• domenica 20 aprile 2014
  • Agoravox France Agoravox Italia Agoravox TV Naturavox
  • Fai di AgoraVox la tua homepage
  • Contatti
AgoraVox Italia
  Home page > Tempo Libero > Musica e Spettacoli > Quello che (non) ho. Il coraggio premiato
di La Via Dei Blog lunedì 21 maggio 2012 - 0 commento oknotizie
20%
Articolo interessante?
 
80%
(5 Voti) Votate quest'articolo
  • Fare una donazione
  • Stampa
  • Lasciare un commento
  • Marquer et partager

Quello che (non) ho. Il coraggio premiato

"Abbiamo dimostrato che la tv può non essere solo un discount", così Fabio Fazio in un'intervista rilasciata a L'Unità nel commentare "Quello che (non) ho", programma "estremo", come lui stesso lo definisce andato in onda lunedì 14, martedì 15 e mercoledì 16 maggio su La7.

Fazio è il fulcro su cui posa la trasmissione ma non ne è il conduttore. O almeno nell'accezione tradizionale del termine. "Quello che (non) ho" è un programma che si fa da sé, criticato e osannato, con un Roberto Saviano più in forma che mai, che continua a dar voce a quelle vicende che troppo spesso dimentichiamo, dalla strage di Beslan alla fabbrica di Eternit di Casale Monferrato, dai campi di prigioni cinesi detti Laogai ai suicidi per il lavoro.

L'accusa maggiore fatta a "Quello che (non) ho" è la lentezza. Se volevate vedere un varietà avete sbagliato canale. Il format è in realtà più teatrale che televisivo. Un monologo dietro l'altro. Ognuno di essi va assaporato e ponderato. Ognuno di essi è un pezzo di teatro.

Fazio, Saviano e gli autori tutti, non solo hanno preso in prestito il titolo di una canzone di De Andrè ma ne hanno trasposto il senso in ogni parte dello spettacolo: prima di tutto la scelta di mettere tra parentesi il "non" del titolo; la parentesi separa il mondo dell'avere e del non avere e quindi del poter essere o non poter essere una data persona. In secondo luogo la location, le Officine Grandi Riparazioni di Torino, un luogo dove un tempo venivano riparati i treni. La parola treno è presente nella canzone del cantautore ligure: "Quello che non ho è un treno arrugginito/che mi riporti indietro da dove sono partito". Inoltre la parola treno è stata la protagonista del monologo di Marco Paolini, a mio avviso uno dei più arguti autori/attori teatrali contemporanei, dedicato a quei ferrovieri che da alcuni mesi vivono su una torre Faro della Stazione Centrale di Milano per protestare contro il licenziamento di 800 lavoratori della ex Wagon Lits. Ad ogni illustre ospite è stato chiesto non un elenco di cose (anche se a ben vedere l'uso dell'elenco torna nel testo stesso della canzone) ma di parlare del significato di una parola che a loro stava particolarmente a cuore, per scoprire che anche dietro il termine apparentemente più insignificante può nascondersi un mondo inaspettato di azioni ed emozioni. E torniamo così al testo di De Andrè: "Quello che non ho sono le tue parole/per guadagnarmi il cielo per conquistarmi il sole". La parola è l'unica cosa che ci permette di conquistare il mondo. E ancora "il tempo", titolo del monologo di Ermanno Olmi, che era indeciso se non usare piuttosto la parola "orologio" che ritroviamo in De Andrè: "Quello che non ho è un orologio avanti /per correre più in fretta e avervi più distanti". 


pagina successiva >>

Casa originale di questo articolo



di La Via Dei Blog lunedì 21 maggio 2012 - 0 commento oknotizie
20%
Articolo interessante?
 
80%
(5 Voti) Votate quest'articolo
  • Fare una donazione
  • Stampa
  • Lasciare un commento
  • Marquer et partager

Lasciare un commento


(Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

Attenzione : questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell’articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista… Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l’articolo nello spazio I commenti migliori

Un codice colorato permette di riconoscere :

  • I nuovi iscritti
  • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
  • L’autore dell’aritcolo

Se notate un bug non esitate a contattarci.

Pubblicità

Pubblicità

Sondaggio

Dal palco del V-Day Beppe Grillo ha proposto di indire un referendum per uscire dall’Euro. Secondo voi


Vota

Palmares

Pubblicità


  • Groupe Agoravox sur Facebook
  • Agoravox sur Twitter
  • Agoravox sur Twitter
  • Agoravox Mobile

AgoraVox utilizza software libero: SPIP, Apache, Debian, PHP, Mysql, FckEditor.


Sito ottimizzato per Firefox.


Avvertenza Legale Carte di moderazione