• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Renzo Riva

Statistiche

  • Primo articolo mercoledì 12 Dicembre 2009
  • Moderatore da martedì 12 Dicembre 2009
Articoli Da Articoli pubblicati Commenti pubblicati Commenti ricevuti
La registrazione 8 980 33
1 mese 0 0 0
5 giorni 0 0 0
Moderazione Da Articoli moderati Positivamente Negativamente
La registrazione 0 0 0
1 mese 0 0 0
5 giorni 0 0 0










Ultimi commenti

  • Di Renzo Riva (---.---.---.66) 1 febbraio 2014 19:22
    Renzo Riva

    Sfido io.
    Vorreste che fosse favorevole per farvi piacere?

  • Di Renzo Riva (---.---.---.66) 1 febbraio 2014 19:20
    Renzo Riva

    Mandatemeli in Friuli che insieme alle melanzane e qualche patata ci faccio la peperonata.
    Leggermente diversa dalla caponata siciliana ma fa istess.

  • Di Renzo Riva (---.---.---.187) 23 gennaio 2014 21:37
    Renzo Riva

    A ridaiie!
    C’è sempre qualcuno che riscopre l’acqua calda.

    http://www.technologyreview.com/new...

  • Di Renzo Riva (---.---.---.49) 17 agosto 2013 03:11
    Renzo Riva

    Siamo ancora qua a menare il can per l’aia con le biomasse.
    .

    Dal libro

    L’illusione dell’energia dal Sole"
    del prof. Franco Battaglia
    .
    Tabella
    POTENZA SPECIFICA (P) 
    E INCIDENZA D’USO (C) (negli USA)
    DELLE TECNOLOGIE SOLARI 

    ..........................................P [W/m2]............C[%] (USA) 
    ________________________________________

    Solare termico..........................80................< 0,1% 

    Solare fotovoltaico...................20................< 0,1% 

    Solare termoelettrico................10..................< 1 % 

    Eoliche......................................2.....................2 % 

    Idroelettrico..............................1....................53 % 

    Legna da ardere.......................0,1...................38 % 

    Bio-carburanti......................< |0,05|*..............6 %

    * |0,05| Valore assoluto
    .
    Per curiosità provate a fare due conti
    prendendo tutta la superficie dell’Italia di 301.336 km²
    e guardate il risultato per la legna da ardere e per i bio-carburanti.
    Sorprendente vero come i numeri inchiodino chiunque alla verità dei fatti!
    Non parliamo poi dei costi.
    .
    .
    VOGLIO RIBADIRE CHE L’UNICA FORMA DI ENERGIA
    CHE POSSIAMO CATTURARE DAL SOLE È QUELLA DEL SOLARE TERMICO
    PER RISCALDARE L’ACQUA PER I SERVIZI
    E IN PARTE INTEGRARE IL RISCALDAMENTO DEGLI AMBIENTI.
    .
    NULL’ALTRO
    .
    Ovviamente restando ferme che certe tecnologie
    potranno essere utilizzate solo per dei mercati di nicchia:
    - fotovoltaico
    - eolico per pompare l’acqua dal sottosuolo per essere accumulata nei bacini,
    naturali o artificiali che siano;
    con la possibilità di generare elettricità se dal bacino si riesce a ottenere un salto prima di finire negli usi agricoli o altro.
    .
    Così è se vi pare;
    che vi piaccia o no.

    .
  • Di Renzo Riva (---.---.---.49) 17 agosto 2013 02:38
    Renzo Riva

    Puntuale e preciso il commento di Sandro kensan.
    .
    Di mio aggiungo che gli USA stiano facendo solo propaganda con lo shale-gas e lo shale-oil.
    .
    Obama continua a prendere per i fondelli i suoi concittadini con programmi eolici e fot(t)ovoltaici.
    .
    Oggi l’unica vera emergenza è l’energia.

    ,
    Energia ce n’è quanta se ne vuole e= m*c^2
    .
    Chiedetevi ora come le imprese italiane possono competere nel mercato internazionale
    con costi energetici mediamente più alti a partire da un minimo del 30%.
    Provatevi a chiedere perché negli altri Paesi industrializzati, ovviamente non parlo di quello congolese tanto caro ai sinistrati sinistroidi italioti, riescono a produrre l’energia elettrica a costi largamente minori.
    Che la cosa abbia che fare col fatto che tutti gli altri Paesi industrializzati hanno mediamente un 30% prodotto con l’elettronucleare?
    La sola Francia produce il 78% dei sui consumi con tale fonte.
    Per non dire che contemporaneamente fornisce il 15% del consumo interno italiano; e la tal cosa permette di calmierare il prezzo del costo di produzione interno, altrimenti avremmo l’energia elettrica ad un costo più caro.
    A fronte di un costo di produzione ponderato pari a circa 45 €/MWhe
    nel trimestre corrente Loglio-Settembre 2013 si pagano 57,86 €/MWhe per la tariffa A3
    per le fonti rinnovabili incentivate: fotovoltaico, eolico, assimilite ecc.
    .
    Questo grafico dimostra,
    http://renzoslabar.blogspot.it/2013/07/blog-post_23.html
    se ce ne fosse ancora bisogno,
    di cosa è capace la delinquenza politica e la criminalità economica
    e di chi complice loro nella truffa e furto legalizzato, ha installato gli impianti fot(t)ovoltaici o di altra fonte incentivata, consapevole o inconsapevole che fosse; 
    e la moltitudine resta al balcone mediatico a guardare le tragedie in divenire.
    .
    Ricordate lo slogan sessantottino?
    Pagherete caro, pagherete tutto...
    .
    ITALIOTI PAGATE
    .

Pubblicità


Articoli più letti

  1. Dico no ai rigassificatori

Pubblicità



Palmares

Pubblicità