• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile


Commento di Doriana Goracci

su Helin Bölek, Bella Ciao per sempre (VIDEO)


Vedi tutti i commenti di questo articolo

Doriana Goracci Doriana Goracci 3 maggio 17:05
ricevo condivido e vi inoltro:
abbiamo scritto all’ambasciatore turco a Roma e
all’ambasciatore italiano ad Ankara.
Vi inviamo le Lettere con preghiera di divulgazione e pubblicazione

Patrizia Sterpetti
WILPF Italia

Women’s International League for Peace and Freedom Lega Internazionale di Donne per la Pace e la Libertà
Consultative Status with United Nations ECOSOC, UNOTAD and UNESCOSpecial consultative relations with FAO, ILO and UNICEF
Alla cortese Att.ne di Sua Eccellenza l’Ambasciatore Murat Salim EsenliVia Palestro 28 –00185 ROMAFax N° 06 4941526
Egregio Ambasciatore, la nostra organizzazione, impegnata da 105 anni per la Pace e la Libertà si rivolge a Lei, in qualità di rappresentante della Repubblica di Turchia in Italia dal 2016, per chiederle di far sospendere il divieto di esibirsi e di esprimersi imposto al gruppo musicale “Grup Yorum”.Lei sa, perché è stato Consigliere e RappresentantePermanente della delegazione turca presso l’Ufficio di Ginevra delle Nazioni Unite e alla conferenza sul disarmo dal 2002 al 2005, che i terroristi non usano strumenti musicali. La musica è un’arte pacifica per esprimere le idee e condividerle.Chiediamo che sia cancellata l’accusa di terrorismo, la criminalizzazionee i processi a carico di tutti i membri del complesso “Grup Yorum”. Chiediamo con urgenza che riprenda il dialogo con il bassista del gruppo, Ibrahim Gӧkçek, riabilitando tutto il gruppo e consentendogli di operare, per evitare che si allunghi la terribile catena di mortipersciopero della fame,che ha già inclusoHelin Bӧlik e Mustafa Kocak.In questo momento così drammatico per il mondo intero e durante il mese di Ramadān sarebbe un gesto straordinario decidere la liberazione di tutti i membri del “Grup Yorum”in carcere,comunicare ufficialmente a Ibrahim Gӧkçek che potrà suonare e restituirgli il suo basso.
WILPF Italia –Onlus Presidente Patrizia Sterpettivi della Farnesina 202-00135 Romaemail p.sterpetti@gmail.com
Continueremo a seguire questa vicenda,mirando alla costruzione di società non militarizzate, dove le arti non siano considerate pericolose, né siano in pericolo.
Roma, 2 maggio 2020
La Sezione Italiana della WILP

Vedi la discussione






Palmares