• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Antonella Policastrese

Antonella Policastrese

L'autore non ha inserito, ancora, una sua descrizione.

Statistiche

  • Primo articolo venerdì 07 Luglio 2011
  • Moderatore da giovedì 02 Febbraio 2012
Articoli Da Articoli pubblicati Commenti pubblicati Commenti ricevuti
La registrazione 297 18 176
1 mese 1 0 0
5 giorni 0 0 0
Moderazione Da Articoli moderati Positivamente Negativamente
La registrazione 0 0 0
1 mese 0 0 0
5 giorni 0 0 0












Ultimi commenti

  • Di Antonella Policastrese (---.---.---.68) 10 luglio 2011 18:07
    Antonella Policastrese

    La guerra tra poveri si riassume proprio in questa affermazione.Gli extracomunitari, sono linfa vitale per gli speculatori che li vogliono in quanto il loro lavoro è a nero e sottopagato. Inoltre la loro opinione non è gradita nè richiesta, perchè considerati terzo meno e dulcis in fundo servono a persone come Bossi per costruire le sue fortune politiche. Di rimando tramite la loro presenza sul territorio ci sentiamo continuamente minacciati, in quanto i nostri più elementari diritti, sono stati calpestati. Diritti negati grazie ad una politica sociale cancellata. Siamo diventati rape da spremere per bilanci sempre in rosso e che gravano sulle spalle dei soliti fessi. Il problema degli extracomunitari esiste e si rimanda non affrontandolo in tutta la sua complessità. Sarebbe il caso che si pensasse a strategie diplomatiche e governative non raccontando bugie in merito a lavori che gli italiani non vogliono fare. Il lavoro ha un costo e deve essere uguale per tutti. La povertà non ha colore. Il diritto a vivere dignitosamente è prerogativa essenziale di ogni essere umano. Si chieda conto di questo ai ministranti della politica tutta destra, sinistra, centro che sia.

  • Di Antonella Policastrese (---.---.---.72) 30 aprile 2011 12:27
    Antonella Policastrese

    Non c’è più ritegno.S’è perso il senso del pudore e della vergogna. Non c’è bisogno di zingara per sapere che alcuni personaggi vanno tenuti lontanissimi dalla politica. Non è per l’essere prevenuti contro questo o quello,ma è risaputo come la criminalità organizzata opera, come siano stati scelti nel passato, i candidati sui quali si contava ed eletti con una marea di voti. La camorra ,la ndrangheta, la mafia stanno compiendo il salto di qualità, candidando direttamente parenti e figli all’interno delle istituzioni, che saranno la loro roccaforte per tutti i loschi affari e in più tutelati da una legalità a un unico binario:la loro. Il giuramento diventa funzionale sul come operare proprio in funzione delle istituzioni senza che nessuno possa arrestarli o condannarli, tantomeno requisire i loro patrimoni.Ci hanno ridotto a sottostare a un governo delle tribù e quella criminale è la vincente. Non siamo più una nazione, non siamo niente. Grazie a tutto lo sfascio prodotto non si può che assistere a scorrerie vandaliche, per intervenire sul campo da padroni così come stanno facendo questi signori. I signori del crimine in doppio petto e tailleur. Se ci fosse ancora una legge valida e la corruzione non imperante sarebbero stati dichiarati illegali tutti i partiti che accolgono nel loro seno i virus della Democrazia. Purtroppo basterebbe spulciare specie a sud i componenti anche dell’IDV e ci accorgeremmo che in Calabria si usano due pesi e due misure. Il tracollo è dietro l’angolo. Ci hanno imbavagliato privati anche della parola e il riscatto è un qualcosa di molto fumoso qualcosa che non si intravede chissà per quanto ancora. Lo sfascio delle istituzioni è proprio questo.

  • Di Antonella Policastrese (---.---.---.146) 28 aprile 2011 17:06
    Antonella Policastrese

    Il giusto museo per il premier. Chissà come si divertirebbe fra tutti quegli aggeggi lunghi, grandi e piccoli. Ma c’è anche quello del gallo cedrone?Farebbe esibire le sue meteorine in uno scatenato Bunga Bunga passando in rassegna quei peni e fingendo che qualcuno sia il suo, indossandolo per acrobatiche performances

  • Di Antonella Policastrese (---.---.---.192) 26 aprile 2011 12:48
    Antonella Policastrese
    • E’ giusto quello che tu sostieni. Le cose stanno così. Ma se avessimo un’opposizione seria, da passare dalla parole ai fatti, cominciando da se stessa a,non avrebbero vita facile nè i Scilidioti nè gli avvoltoi posizionati in attesa di divorare le carcasse degli animali morti.
  • Di Antonella Policastrese (---.---.---.192) 26 aprile 2011 11:10
    Antonella Policastrese
    • La cosa buffa è che tutti i giorni si batte il tam tam della crisi,di un potere d’acquisto ridotto al lumicino per le famiglie italiane, di aumenti di luce gas e generi di prima necessità, ma non si toccano i santuari delle casse dei parlamentari. Se la politica fosse davvero un servizio a favore dei cittadini, se questa gente rappresentasse davvero politicamente in parlamento la voce della gente, sentirebbero loro stessi la necessità di autotassarsi e costituire un fondo per famiglie in difficoltà giovani senza lavoro, scuole ridotte a colabrodo, dopo i tagli sconsiderati della Gelmini. Invece per loro i lussi rimangono, gli agi crescono in base alle loro necessità, alla fine del mandato avranno pensioni d’oro ,mentre chi è povero e in difficoltà se la sbrigasse da solo.

Pubblicità



Pubblicità



Palmares

Pubblicità