 3 giorni non lavora.. C’è un paese praticamente tutto su di una strada San Carlo, tagliato fuori da tutto perchè la sabbia è uscita dal terreno. e TU mister so tutto ti permetti di dire queste idiozie. Meditate gente quanto certi italiani sono qualunquisti. meditate....

    • Di (---.---.---.142) 27 maggio 2012 21:26

      Può anche essere, ma io quando vado a comprarla al supermercato non lo trovo a meno di 22 euro al Kg. (e quì capisco quando costano tutti i passaggi intemedi fra produttore e consumatore.......) e comunque, se anche fosse come dice lei, posso essere disposto ad aiutare quelle aziende (e quindi i lavoratori in esse impiegati) in qulle zone colpite da una simile catastrofe?

    • Di (---.---.---.134) 28 maggio 2012 10:21

      Io acquisto indipendentemente dal prezzo, la pistola in questo è la mia coscienza.

      Polemizzare è che da dei creduloni.
      Ignorante è chi augura "di crepare" a qcualcun’altro.

      Curati dalla rabbia, forse vivresti meglio.

      Francesca
      (l’ignoirante polemica che si firma)

    • Di (---.---.---.69) 31 maggio 2012 21:44

      Caro formaggiaio super esperto, potrebbe gentilmente dirci dove ha visto in vendita il parmigiano al prezzo che dice lei? Lei si occupa di ingrosso, come ci dice, ma faccia un giro per gli scaffali dei negozi e poi ne riparliamo!

    • Di (---.---.---.114) 1 giugno 2012 14:23

      Non siamo un paese di Creduloni, ma solidali! Chiunque tu sia sei un EGOISTA!
      Anche se non fosse un prezzo di mercato, per lo meno possiamo dare un aiuto a distanza a delle persone ed aziende che in questo momento hanno bisogno di conforto e di non sentirsi abbandonati!!!

    • Di (---.---.---.150) 24 giugno 2012 18:02

      sarebbe bene sapere non le speculazioni sul prezzo, ma quanto realmente resta in 

      tasca al produttore e se tutti possono accedere alla vendita o solo chi fa parte di qualche consorzio ,il che non sarebbe giusto.

    • Di (---.---.---.150) 7 luglio 2012 08:05

      Ciao, se sei un commerciante il tuo lavoro è quello di rivendere prodotti che conosci o che devi conoscere. Io sono socio di un caseificio, il più grande di tutto il comprensorio Parmigiano Reggiano, si chiama CASEIFICIO RAZIONALE NOVESE. Ti invitiamo a venirci a trovare, nel nostro careificio, dove sono stivate circa 90000 forme, il 90 per cento è andato in terra!!
      Vieni e guarda tu stesso, ci sono 2 anni di lavoro distrutti. Non è giusto parlare di cose che non conosci, chiedi di me quando arrivi, mi chiamo Alex così ti faccio fare un giro nei magazzini. Ciao!

    • Di (---.---.---.104) 4 ottobre 2012 11:22

      Il solito genio della lampada!!!!

  • Di (---.---.---.66) 24 maggio 2012 15:32

    La realtà è che comunque delle persone hanno subito danni da un evento naturale e se posso dare un contributo reale, come accade con le raccolte fondi per eventi del genere in paesi lontani, non capisco quale problema ci sia a comprare un pezzo di parmigiano.. magari non è il modo migliore per affrontare il problema, ma comunque non mi pare una cosa così scandalosa...

  • Di (---.---.---.219) 24 maggio 2012 15:34

    non mi sembrano prezzi "speciali" sono gli stessi che trovi nei supermercati quando fanno le offerte

    • Di (---.---.---.100) 25 maggio 2012 10:43

      Si, forse sono gli stessi prezzi, ma le grandi distribuzioni chissà quanto le pagano ad acquistarle loro, non pagano tasse in quanto cooperative e sinceramente preferisco di gran lunga fare beneficenza a loro e aiutarli a rialzarsi!!

      Sempre il solito qualunquismo ed egoismo italiano!!!!

  • Di (---.---.---.202) 24 maggio 2012 15:54

    Su alcuni commenti è impossibile fare un’osservazione in termini educati.

  • Di (---.---.---.176) 24 maggio 2012 15:55

    ho cercato di contattare l’azienda, ma non rispondono a mail, telefono fisso e cellulari. Mah!

    • Di (---.---.---.242) 25 maggio 2012 12:55

      Io abito nella zona del sisma e vi posso garantire che, a parte un briciolo di degno rispetto, non stiamo chiedendo nulla...se lo stesso formaggio lo trovate scontato al supermercato non c’è problema, prendetelo là, ma il fatto di dare una mano a chi dignitosamente sta chiedendo un contributo non credo sia così scandaloso....in un paese in cui si pensa al falso risparmio su qualsiasi cosa è normale che la gente vada a commentare con frasi molto tristi l’iniziativa di chi sta solo cercando di salvare la propria attività, magari poi l stesse persone che pensano aver fatto l’affarone del secolo non si accorgono di essere stati brutalmente inculati dalla grande distribuzione...

      Ragazzi cari stare dentro a 20 secondi di sisma e vedersi crollare tutta la propria vita davanti (perchè a noi questo è successo) non è piacevole...e vista la fretta che avrà il governo di stanziare fondi che mai arriveranno allora ben vengano le iniziative di chi cerca di proteggere un qualcosa di così italiano come il Parmigiano...oh tesorini belli...se smettiamo di produrlo noi poi troverete sugli scaffali della coop il PARMESAN che viene prodotto in CINA !!!!!!!

      Ma forse...pur di risparmiare...anche a questo si è disposti...

      E comunque...gente...prima di sparare sentenze sarebbe bene trovarsi dentro alle cose...

      Ma questo è solo il modesto parere di una persona normali....sicuramente saranno tanti quelli più furbi di me....quindi buon acquisto a tutti....

    • Di (---.---.---.86) 26 maggio 2012 08:32

      non posso che pensare bene di questa iniziativa. e’ solo la prova di quanta dignita’ alberga nelle persone coraggiose che dopo una vita di sacrifici,si ritrovano a dover cominciare tutto daccapo.

  • Di (---.---.---.202) 24 maggio 2012 16:11

    Il fisso è sempre occupato. L’azienda é un ns. abituale fornitore (siamo un G.A.S.).
    Sono subissati da richieste.
    Che siano tutti i "creduloni"???

    • Di (---.---.---.201) 24 maggio 2012 16:33

      Questa è l’ITALIA che voglio!!!
    • Di (---.---.---.11) 25 maggio 2012 11:03

      Si, ti stupirebbe così tanto? Il fatto che nessuno abbia detto che vuole un’offerta varia di aziende in crisi ma si sia precipitato a fare offerte a questa senza farsi domande ne è la prova. Ed il fatto che siano fornitori di un GAS conferma quello che sostengo nel mio commento..che come sempre vogliamo aiutare gli amici. Le voglio TUTTE le aziende colpite non solo gli amici dell’ARCI! Tutte e compro un pò da ognuna.

  • Di (---.---.---.201) 24 maggio 2012 16:17

    continua a comperarlo dalla tua amica............................


    io spero tu possa scoppiare come il Parmigiano 
  • Di (---.---.---.152) 24 maggio 2012 16:24

    qui non si tratta di acquistare un prodotto e risparmiare qualcosa....forse non è ancora chiaro; chi preferisce acquistare sottocosto può benissimo farlo come e dove crede, immagino che aiutare delle persone che hanno subito un terremoto sia un gesto che va aldilà delle considerazioni economiche

  • Di (---.---.---.154) 24 maggio 2012 16:31

    salve a tutti, come si possono sapere i costi della spedizione?

  • Di (---.---.---.186) 24 maggio 2012 16:32

    troppo belli certi commenti...hihihi...

  • Di (---.---.---.202) 24 maggio 2012 16:50

    Io mi chiedo come sia possibile che ci debba essere sempre qualcuno disposto a polemizzare e offendere il prossimo.

    Io ho gia ordinato 15 kg per il sottoscritto e amici e sono ben contento di poter aiutare un’azienda in difficoltà e poter risparmiare su un prodotto che amo.

    • Di (---.---.---.201) 24 maggio 2012 17:05

      chi polemizza è ignorante, persone atte a non essere prese in considerazione, le persone che poi nel momento del bisogno, sono le prime a starnazzare chiedendo aiuto ecco chi sono

    • Di (---.---.---.11) 25 maggio 2012 11:07

      Viva la democrazia ed il confronto! Ah Ah! Democratici quando uno è daccordo con le vostre tesi, intransigenti con chi dissente. La vera democrazia è saper accettare anche le tesi contrarie e magari ragionarci su e giungere tutti insieme ad una visione migliore. Così si è solo partigiani..senza pensare!

    • Di (---.---.---.222) 26 maggio 2012 15:30

      sono anche io commerciante ed è vero il prezzo dato e molto alto rispetto alla qualità data ecco perchè le grandi aziende nn lo comprano, poi se lo si fa per solidarietà e un’altro conto.
      io lo vendo meno................................................................an che con staggionatura superiore........... nn voglio screditare quanto è stato detto ma ci tengo a dire che nel nostro paese come al solito vengono truffate persone che nn conoscono la realtà.

  • Di (---.---.---.227) 24 maggio 2012 17:56

    Non si tratta di fare l’affare ma di aiutare delle famiglie in difficoltà! Riappropriamoci del valore della solidarietà. Solo così ci possiamo salvare.

  • Di (---.---.---.18) 24 maggio 2012 22:45

    Riposto il punto della situazione sotto perché voglio che si veda, è un’emiliano prima di tutto che scrive, secondo sono Ferrarese e vedendo i monumenti estensi che hanno unito ed uniscono Modena e Ferrara anche se sono macerie riscrivo:

    Ma vi rendete conto che con i soldi stanziati dal governo non ci pagano neanche a malapena le gru ed i tecnici per mettere in sicurezza le torri e strutture danneggiate a Ferrara. C’è gente a Ferrara e Modena&Bologna province colpite che da 3 giorni non lavora.. Perchè se tieni aperto e capita qualcosa ai clienti son cxxxi tuoi ma grossi..! C’è un paese praticamente tutto su di una strada San Carlo, tagliato fuori da tutto perchè la sabbia è uscita dal terreno. e TU mister so tutto ti permetti di dire queste idiozie. Meditate gente quanto certi italiani sono qualunquisti. meditate....

    http://video.tiscali.it/canali/News...

  • Di (---.---.---.18) 24 maggio 2012 22:53

    ((((Poi la cosa assurda, che leggo in questo articole che vengono vendute al prezzo di 11,5 € al kg ( stagionature 14 mesi ).. il valore di questo prodotto è oggi di 8,5 /8,7 € al kg.. quindi NON è’ un affare.. anzi.... MEDITATE GENTE MEDITATE...))))

    roba da matti....ma il cervello quando scrivevi da che parte stava????

  • Di (---.---.---.43) 24 maggio 2012 23:23

    vorrei fare due domande: la prima è, dove si trova questo parmigiano a 8,50€ al kg? e la seconda è di che qualità è?? con ola crisi che c’è sto molto attenta ai prezzi e non mi è mai capitato di trovare il parmigiano a meno di 11 € al kg... nei negozi dove costa meno!!! e poi ricordiamoci del significato della parola "solidarietà".. costasse 1 o 2 € in più aiuteremo chi ha subìto un grave danno....

  • Di (---.---.---.235) 24 maggio 2012 23:32

    Trovo vergognoso che si facciano commenti riguardo il prezzo o la convenienza.
    Qui si tratta semplicemente di SOLIDARIETA’ ATTIVA che siamo tutti capaci di decantare ma quando è il momento di metterla in pratica ci si tira indietro.
    Chi vuole comprare il formaggio a prezzi bassi lo faccia dove gli pare.
    Chi invece vuole dare una mano in modo concreto può aderire.
    Per fortuna c’è libertà di scelta, pertanto certi commenti si possono anche evitare.

  • Di (---.---.---.194) 25 maggio 2012 00:12

    Qui nn si tratta di fare l’affare ma di aiutare chi e’ in difficolta’, gliel spieghiamo, cosi’ capisce....

     

  • Di Geri Steve (---.---.---.66) 25 maggio 2012 00:28

    anch’io sono rimasto mooolto perplesso a sentir dire di danno grave e irreparabile per delle forme di formaggio cadute.

    Siamo in un paese in cui la truffa del piangersi addosso, la truffa dello specchietto ecc sono molto diffuse.

    Essere solidali è bello e fa sentirsi bene, ma essere coglionati no.
    inoltre, va a danno di chi ha subito danni veri e non ne ha colpa, nel senso che non è stato lui a costruire dei capannoni pro-sismici invece che anti-sismici.

  • Di (---.---.---.55) 25 maggio 2012 07:49

    Potrebbe anche essere un’operazione commerciale e il dubbio viene.
    Ma potrebbe essere un nuovo modo di "far solidarietà": non più donazioni di un Euro via sms, ma acquisti di prodotti dove c’è più bisogno di vendere.
    Io da un paio di anni acquisto se possibile prodotti italiani, possibilmente locali. In precedenza facevo così solo per l’auto (FIAT adesso Lancia) e lo scooter (Malaguti, Piaggio). Forse ci si rimette qualcosa in termini di risparmio, ma si fa lavorare chi ti sta più vicino. Basta andare al supermercato e comprare di tutto, selezioniamo gli acquisti indirizzandoci verso i nostri prodotti.

  • Di (---.---.---.221) 25 maggio 2012 09:46

    I danni sismici non sono preventivabili, nella mia zona a gennaio 2012 hanno detto che era Zona 3 per i sisma e chi non ha le strutture a norme se le tiene non a norma perchè nessuno al giorno d’oggi ha i soldi per ricostruirsi capannoni o case....se si può dare una mano tangibile ( non i soliti soldi dati via sms che non sai che ne fanno) ma avendo in cambio un prodotto anche a 2 euro in più ( a parte che a 8 euro del buon parmigiano non lo trovi da nessuna parte- al massimo ho trovato 100 gr grattuggiato a 0,95) e dare una mano agli sfortunati che comunque si stanno rimboccando le maniche senza piangersi addosso come è successo da altre parti, è giusto essere solidali,.......un bravo a chi non si è demoralizzato e continua senza chiedere niente a nessuno ma cercando di andare avanti comunque con le proprie forze!

  • Di (---.---.---.11) 25 maggio 2012 10:58

    Comprerò le forme delle aziende colpite quando avrò la possibilità di scegliere. Chi mi dice che non ce ne siano altre di aziende in crisi e che magari perchè non sono nel giro di amicizie dell’Arci Modena vengono ignorate? Una sola azienda proposta è segno di poca trasparenza. Mi dispiace.

  • Di (---.---.---.11) 25 maggio 2012 13:48

    Piccola ricerchina. Casumaro è il nome indicato da tutti i GAS. Ecco perchè è pieno di richieste. E’ questa la solidarietà...se sei amico nostro bene...altrimenti per tutti gli altri la solidarietà non conta. Ognuno è libero di fare quello che vuole ma non chiamate solidarietà il partigianesimo. E tutti come caproni a proporre solo quella ditta! Ma vi rendete conto di quanto siete malleabili dall’esterno? Uno propone un nome e tutti dietro. Ditemi anche gli altri che hanno bisogno e aiutiamo tutti...perchè solo uno??? I dipendenti che lavorano negli altri caseifici possono morire? Possono venire licenziati? Le loro ditte possono fallire? USATE IL CERVELLO!

  • Di (---.---.---.253) 25 maggio 2012 21:04

    Signor commerciante all’ingrosso dal 1954 e signori che polemizzate, quello che è successo è sotto gli occhi di tutti: crolli danni, gente che ha perso molto. A me non interessa nulla di quello che voi avete scritto. Mettere però dei dubbi non è bello. Il Parmigiano Reggiano è un ottimo prodotto che tutti gli italiani consumano, se poi si aggiunge la possibilità di aiutare direttamente i danneggiati ben venga. A ME NON COSTA NULLA. Mi auguro per una questione di praticità (sono di Roma) di vedere sugli scaffali scritto: PARMIGIANO Reggiano TERREMOTATO e indipendentemente dal prezzo sono sicuro che lo venderanno tutto, io saro un acquirente.

  • Di (---.---.---.73) 26 maggio 2012 07:40

    ho letto un sacco di e-mail, ma di fronte a certe situazioni credo che si possa andare oltre, sono di la spezia, anch’io sopra a salso in un caseificio acquisto il formaggio alle cifre che hanno determinato, per cui se riesco a contatare e prenotare un po di kg al prezzo che chiedono lo acquisto. se no a chi non interessa taccia. e se vuole fare degli affari vada nei discount, qui si compra e si aiuta i nostri concittadini. 

  • Di (---.---.---.218) 26 maggio 2012 19:44

    ma scusate, .....vi rendete conto che la gente del sud terremotata ...ancora stà aspettando aiuti da tutta italia!!! e li aiutiamo con una percentuale sulla benzina. Questa gente emiliana va lodata, perchè nonostante le tremi ancora la terra sotto i piedi e ancora dormano in auto....si stanno già rimboccando le maniche e lavorano!!!! cercano di vendere il frutto del loro lavoro, e basta. Certamente nessuno al supermercato vi regala il formaggio....e allora che differenza fa aiutare chi ha perso tutto???? comprando da loro invece che altrove. Inoltre penso sia giusto evitare acquisti presso super e varie visto che la grande distribuzione come coop-esselenga-iper-auchane tanti altri.....se ne stanno altamente disinteressando di questa gente!!! e poi dove stà Giovanni Rana?? chiamiamolo a rapporto...potrebbe fare molti ripieni gustusi(come sa fare lui) con questo formaggio. Pubblicizzando i suoi prodotti come equo-solidale..
    un affettuoso ciao senza polemiche ma solo per riflettere.

  • Di (---.---.---.231) 26 maggio 2012 21:48

    Scusate ma a me pare che per delle forme rotte,far pagare il prezzo pieno sia davvero eccessivo.

    Dal momento che sono rovinate hanno perso gran parte del loro valore di mercato,quindi,com’è possibile che il prezzo rimanga immutato?
    Va bene aiutare,ma a questo punto mi pare una presa in giro,perchè al supermercato lo trovo a prezzo inferiore,e non è formaggio terremotato o danneggiato.
    A mio parere dovrebbero svenderlo a metà prezzo....e comunque,è triste dirlo,ma anche in questi casi c’è gente che riesce a speculare...
    In ogni caso a me pare molto strano!
  • Di (---.---.---.237) 29 maggio 2012 08:08

    Riassumendo : non trovo giusto che ci sia il nome di una sola azienda, quando ce ne sono altre che hanno gli stessi problemi. ARCI CHE FACCIAMO ? CHI PRIMA ARRIVA MEGLIO ALLOGGIA ?
    il prezzo : se è vero che i prezzi sono alla pari come comperarlo al supermercato, lasciamo libertà di decidere se aquistarlo o no. Ci sono altri canali di solidarietà per i terremotati , potresti cosi aiutatare tutti e non uno solo. Le aziende colpite devo ripartire tutte, ma deve ripartire anche la piccola famiglia, valutiamo se tutto ciò è veritiero, ma non sia solo a scopo di .............................

  • Di (---.---.---.142) 2 giugno 2012 15:33

    ma cosa vuol dire truffa , chi pensa questo è solo un ignorante cafone , sto cercando di comprare del parmigiano nn per il risparmio ma per quella povera gente .

  • Di (---.---.---.51) 3 giugno 2012 22:58

    ma da ignorantona che sono,è un aiuto comprare il più possibile prodotti emiliani? mi spiego, vado al supermercato e devo comprare l’aceto, se compro quello di Modena sono di aiuto o la cosa è ininfluente? questa cosa del formaggio è una buona iniziativa secondo me, al di là del costo, considerando che all’inizio dicevano che avrebbero dovuto buttarlo...forse è un problema di spazio, probabilmente devono smaltirlo perchè non hanno più un capannone dove metterli...credo

  • Di (---.---.---.253) 11 giugno 2012 14:44

    E’ di pochi giorni fa un servizio su di un incaricato credo della grande distribuzione o di grossista che ha proposto per l’acquisto di Parmigiano a 0,60 cent al Kg. e poi magari ti arriva nella Grande Distribuzione con il logo Pro-Terremotati a 13 € al KG.! 

    solo per informazione!

  • Di (---.---.---.209) 11 giugno 2012 15:00

    Acquistare il Parmiggiano sapendo di aiutare i terremotati mi va bene anche a 20euro,

    ma dirmi che lo stanno svendendo mi pare una presa per il culo.

     

  • Di (---.---.---.11) 12 giugno 2012 21:38

    mi sono vergognata per coloro che hanno scritto queste cattiverie..stanotte senz’altro riusciranno a dormire meglio???io so solo che aiutarli mi fa stare bene-

Lasciare un commento

Per commentare registrati al sito in alto a destra di questa pagina

Se non sei registrato puoi farlo qui


Sostieni la Fondazione AgoraVox







Palmares