• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tribuna Libera > Perdere peso con l’isolamento sensoriale

Perdere peso con l’isolamento sensoriale

In stato di isolamento visivo, la fame diventa un tema di concentrazione maggiore per l'essere umano. In tale situazione, il consumo medio a pasto può calare fino ad oltre il 10%. Per sperimentarlo è necessario stare completamente a digiuno prima di cominciare a mangiare. Poi con gli occhi bendati, provate a mangiare tre pietanze golose di 100 grammi cadauna, ad esempio: una porzione di tiramisù, una porzione di meringata e infine una di torte di mele. Tempo massimo di esecuzione: circa 20 minuti.
 
Dando per scontato che è impossibile divorare tutte e tre le pietanze, vi accorgerete che avrete mangiato appena un terzo di tutti i grammi di cibo disponibili.
 
Se provate poi a ripetere l'esperienza normalmente, noterete che riuscirete a mangiare sicuramente più di tale quantità.
 
La spiegazione di questa differenza è dovuta al fatto che al buio si è portati a concentrarsi maggiormente sulle sfera percettiva e quindi diventa più facile saziarsi. Il fatto di vedere il cibo ci porta a mangiarlo completamente e questo anche in assenza di fame.
 
Ripetendo l'esperienza isolando anche l'olfatto e l'udito, la riduzione di cibo consumato sarà ancora più sensibile perché risulterà molto più elevata la sfera percettiva (ricorso ad altri sensi e elementi extrasensoriali di percezione) nel corso del consumo del pasto.
 
Questo ultimo metodo può essere consigliato magari per i soggetti con problemi di peso davvero importanti.
 
 
 
Yvan Rettore
Questo articolo è stato pubblicato qui

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità