• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Società > Ramadam: le mani delle donne che lavoro. Un video dal Marocco

Ramadam: le mani delle donne che lavoro. Un video dal Marocco

“Commovente”: per una volta è la parola giusta. O perlomeno alla Bottega – guardando questo video – ci si è proprio commossi. E voi?

Lanciato sui social a ridosso del mese sacro del Ramadan, che inizia il 7 maggio in Marocco, lo spot firmato dall’agenzia RAPP Maroc è per ammissione di Tarik Guisser, direttore generale dell’agenzia, «un’esperienza sociale, senza mediazioni: tutte le reazioni sono vere, senza copioni né messa in scena». «

Una piccola puntura di spillo, «ha detto ancora il direttore», per dire che il Ramadan è arrivato e che gli uomini devono darsi da fare, perché non sono gli unici a digiunare». Nei prossimi giorni un secondo video sarà diffuso

da LetteraDonna

 

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità