• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Europa > Francia: tracce di pesticidi nei capelli dei bambini

Francia: tracce di pesticidi nei capelli dei bambini

Uno studio indipendente pubblicato in Francia ha analizzato i capelli di bambini che vivono in zone dove si usano pesticidi agricoli che sono sospettati di essere interferenti endocrini. In media, su ogni bambino, sono presenti 21 pesticidi diversi. 

L’associazione Générations futures ha pubblicato un report, uscito oggi, che analizza l’esposizione dei pesticidi sui bambini, in particolare quelli che vengono considerati interferenti endocrini, ovvero sostanze in grado di modificare il sistema ormonale umano.

Lo studio è stato realizzato su 30 bambini in età scolare (3-10 anni) tra l’ottobre e il dicembre del 2013, utilizzando prelievi di ciocche di capelli. I bambini sono stati scelti sulla base della vicinanza a zone agricole dove si coltivano cereali, vini, frutta e verdura.

Secondo i dati ricavati dai questionari che hanno compilato i genitori, un terzo dei bambini è stato scolarizzato in uno stabilimento a meno di cinquanta metri da una zona dove sono stati utilizzati pesticidi; mentre il restante 70% era a meno di un chilometro.

Cosa mostrano le analisi?

Secondo i risultati l’80% dei bambini risultano esposti, meno di tre mesi prima del prelievo a dei pesticidi, a fronte delle dichiarazioni dei genitori, che dicono di non lavorare in un settore che richiede l’uso di pesticidi agricoli. In media, su ogni bambino, sono stati trovati residui di 21 pesticidi. 

Génération futures ha cercato in totole 53 pesticidi sospettati di essere anche interferenti endocrini: 35 di queste sono stati trovati almeno una volta, mentre 13 sono stati detectati in tutti i campioni. Tra questi alcuni insetticidi il cui uso è vietato in Francia da diversi anni. 

Cosa vuole comunicare lo studio? Che il rischio dell'esposizione ai pesticidi non riguarda solo coloro che ci lavorano a contatto (agricoltori) ma tutti coloro che vivono nelle vicinanze delle zone interessate, compresi i bambini. 

Gli interferenti endocrini sono al centro, oggi, di un dibattito a livello europeo che coinvolge anche la Francia. L’Ue avrebbe dovuto darne una definizione entro la fine del 2013, ma per il momento non ci sono risultati. Tra le conseguenze dell'esposizione a queste sostanze ci sono distrurbi del sistema nervoso, del metabolismo e della crescita, tumori e disfuzioni ormonali. 

Génération futures è un’associazione che si occupa della prevenzione all’uso dei pesticidi fin dagli anni Novanta. Nel comunicato che accompagna lo studio afferma di non voler dare un quadro «perfettamente rappresentativo dell’esposizione media dei bambini francesi ai pesticidi nelle zone agricole».

Ciononostante i pesticidi che sono stati rilevati dalla ricerca sono solo una parte di quelli a cui la popolazione è esposta.

Il problema, rilevato dall’associazione, è che i pesticidi che vengono utilizzati contemporaneamente creano un effetto “cocktail” del quale non conosciamo i rischi, perché le sostanze vengono sì testate, ma sempre singolarmente.

François Veillerette, il presidente di Génération futures dichiara a France Inter

«Abbiamo cercato una cinquantina di molecole diverse e ne abbiamo trovate più della metà su ogni bambino: un vero cocktail di pesticidi. E l’effetto cocktail è quello che non viene considerato nelle valutazioni».

 

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità