• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tribuna Libera > Viaggiare e vivere in Irlanda: il Paese dei folletti

Viaggiare e vivere in Irlanda: il Paese dei folletti

Il mio viaggio in Irlanda è arrivato proprio quando ne avevo bisogno.

Non è stato solo un viaggio fisico, ma anche un viaggio nel tempo, un percorso interiore.

L' Irlanda è questo, un luogo magico che sussurra alla nostra parte più sognatrice. E, in effetti, trovarsi lì è più o meno un sogno.

I miei giorni in Irlanda li ho trascorsi a Galway, sulla costa occidentale. Se amate la tradizione celtica, Harry Potter, il trono di spade, il Signore degli anelli e altre cose super nerd, siete nel posto giusto!

In effetti ho pensato proprio questo appena arrivata: mi trovo proprio nel posto giusto! Gli irlandesi sono un popolo gentile, ospitale e allegro, sembrano usciti da una fiaba. Il loro calore ti fa sentire a casa! Galway è una piccola contea impregnata di cultura celtica, cultura che ha mantenuto viva fino ad oggi (in barba all’omologazione!).

Ho visitato posti che mi hanno lasciata letteralmente a bocca aperta.

 Le scogliere di Moher

 

L’oceano atlantico bagna le coste fredde di questo meraviglioso paese, e spostandosi nel villaggio di Doolin, sulla costa occidentale della Contea di Clare, troverete le scogliere Moher che mozzano il fiato.

Oltretutto per arrivarci bisogna fare una fantastica escursione stile Frodo Baggins e giuro che viene da pensare "ok, resto qui a vivere come il signore del nord!"

Piccola nota per i viaggiatori: le Cliff of Moher sono le scogliere che si vedono in “Harry Potter e il principe mezzo sangue”! Percorrendo le strade che collegano le varie contee si possono vedere castelli, posti incantati, cattedrali e tutto il verde che l'Irlanda offre.

Le isole Aran

"Nelle pinte di Inishmore, ho affogato il ricordo, certi notti in un viaggio, tutto quello che ho perso e la gente di Inishmore, venne fuori a guardare, per regalare un sorriso o solo per salutare". Così cantava Cisco, il cantante dei Modena City Ramblers.

 Sulle isole Aran (sono tre, io ho visitato Inishmore, la più grande) ho lasciato un pezzo di cuore. Lì, ci sono scogliere alte più di 80 metri, case in pietra (Le Clochan), case tradizionali con il tetto in paglia (Thatched House)Il paesaggio brullo, il terreno sassoso: le isole Aran sono selvagge.

Inishmore è abitata da appena 831 persone che vivono ancora di vecchie tradizioni e davvero sembra di fare un viaggio nel tempo! Si respira l’aria atlantica della magica isola. Si può fare un tour con un autobus o con calessi trainati da pony! Si, veramente! (si può andare anche in bici!)

loading...

Se ci si ferma almeno una notte, l’atmosfera sull’isola è surreale, nel tradizionale pub dell’isola, naturalmente, si suona musica tradizionale irlandese. Nota per il viaggiatore: c’è molto vento, copritevi per bene!

 La sera Galway si accende. Pub con il caminetto acceso, rivestiti completamente in legno assolutamente accoglienti. In ogni vicolo ho trovato musica, in ogni pub una festa. Sembra quasi una celebrazione di fate e folletti, con il suono del violino, persone allegre e un’atmosfera che fa sentire vivi!

Vivere in Irlanda

irlanda16Pensate che l’Italia non faccia più per voi? Volete fare un’esperienza all’estero? Vi siete innamorati/e di un/a irlandese e volete trasferirvi? Beh, di italiani che si trasferiscono in Irlanda ce ne sono diversi, io stessa ne ho conosciuti durante il mio viaggio. Se pensate di trasferirvi dovete sapere intanto quali tipi di lavoro si possono fare lì.

Diverse multinazionali hanno sede in Irlanda come Microsoft, Apple, EBay (per citarne alcune). Le possibilità sono molte e il settore con maggiore richiesta di lavoro è quello dei servizi (nel campo edile, sanitario e anche finanziario). Tenete presente che lo stipendio per profili qualificati può aggirarsi dai 3.000 ai 6.000 euro al mese.

temple barIl costo della vita poi, soprattutto nelle contee, non è alto! Irlanda è anche sinonimo di multiculturalità, perché persone da tutto il mondo decidono di lavorare per le diverse multinazionali. (In particolare, Dublino e Cork ospitano tante comunità di italiani, spagnoli, francesi, tedeschi etc. Etc.)

E poi si sa, il popolo irlandese è famoso per la super cordialità e ospitalità! Non vi sentirete fuori posto. Ci sono diversi siti che pubblicano annunci di offerte di lavoro, date un’occhiata perché spesso è richiesta la lingua italiana come criterio. Alcuni dei siti da controllare:

Se avete bisogno di staccare sul serio e di immergervi in un posto che sembra in tutto e per tutto una fiaba ad occhi aperti, andate, perdetevi per i vicoli delle contee, storditevi al suono della lingua gaelica, ubriacatevi di tradizione irlandese danzate al suono del volino e cantate a squarciagola.

Maggiori informazioni https://www.formicargentina.it/news/viaggiare-e-vivere-in-irlanda/?fbclid=IwAR3mddSWQk9lHAxl4nt-hUT2RGiLY3nGx3amx63CFN3imkaWWRA3Xn1LPOE

Questo articolo è stato pubblicato qui

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità