• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Home page > Tempo Libero > Cinema > La XXIV edizione di Milano Film Festival dal 4 al 10 ottobre

La XXIV edizione di Milano Film Festival dal 4 al 10 ottobre

Un fittissimo programma tra lungometraggi, cortometraggi, film fuori concorso, masterclass e workshop.

JPEG - 29.2 Kb
Milano Film Festival

La ventiquattresima edizione di Milano Film Festival si terrà a Milano dal 4 al 10 ottobre, con la direzione artistica, per il secondo anno, di Gabriele Salvatores, affiancato da Alessandro Beretta. Il Festival si sposta così dal suo periodo usuale andandosi a collocare nella prima parte di ottobre. Cambiano le date e cambia anche il luogo. Dopo il Piccolo Teatro, il Parco Sempione, Base Milano e l'Anteo Palazzo del Cinema, solo per citare alcuni luoghi toccati dalla manifestazione nella sua storia, Milano Film Festival approda al The Space Cinema Odeon, sala iconica di Milano, sorta alla fine degli anni Venti e ancora considerata una delle più caratteristiche della città, situata in pieno centro, di fianco a Piazza Duomo.

Il cinema è l'arte di tutte le arti, la loro sintesi e fusione. L’edizione 2019 del Milano Film Festival vuole anche concentrare l’attenzione su tutte le professioni di chi, sul territorio lombardo, è coinvolto ad ampio raggio nell’industria dell’audiovisivo, mettendo in risalto la qualità del prodotto e la vivacità del settore. Nasce così la nuova sezione Industry, che si svolgerà da sabato 5 a martedì 8 ottobre nelle sale di The Space Cinema Odeon: una prima edizione che vorrebbe crescere e diventare un appuntamento di riferimento ricorrente.

Il Festival è sostenuto da Comune di Milano – Assessorato alla Cultura con il contributo di Regione Lombardia e Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. Tanti nuovi partner per questa edizione che vede il coinvolgimento di due grandi brand come Campari e N.A.E in qualità di Main Partner della manifestazione che, in linea con il continuo lavoro di talent scouting portato avanti dal Festival, intitolano due importanti premi del concorso: il Premio N.A.E. Migliore Attrice, che verrà conferito alla migliore interpretazione femminile all’interno del Concorso Internazionale Lungometraggi, e il Premio Campari Miglior Cortometraggio.

Anche tra gli Sponsor Ufficiali grandi novità con la partecipazione di Nescafé in qualità di caffè ufficiale, Comieco con un progetto legato a cinema e sostenibilità e Banca5 che ha scelto di sostenere in particolare le attività dedicate alle nuove generazioni. Il carattere internazionale del Festival è confermato anche dalla preziosa collaborazione con i consolati che partecipano a diverso titolo al programma. Quest’anno Milano Film Festival ha collaborato con: Forum Austriaco di Cultura, Centro Ceco di Milano, Consolato Generale della Repubblica di Polonia, Consolato Generale dell’Ungheria, Istituto Svizzero di Milano, Consolato Generale dell’Uruguay.

 

Il programma

L’apertura del festival, prevista per la sera di venerdì 4 ottobre, ospita in anteprima italiana la proiezione dell’ultimo film scritto e diretto da Harmony Korine, The Beach Bum, la stoner comedy che vede protagonista Matthew McConaughey nei panni dello scatenato poeta Moondog e che ha tra gli interpreti Snoop Dogg, Isla Fisher e Zac Efron. Il film, uscito a marzo negli Stati Uniti e in alcuni Paesi europei, non ha avuto distribuzione in Italia. Giovedì 10, finite le visioni, sarà tempo di premi: dalle ore 20.00 è prevista la serata di chiusura con le premiazioni e le proiezioni dei film vincitori.

Il programma conferma le due sezioni competitive, il Concorso Internazionale Lungometraggi composto 7 opere prime e seconde in anteprima italiana, e il Concorso Internazionale Cortometraggi che comprende in tutto 41 film brevi diretti da registi under 40 provenienti da oltre 30 Paesi. In tutto per la selezione finale sono stati visionati circa 1500 film.

Le altre sezioni che compongono il programma sono: The Outsiders, che comprende titoli di maestri ormai riconosciuti e opere con una particolare presa sul presente, apprezzati nei festival internazionali, come l’inglese Joanna Hogg con The Souvenir, il portoghese João Nicolau con Technoboss e Takashi Miike con First Love; My Screen, che coinvolge influencer della rete e artisti per svelare il film più amato in sala, e che quest’anno coinvolge Keta, Muriel e Sofia Viscardi; Focus Animazione, che offre uno sguardo sulle nuove correnti dell’animazione mondiale; Immigration Day, la giornata organizzata da diversi anni in collaborazione con Naga con al centro il nuovo documentario di Ai Weiwei The Rest.

 Alcuni Eventi Speciali, tra cui anteprime assolute come Nyman’s Earthquakes – “work in progress” ungraded and with temporary sound mix del compositore e musicista Michael Nyman; la nuova sezione Industry, che mette in primo piano la ricchezza della filiera audiovisiva della città, diventando occasione di formazione; Incontri italiani, che mostra la ricchezza e la vivacità del cinema indipendente italiano, proponendo titoli alla presenza dei registi come Fulci For Fake di Simone Scafidi e La scomparsa di mia madre di Beniamino Barrese; Other Natures che raccoglie alcuni titoli di documentari a tema ambientale con occhio artistico, coinvolgendo autori già ospiti del Festival come Carlos Casas con Cemetery, al centro di un approfondimento, Ben Rivers, Nikolaus Geyrhalter. 

La seconda edizione del premio Grazie Maestro! che omaggia un professionista dell’audiovisivo e che quest’anno viene assegnato all’animatore Guido Manuli. Il milano film festivalino, che amplia molto la sua offerta grazie alla collaborazione con The Playful Living e si divide in un programma per bambini dai 4 ai 7 anni, ricco di suggestioni visuali e racconti per la prima infanzia, e uno, pensato per un pubblico dagli 8 ai 12 anni, che affronta temi più profondi e contemporanei e un ricco calendario di incontri e laboratori. Inoltre, via Santa Radegonda e il porticato di The Space Cinema Odeon si animeranno ogni sera, dall’orario dell’aperitivo fino a tarda notte. È previsto un programma di eventi musicali, realizzato in collaborazione con APE e Birra Vetra.

Un’altra novità dell’edizione di quest’anno è Italian Beauty Stories, possibile grazie alla collaborazione tra N.A.E. e Milano Film Festival: il pubblico potrà incontrare quattro note attrici italiane, alle quali verrà chiesto di confrontarsi sul rapporto indissolubile tra il corpo e il lavoro di attrice. È così che nella splendida cornice della sala d’onore di The Space Cinema Odeon, racconteranno la propria esperienza Valeria Solarino, Laura Chiatti, Giulia Michelini e Margherita Buy. Attrici dalla bellezza naturale e italiana che hanno regalato al pubblico grandi storie e personaggi senza tempo, rimanendo nella memoria degli spettatori grazie alla loro immagine cinematografica, che è senza vera età ma capace di creare icone. Loro compito inoltre sarà quello di selezionare, all’interno del Concorso Internazionale Lungometraggi, l’attrice da premiare durante la cerimonia di chiusura con il Premio N.A.E. alla Migliore Attrice.

La presenza di Campari non sarà solamente legata all’offerta dei bar che per l’occasione si tingeranno di rosso con gli iconici cocktail Campari, ma conferma la passione del brand per il cinema e, in particolare, il legame con le figure esordienti. Domenica 6 ottobre alle 19 sarà infatti proiettata The Red Hour, la prima serie di cortometraggi firmata Campari e Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma prodotta all’interno del progetto Campari Lab. Cinque cortometraggi auto-conclusivi, uniti tra loro dal fil rouge della red passion, presentati in anteprima alla 76. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica - La Biennale di Venezia e proiettati per la prima volta in una sala cinematografica in occasione di Milano Film Festival.

Milano Film Festival partecipa inoltre quest’anno a 7 vite della carta, il concorso promosso da Comieco - Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica e Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti. Un premio dedicato ai giovani talenti, diplomati e diplomandi, della Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti, chiamati a ideare e produrre un cortometraggio della durata di 60 secondi per raccontare il concetto di rinascita implicito nel processo di riciclo di carta e cartone. Il Festival è stato scelto come palcoscenico ideale per annunciare i vincitori del concorso, che prevede due Premi: al 1° classificato verranno corrisposti 7.000 euro, al 2° classificato 3.000. La giuria sarà composta da rappresentati della Scuola, il regista Carlo Sigon, Milano Film Festival e Comieco.

Novità di questa edizione è la collaborazione con Repubblica Milano, che diventa Main Media Partner con un ruolo molto attivo anche nello svolgersi della manifestazione. Molte proiezioni e incontri saranno introdotti e moderati da giornalisti della nota testata, che avrà inoltre una presenza fisica importante anche negli spazi del cinema, dove ogni giorno il pubblico potrà partecipare a incontri con i protagonisti della cronaca cittadina, interviste, dibattiti e rassegne stampa. Una collaborazione che si concretizza inoltre nell’iniziativa La Bottega del Cinema che prevede la selezione di una sceneggiatura tra quelle inviate dai lettori del quotidiano. Il vincitore avrà la possibilità di produrre un cortometraggio che verrà presentato alla XXV edizione del MFF.

Gli altri media partner del Festival puntano alle nuove generazioni e a progetti speciali che guardano al contemporaneo: Canale di Venti, VICE Italia e Wu Magazine. Da segnalare in ultimo sono le tre matinée realizzate per le scuole superiori di Milano e Provincia, lunedì 7, martedì 8 e mercoledì 9 ottobre, con le proiezioni di The Rest di Ai Weiwei, il lungometraggio in Concorso Ham on Rye di Tyler Taormina e una selezione di cortometraggi.

Questo articolo è stato pubblicato qui

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità