Fermer

  • AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tribuna Libera > Mario Monti, Bilderberg ed il Nuovo Ordine Mondiale

Mario Monti, Bilderberg ed il Nuovo Ordine Mondiale

Non solo in Italia, ma nel mondo, esistono vari tipi e vari livelli di Massoneria. Col tempo, la Massoneria ha cambiato faccia e ruolo, a seconda del livello, della portata e dell’importanza della stessa. Ed anche, a seconda dei poteri, più o meno forti.

Ho sempre fatto un esempio, per far capire cosa sia la massoneria: nel nostro piccolo, siamo tutti "massoni". Nel nostro micro mondo, le nostre conoscenze, gli amici, la famiglia, compongono un gruppo, persone che spesso si aiutano fra loro. Persono che spesso decidono insieme il da farsi per la micro comunità cui appartengono. Lobby, di piccolo calibro. Massoneria in miniatura.

La sera del 9 novembre scorso, per la prima volta in televisione durante il TG1 di prima serata, è stata detta una cosa, mentre si parlava di Mario Monti, novello senatore a vita e forse prossimo Premier di transizione del Governo Italiano. La cosa detta è stata “Mario Monti, fa parte del Bilderberg Group”. A molti sarà sfuggito, altri lo hanno udito senza capire minimamente di cosa si stesse parlando. Altri ancora, pochi, hanno drizzato le orecchie e fra questi, la sottoscritta.

Alcuni anni fa, fu pubblicato questo mio articolo in cui descrivevo cosa fosse il Council on Foreign Relations ed il Bilderberg Group. Si parla di Governo Mondiale, di lobby potentissima, di discorsi e decisioni prese all’oscuro della popolazione mondiale. Fra i nomi degli “iscritti” trovate sempre tutti quelli che possono venirvi in mente a livello nazionale ed internazionale. Politici, Industriali e grandi imprenditori. Sono tutti all’interno del Council on Foreign Relations, all’interno del quale si parla e si stabiliscono cose che poi vengono messe in atto nelle varie nazioni.

Il Bilderberg invece, è un gruppo ristretto di potenti internazionali. Che si riuniscono una volta l’anno, per trattare temi globali quali la politica mondiale, l’economia mondiale e le forze militari mondiali. All’incontro, si partecipa su invito e gli invitati, circa 130, sono sempre nomi di spicco dell’economia, della politica e dei sistemi bancari.

L’incontro – che si svolge ogni anno quasi esclusivamente in Europa ed ogni 4 anni negli USA o in Canada - .si tiene dal 29 Maggio del 1954. L’ultimo, di quest’anno, si è tenuto dal 9 al 12 Giugno in Svizzera. Ma c’è ancora un’altra Commissione Internazionale che è la “Trilateral”.

Una Commissione nel cui statuto è possibile leggere: "Basata sull’analisi delle più rilevanti questioni con cui si confrontano l'America e il Giappone, la Commissione si sforza di sviluppare proposte pratiche per un'azione congiunta. I membri della Commissione comprendono più di 200 insigni cittadini, impegnati in settori diversi e provenienti dalle tre regioni".

Incontri rigorosamente a porte chiuse. Senza alcuna pubblicità sui media internazionali. Per avere informazioni, bisogna richiederle direttamente alle tre organizzazioni, oppure accreditarsi – così come è stato fatto per gli scomunicati – alla sezione Stampa delle varie Commissioni/Organizzazioni. E’ in pratica tutto ciò che crea il “Nuovo Ordine Mondiale”. Quel nucleo palpitante che opera dietro le quinte dle Mondo e che pochi conoscono.

Ma di cosa si parla in questi incontri? Si parla di grandi temi. Di ambiente, economia, politica e guerre. Si decidono le sorti del mondo, si creano strategie globali per le masse, si esercitano poteri. Insomma: si decide per la sorte del mondo e dei suoi abitanti. Mario Monti è uno dei componenti fissi del Bilderberg Group. Non è un caso, non è teoria del complotto. Non è nulla che possa far pensare a strani giri di riflessioni fatte sul nulla. E’ la realtà.

Leggendo le informazioni realtive al CFR ed al Bilderberg Group o alla Trilateral Commission, appare evidente che tutto ciò che accade su questo pianeta ha una logica che ha basi nell’oscurità di ambienti destinati a pochi “eletti”. E questi eletti – non dai popoli ma da se stessi – decidono il bene ed il male del mondo. Porre un Mario Monti a capitanare un Governo di transizione Italiano ed in un momento del genere ha la sua logica.

Che può trovare spiegazione innanzitutto nelle strategie dei mercati finanziari che proprio ora, in tutto il mondo, tengono col fiato sospeso miliardi di persone. Poi, anche nello sviluppo di nuove metodologie politiche che potrebbero portarci a novità forse per alcuni aspetti inquietanti. E’ palese, ad esempio, come nel nostro Paese le suddivisioni partitiche non esistano quasi più. Si, è vero: a parole, durante le trasmissioni televisive, i dibattiti fra politici di diverso schieramento si accendono spesso e volentieri dando forma a teatrini sterili che poi, nella realtà dei fatti non confermano l’esistenza di differenze.

Il fatto stesso che – siamo quasi tutti di questa opinione – sinistra e centro sinistra in Italia hanno perso connotazione e contenuto, deve far riflettere su ciò che potrebbe accadere nel breve periodo. Un unico, grande partito che contiene tutto e tutti gli altri. Un mega Governo Nazionale, cui si è arrivati mano a mano, sfrondando rami e fioriture.

Mario Monti, illustre Professore, economista, novello Senatore a Vita e forse prossimo Premier di transizione, forse opererà questo cambiamento. Che ne porterà altri, di cui non possiamo immaginare né la portata né i contraccolpi. Per tutti noi. Mercoledì l’Italia era praticamente fallito. Lo spread ha raggiunto livelli da default. Ieri, forse anche “grazie” al nome di Mario Monti, le borse registrano miglioramenti a 360° e lo spread sembra rientrare a livelli più accettabili.

Un caso? Assolutamente no. Ne riparleremo.

loading...

I commenti più votati

  • Di Alessandro (---.---.---.5) 13 dicembre 2011 21:25

    Caro Paolo, e chi l’ha mai detto che l’autodeterminazione dei popoli era l’anticamera della perfezione? Ma ti ricordo (benché certamente non occorra) che per darcela sono morti a milioni. Quello che spesso non viene detto quando si parla di lobby sovrannazionali, ma di cui sono assolutamente convinto, è che la nostra vigliaccheria è il primo dei loro punti di forza, e, senza offesa, quando parlo di vigliaccheria mi riferisco ad argomentazioni come le tue.

    Con Berlusconi l’Italia avrà anche dato il peggio di sé (e su questo si può essere o non essere d’accordo), ma addurre ciò a pretesto per lasciarci affossare, come collettività e come individui, da qualcuno che potrebb’essere persino peggio di quel che abbiamo già visto è del tutto fuori luogo. Pensi davvero che peggio di quello non ci sia niente? Tu devi ancora avere un brusco risveglio. Sarà meglio che impariate tutti a guardare un po’ più in là del vostro naso, perché avete prospettive davvero troppo limitate. Questa dozzinale reazione di qualunquismo oltre la quale non sapete spingervi non porterà nulla di buono. È sempre stato il nostro errore, d’altronde, ed è l’errore che ci accomuna a tutto l’Occidente dalla fine della guerra in poi: la vigliaccheria, il non saper fare altro che scappare come conigli quando le cose vanno male, ingranare la retromarcia e gettarci alla cieca sapendo già che quando finiremo in qualche precipizio, troveremo a chi addossarne la colpa.

    Nel nostro comportamento di sempre (e non solo in quello italiano) io vedo i semi dei tempi veramente duri che stanno arrivando. Quello che abbiamo adesso, in confronto, è l’Eden. Mentre noi ci facciamo la guerra a vicenda per esorcizzare i diciotto anni d’inferno che abbiamo vissuto, qualcun altro si fa gli affari suoi, e sfrutta la nostra totale inettitudine, la naturalezza a dir poco inquietante con cui stiamo "lasciando fare". Non ci vorrà ancora molto perché anche quanti hanno sempre detestato Berlusconi e i suoi elettori abbiano a rimpiangere l’Italia che aveva permesso di eleggerlo: potrà anche apparirti agghiacciante come prospettiva, ma tant’è. Con Berlusconi abbiamo visto la Storia ripetersi, a dimostrazione di quanto alcuni hanno più volte detto, ossia che da Essa non s’impara che a sbagliare in modo più eclatante di prima: tra le conseguenze peggiori del suo quasi ventennio, infatti, la più orribile di tutte non l’abbiamo ancora vista, ed è ciò che questo ventennio ha legittimato per l’avvenire. In nome dell’affrancamento dal berlusconismo ci costruiremo la tomba, e quando leggo il tuo commento ne ho la drammatica certezza. Questa cosa, a chi ha letto almeno un libro di Storia in vita sua, fa suonare molti campanelli: da Mussolini a Robespierre, da Craxi a Napoleone, sempre lo stesso copione che si ripete, che si proceda in avanti o all’indietro poco importa.

    Vi consiglio di darvi una sana svegliata, e di mettere da parte l’orgoglio, perché proprio quello farà la differenza tra un futuro decente e uno spaventoso. Il vostro malsano e infantile desiderio di punire il paese in cui vivete per non aver pensato all’unisono col vostro cervello avrà delle conseguenze ben peggiori di vent’anni di Cavaliere. Il prezzo non può e non dev’essere la libertà degli Italiani di scegliersi da sé il proprio destino, anche a costo di sbagliare: la libertà che in preda a un’indignazione incontrollata state dando via, come se non contasse nulla, e magari nella convinzione che quando vi tornerà comodo vi verrà resa dall’oggi al domani... quella libertà rischiate di perderla per sempre, se non si fa quel che va fatto per tenercela stretta. E credimi: non vi conviene affatto fingere di non ricordare cosa succedeva agli uomini quando quella libertà non era stata ancora loro concessa. Non cercate eroi salvatori in questo momento, né al di qua né al di là delle Alpi: non ce ne sono; ci sono solo squali, e non esistono squali meno feroci di altri, solo squali con più possibilità d’attacco di altri. L’essersi affidato a sedicenti eroi ha portato il Paese alle attuali condizioni.

    Rendetevi conto che state facendo il gioco di chi ha voluto tutto questo, di chi ha pilotato e sta pilotando gli eventi per far loro prendere la piega che gli fa comodo. Dalla crisi dei mutui subprime a quella dei debiti sovrani europei, dalla "primavera" araba agli improvvisi cambi di rotta in seno ai governi europei del Mediterraneo... niente di tutto questo è casuale, niente di tutto questo si deve alla «camaleontica cialtroneria» del popolo italico (al quale anche tu appartieni, che ti piaccia o no), e niente di tutto questo sarà risolto sacrificando il paese sull’altare di una non ben specificata Europa dei comuni intenti. Si direbbe che la testa ve l’hanno infarcita d’idiozie come neppure Orwell avrebbe saputo immaginare. La guerra alle Nazioni, e ai popoli che ad esse facevano riferimento, non è iniziata ieri: l’idea del "grande abbraccio di gruppo" che andasse oltre la ricerca del bene comune per collettività circoscritte da esigenze, sentimenti e forme d’espressione di secolare tradizione, in virtù di un presunto "bene supremo" comune a collettività che più diverse e inconciliabili tra loro non si poteva, quell’idea è vecchia... guarda caso quanto l’idea di un’Europa unitaria. Un’idea che ha sfruttato le paure generate da Auschwitz e da Hiroshima per attecchire... e sottomettere. E in effetti siamo ormai circondati da esseri spersonalizzati, addestrati a vedere nel senso della Nazione il diavolo in persona; salvo poi venerare popoli che al senso di appartenenza alla propria Nazione hanno rinunciato molto meno di noi. Il vostro desiderio di sottomessa simbiosi con chi con voi non condivide niente è un masochismo becero che ci danneggerà tutti; ma mentre in voi esso si espleta per una triste mancanza d’idee, per altri è il mezzo attraverso cui giungere a degli scopi ben precisi.

    Non sta né in cielo né in terra che per superare una situazione di crisi, un paese metta in pausa la propria sovranità, le proprie istituzioni, la propria libertà e tutto quello che di più prezioso possiede, affidandosi alla buonafede di persone di cui esistono miliardi di ragioni per sospettare. Monti è un membro fisso della Bilderberg, organizzazione sul cui operato vi è un’impenetrabile e ben costruita cappa di segretezza, e noi cosa facciamo? Gli affidiamo l’Italia.

    Siamo i primi responsabili di quello che ci accadrà.
    Una cosa è certa: se tu non ti preoccupi, io mi preoccupo eccome.

  • Di (---.---.---.127) 11 novembre 2011 17:02

     Le lobby economiche mondiali hanno mandato superman che viene a salvare i loro interessi


     il senatore a vita nominato d ’urgenza dal presidente della repubblica, ( ipocrita venduto ).

     l’ economista, Mario Monti


     ormai chi governa la politica dei vari stati mondiali e’ la politica dell’ economia.
    anche l’ Italia si e’ dovuta piegare a interessi delle lobby economiche mondiali.

    e’ la fine della Politica , e’ la fine delle volontà’ dei popoli, anche di sbagliare nelle loro sclelte ma liberi di decidere
  • Di antonio251039 (---.---.---.207) 13 novembre 2011 17:32
    antonio251039

    Tutto quel che si legge nell’articolo e quasi tutto quel che costituisce commento all’articolo è frutto di una visione fantasiosa della realtà storica, di scarso senso storico da parte di chi è abituato a ragionare sui fatti umani in termini manichei: padrone-oppresso, sfruttatore-sfruttato, destra-sinistra, e via rifugiandosi nella becera ed inutile dietrologia. Tutto nel tempo della globalizzazione, del policentrismo del potere politico, dei social networks, e di internet.
    E se qualcuno dedicasse un po’ del suo tempo a studiare la Storia antica, moderna e contemporanea, capirebbe molto più facilmente e semplicemente come va il mondo, anzi com’è sempre andato, giacchè gli attori dgli avvenimenti sono sempre stati gli uomini.

Commenti all'articolo

  • Di (---.---.---.127) 11 novembre 2011 17:02

     Le lobby economiche mondiali hanno mandato superman che viene a salvare i loro interessi


     il senatore a vita nominato d ’urgenza dal presidente della repubblica, ( ipocrita venduto ).

     l’ economista, Mario Monti


     ormai chi governa la politica dei vari stati mondiali e’ la politica dell’ economia.
    anche l’ Italia si e’ dovuta piegare a interessi delle lobby economiche mondiali.

    e’ la fine della Politica , e’ la fine delle volontà’ dei popoli, anche di sbagliare nelle loro sclelte ma liberi di decidere
  • Di (---.---.---.38) 12 novembre 2011 07:48

    In tutto quello che è stato magistralmente descritto manca un elemento: dov’è la novità? cioè: quando mai i popoli hanno davvero governato se stessi ?
    In altri termini: la democrazia che noi conosciamo è reale o si basa su presupposti del tutto aleatori ? e, dopo il fallimento del marxismo come tentativo di superare i termini della democrazia parlamentare, quali potrebbero essere i presupposti per una nuova e diversa partecipazione ampia alla gestione della cosa pubblica ? se non si elaborano questi temi è ovvio che un’oligarchia stretta e più o meno occulta manterrà le redini del potere...

  • Di paolo (---.---.---.50) 12 novembre 2011 12:46

    Cara Emilia ,che la politica sia eterodiretta da organismi di potere sovranazionali non solo è possibile ma è anche probabile .Quindi quello che tu ci descrivi è da prendere nella massima considerazione ,tuttavia nel nostro caso specifico è quasi augurabile che ci sia un consesso internazionale che decida per noi ,dal momento che con Silvio Berlusconi e il suo corredo di impalmati e con l’opposizione da operetta che ci ritroviamo ,peggio di sicuro non può andare .

    Dopo un’esperienza quasi ventennale di berlusconismo in cui il popolo italico ha messo a nudo tutta la sua camaleontica cialtroneria vuoi che mi impressioni per cosi’ poco ? per un Bildemberg group qualsiasi?
    Il paese delle cinque mafie (mafia siciliana,camorra,sacra corona unita ,’ndrangheta e chiesa cattolica) può temere il Bildemberg ?

    ciao

    • Di Alessandro (---.---.---.5) 13 dicembre 2011 21:25

      Caro Paolo, e chi l’ha mai detto che l’autodeterminazione dei popoli era l’anticamera della perfezione? Ma ti ricordo (benché certamente non occorra) che per darcela sono morti a milioni. Quello che spesso non viene detto quando si parla di lobby sovrannazionali, ma di cui sono assolutamente convinto, è che la nostra vigliaccheria è il primo dei loro punti di forza, e, senza offesa, quando parlo di vigliaccheria mi riferisco ad argomentazioni come le tue.

      Con Berlusconi l’Italia avrà anche dato il peggio di sé (e su questo si può essere o non essere d’accordo), ma addurre ciò a pretesto per lasciarci affossare, come collettività e come individui, da qualcuno che potrebb’essere persino peggio di quel che abbiamo già visto è del tutto fuori luogo. Pensi davvero che peggio di quello non ci sia niente? Tu devi ancora avere un brusco risveglio. Sarà meglio che impariate tutti a guardare un po’ più in là del vostro naso, perché avete prospettive davvero troppo limitate. Questa dozzinale reazione di qualunquismo oltre la quale non sapete spingervi non porterà nulla di buono. È sempre stato il nostro errore, d’altronde, ed è l’errore che ci accomuna a tutto l’Occidente dalla fine della guerra in poi: la vigliaccheria, il non saper fare altro che scappare come conigli quando le cose vanno male, ingranare la retromarcia e gettarci alla cieca sapendo già che quando finiremo in qualche precipizio, troveremo a chi addossarne la colpa.

      Nel nostro comportamento di sempre (e non solo in quello italiano) io vedo i semi dei tempi veramente duri che stanno arrivando. Quello che abbiamo adesso, in confronto, è l’Eden. Mentre noi ci facciamo la guerra a vicenda per esorcizzare i diciotto anni d’inferno che abbiamo vissuto, qualcun altro si fa gli affari suoi, e sfrutta la nostra totale inettitudine, la naturalezza a dir poco inquietante con cui stiamo "lasciando fare". Non ci vorrà ancora molto perché anche quanti hanno sempre detestato Berlusconi e i suoi elettori abbiano a rimpiangere l’Italia che aveva permesso di eleggerlo: potrà anche apparirti agghiacciante come prospettiva, ma tant’è. Con Berlusconi abbiamo visto la Storia ripetersi, a dimostrazione di quanto alcuni hanno più volte detto, ossia che da Essa non s’impara che a sbagliare in modo più eclatante di prima: tra le conseguenze peggiori del suo quasi ventennio, infatti, la più orribile di tutte non l’abbiamo ancora vista, ed è ciò che questo ventennio ha legittimato per l’avvenire. In nome dell’affrancamento dal berlusconismo ci costruiremo la tomba, e quando leggo il tuo commento ne ho la drammatica certezza. Questa cosa, a chi ha letto almeno un libro di Storia in vita sua, fa suonare molti campanelli: da Mussolini a Robespierre, da Craxi a Napoleone, sempre lo stesso copione che si ripete, che si proceda in avanti o all’indietro poco importa.

      Vi consiglio di darvi una sana svegliata, e di mettere da parte l’orgoglio, perché proprio quello farà la differenza tra un futuro decente e uno spaventoso. Il vostro malsano e infantile desiderio di punire il paese in cui vivete per non aver pensato all’unisono col vostro cervello avrà delle conseguenze ben peggiori di vent’anni di Cavaliere. Il prezzo non può e non dev’essere la libertà degli Italiani di scegliersi da sé il proprio destino, anche a costo di sbagliare: la libertà che in preda a un’indignazione incontrollata state dando via, come se non contasse nulla, e magari nella convinzione che quando vi tornerà comodo vi verrà resa dall’oggi al domani... quella libertà rischiate di perderla per sempre, se non si fa quel che va fatto per tenercela stretta. E credimi: non vi conviene affatto fingere di non ricordare cosa succedeva agli uomini quando quella libertà non era stata ancora loro concessa. Non cercate eroi salvatori in questo momento, né al di qua né al di là delle Alpi: non ce ne sono; ci sono solo squali, e non esistono squali meno feroci di altri, solo squali con più possibilità d’attacco di altri. L’essersi affidato a sedicenti eroi ha portato il Paese alle attuali condizioni.

      Rendetevi conto che state facendo il gioco di chi ha voluto tutto questo, di chi ha pilotato e sta pilotando gli eventi per far loro prendere la piega che gli fa comodo. Dalla crisi dei mutui subprime a quella dei debiti sovrani europei, dalla "primavera" araba agli improvvisi cambi di rotta in seno ai governi europei del Mediterraneo... niente di tutto questo è casuale, niente di tutto questo si deve alla «camaleontica cialtroneria» del popolo italico (al quale anche tu appartieni, che ti piaccia o no), e niente di tutto questo sarà risolto sacrificando il paese sull’altare di una non ben specificata Europa dei comuni intenti. Si direbbe che la testa ve l’hanno infarcita d’idiozie come neppure Orwell avrebbe saputo immaginare. La guerra alle Nazioni, e ai popoli che ad esse facevano riferimento, non è iniziata ieri: l’idea del "grande abbraccio di gruppo" che andasse oltre la ricerca del bene comune per collettività circoscritte da esigenze, sentimenti e forme d’espressione di secolare tradizione, in virtù di un presunto "bene supremo" comune a collettività che più diverse e inconciliabili tra loro non si poteva, quell’idea è vecchia... guarda caso quanto l’idea di un’Europa unitaria. Un’idea che ha sfruttato le paure generate da Auschwitz e da Hiroshima per attecchire... e sottomettere. E in effetti siamo ormai circondati da esseri spersonalizzati, addestrati a vedere nel senso della Nazione il diavolo in persona; salvo poi venerare popoli che al senso di appartenenza alla propria Nazione hanno rinunciato molto meno di noi. Il vostro desiderio di sottomessa simbiosi con chi con voi non condivide niente è un masochismo becero che ci danneggerà tutti; ma mentre in voi esso si espleta per una triste mancanza d’idee, per altri è il mezzo attraverso cui giungere a degli scopi ben precisi.

      Non sta né in cielo né in terra che per superare una situazione di crisi, un paese metta in pausa la propria sovranità, le proprie istituzioni, la propria libertà e tutto quello che di più prezioso possiede, affidandosi alla buonafede di persone di cui esistono miliardi di ragioni per sospettare. Monti è un membro fisso della Bilderberg, organizzazione sul cui operato vi è un’impenetrabile e ben costruita cappa di segretezza, e noi cosa facciamo? Gli affidiamo l’Italia.

      Siamo i primi responsabili di quello che ci accadrà.
      Una cosa è certa: se tu non ti preoccupi, io mi preoccupo eccome.

    • Di (---.---.---.181) 11 maggio 2013 12:45

      A proposito di Monti e Bilderberg e conseguente perdita della sovranità delle nazioni. Il tutto mi sembra strettamente connesso con quanto sentii in tempi non sospetti a proposito di una futura BRASILIANIZZAZIONE dell’Europa. a creazione cioè di una fascia di ultrabenestanti e di un’altra di poveri, con l’eliminazione del ceto medio che era da sempre il motore dei Paesi. Mi pare che il risultato sia stato raggiunto. Senza fare dietrologia ho l’impressione che questa cosiddetta crisi, che io preferisco chiamare SCONVOLGIMENTO PLANETARIO sia pilotata da qualcuno che ha i suoi buoni interessi ed arrivi da molto lontano, ossia dall’abbattimento dei regimi comunisti i quali garantivano pur con l’aberrazione che si portavano dietro, un ordine mondiale che non esiste più. 

    • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.156) 11 maggio 2013 13:37
      Emilia Urso Anfuso

      Salve

      ho avuto modo più volte, attraverso molti miei areticoli pubblicati, di spiegare come - effettivamente - la cosiddetta "Crisi" si aparte di un progetto ben definito.

      Effetti a cascata sulle popolazioni, sono palesi, A patto di volerla vedere, la realtà

      Anche sull’abbattimento dell Sinistra mi sono espressa più volte ed anche recentemente

      Trova molti miei articoli su questi temi, anche qui su Agoravox...

      Se le va - ad esmepio - legga il mio "Nuovo Ordine Mondiale: con Letta è giunta l’ora della mescolanza..." lo trovca anche a questo link diretto alla mia testata giornalistica; http://www.gliscomunicati.com/content.asp?contentid=2608

      Spiego proprio, una volta in più, come abbiano strategicamente abbattuto il concetto di Sinistra.

      Un carso saluto

      Emilia Urso Anfuso

    • Di (---.---.---.152) 1 giugno 2013 16:34

      Peccato che solo i Parlamentari 5 Stelle ne parlino in quei Palazzi, e la falange mediatica a servizio di questi poteri tenda a oscurarne gli interventi. C’è da preoccuparsi...eccome!

  • Di (---.---.---.251) 12 novembre 2011 12:50

    Salve Paolo, scrissi el Bilderberg, della Trilateral e del CFR nel 2009 e molti mi diedero della "visionaria": oggi ne parlano tutti.

    Per ciò che riguarda B. ti porto a riflettere: B. è solo un "personaggio" Una immagine. Non è il vero "potere" - parola peraltro che aborro - bensì una pedina messa lì dai vari veri poteri.

    Guarda cosa sta accadendo fra i radicali, altra grande vera "casta". La Bonino è intima di Monti e fa parte - come lui - del Bilderberg. Si parla di sua nomina a Ministro e di eventuale nomina a Ministro della Giustizia di Pannella...

    Per ciò che riguarda le organizzazioni criminali: non è che siano "all’interno" delle Istituzioni. SONO divenute, le Itsituzioni. E già da molto tempo

    Un caro saluto

    • Di (---.---.---.245) 11 dicembre 2011 11:16

      Citazione: "Salve Paolo, scrissi del Bilderberg, della Trilateral e del CFR nel 2009 e molti mi diedero della "visionaria": oggi ne parlano tutti."

      Le è andata bene.
      Negli anni novanta parecchia gente è finita a guardare il sole a scacchi.

  • Di Luigi Nicotra (---.---.---.198) 12 novembre 2011 23:58

    Ma che, qualcuno ha già nostalgia di Berlusconi? Ma che, taluni puntavano al tanto peggio, tanto meglio? Ah, già, dimenticavo: la dietrologia ed il benaltrismo fanno parte della sottocultura poltica nazionale: tanto si è detto e si è fatto per abbattere, come era giusto, Berlusconi, che ora si va a vedere quali oscuri poteri siano dietro Monti, per potere sostenere che di ben altro l’Italia avrebbe bisogno. Prevedo che il governo Monti, forse, ci tirerà fuori dalle secche per qualche mese e poi, sulla spinta delle solite forze centrifughe che orbitano nell’iperuranio, ci ritroveremo nel solito italico bordello dove, come sempre, gli ideali riformatori verranno contestati perchè ben altro ci vorrebbe! D’altro canto, come diceva Nenni, c’è sempre un più puro che ti epura e che, soprattutto, ci condanna, in nome della "rivoluzione" da venire, all’immobilismo permanente. 

    Che Dio ci assista!

  • Di (---.---.---.76) 13 novembre 2011 07:48

    Salve

    Non si tratta di "oscuri poteri". Sono poteri esistenti che solo ora si palesano a tutti.

    Non credo di aver fatto dietrologia, ma solo, tentato di spiegare che nulla è un caso.

    Per il resto, concordo con Lei

    Un caro saluto

    EAU

  • Di antonio251039 (---.---.---.207) 13 novembre 2011 17:32
    antonio251039

    Tutto quel che si legge nell’articolo e quasi tutto quel che costituisce commento all’articolo è frutto di una visione fantasiosa della realtà storica, di scarso senso storico da parte di chi è abituato a ragionare sui fatti umani in termini manichei: padrone-oppresso, sfruttatore-sfruttato, destra-sinistra, e via rifugiandosi nella becera ed inutile dietrologia. Tutto nel tempo della globalizzazione, del policentrismo del potere politico, dei social networks, e di internet.
    E se qualcuno dedicasse un po’ del suo tempo a studiare la Storia antica, moderna e contemporanea, capirebbe molto più facilmente e semplicemente come va il mondo, anzi com’è sempre andato, giacchè gli attori dgli avvenimenti sono sempre stati gli uomini.

  • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.45) 13 novembre 2011 17:50
    Emilia Urso Anfuso

    Siamo tutt’occhi, caro signore: ci erudisca.
    Abbiamo tutto il tempo che serve.

    Poi però, dopo averla letta, magari provi a leggere alcune delle centinaia e centinaia di miei articoli pubblicati un pò ovunque: così, giusto per farsi un’idea, almeno, della giornalista autrice di questo articolo "mistificatore della realtà Storica".

    Un caro saluto ed a presto leggerla

    Emilia Urso Anfuso

  • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.45) 13 novembre 2011 17:53
    Emilia Urso Anfuso

    P.S. mi spiace peraltro doverla "deludere". Nel mio DNA le parole "oppresso" "padrone" "sfruttatore" "destra" "sinistra" e via rifugiandosi, trovano poco spazio.

    Credo sia fondamentale, come dico e scrivo da anni, e sopratutto a Lei, che accenna appunto anche ai social network, non azzardare commenti senza - preventivamente - conoscere la Storia di chi scrive.

    Le rinnovo un cordialissimo saluto

    EAU

  • Di antonio251039 (---.---.---.207) 13 novembre 2011 18:46
    antonio251039

    Carissima Anfuso, mettiamo da parte le medaglie sul petto (sono ostentazioni ducesco- berlusconiane). Non producono effetti sul piano della discussione, che, per essere credibile e realistica, deve parlare di come stanno i fatti, non di come dovrebbero essere. Di qui l’invito a studiare il passato, che t’insegna a tenere i piedi per terra e ti preserva da inutili voli nei cieli ideologici dell’astrazione. Non ti sembra che proprio questo sia il peggior difetto di quasi tutta la classe politica italiana? Se le mie parole ti hanno offesa, ti chiedo scusa e mi candido a scrivere sul tuo sito "Gli scomunicati". Ricambio i saluti con cordialità e simpatia. 

  • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.45) 13 novembre 2011 19:06
    Emilia Urso Anfuso

    Mi spiegherà poi, di quali medaglie parla, caro signore.
    Io non mi appunto medaglie in petto, Le ho solo gentilmente chiesto - se proprio vuoLe rendere egregio il Suo commento, di non rischiare di renderlo sterile per una voglia - un pò vuota, permetta - di commentare senza conoscere.

    Per ciò che riguarda questo mio articolo invece, La invito a visionare anche i diversi link che vi ho apposto, di modo che Lei possa commentare anche altri miei colleghi e su altre testate sullo stesso argomento.

    Per scrivere e collaborare eventualmente alla mia testata, La invito a scrivere alla mia Redazione, sottoponendo un Suo scritto: ne riceviamo moltissimi, non si sa mai.

    Per ciò che riguarda le nostre individuali conoscenze socio economico politiche e storiche, mi sembra davvero riduttivo - non me ne vorrà - dover continuare a leggere le Sue esternazioni sulla sottoscritta nel piccolo spazio di un modulo sul web.

    La saluto ancora con cordialità, e...Una cosa. Sono Urso Anfuso. Le evito il resto dei blasoni. Grazie. smiley

  • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.45) 13 novembre 2011 19:08
    Emilia Urso Anfuso

    P.S.2: un consiglio. Perchè invece non scrive Lei un magistrale articolo da farci leggere a tutti con attenzione e partecipazione? Sono certa che Lei saprà fare molto di bene e persino di meglio. Non ho alcun dubbio

    Bis-cordialità, in attesa di leggerLa con vero interesse e partecipazione.

  • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.45) 13 novembre 2011 19:09
    Emilia Urso Anfuso

    Uff...P.S.3: deve essere la vecchiaia... Leggo a tratti.

    "Offesa"? Mi sfugge... Per cosa dovrei essermi offesa...?

  • Di antonio251039 (---.---.---.207) 13 novembre 2011 19:47
    antonio251039

    Cara Anfuso, Torno al Lei, visto che si adombra facilmente per le critiche di qualsiasi tipo e tono. Se Lei fosse un po’ più tranquilla , forse si sarebbe accorta che io calco la stessa platea di Agorà. Può quindi leggere qualche mio scritto e farmi l’esame per decidere se son degno di essere ammesso alla sua corte. Un po’ di umiltà con chiunque si discuta non guasta.
    Ancora con simpatia e cordialità.

  • Di L’olandese volante (---.---.---.65) 13 novembre 2011 19:52
    L'olandese volante

    Sono questi i casi in cui si perdono le speranze per l’informazione on-line, di cui l’articolista è un’immeritevole rappresentante. Di queste sciocchezze, interpretazioni pagliaccistiche che tanto trovano seguito in Italia, ma non solo in Italia, non sappiamo davvero che farcene. In Italia le dietrologie, la Storia ci insegna, trovano sempre un terreno fertile da coltivare. Non si può entrare nel merito dell’articolo perchè, per chi ha un minimo di cultura e di ragionevolezza, un merito da affrontare non c’è. Solo un cumulo di pettegolezzi, basati su pochi dati di fatto da cui si ricavano però, con imbarazzante pressapochismo, delle conclusioni che definire avventate è eufemistico, come "tutto ciò che accade su questo pianeta ha una LOGICA che ha basi nell’OSCURITA’ di ambienti destinati a pochi ELETTI. E questi eletti – non dai popoli ma da se stessi – decidono il BENE ed il MALE del mondo.". Sciocchezze che possono aver presa solo su quelli che ragionano con la pancia e non con la testa, e con poco senso critico, che trovano gusto nell’andare dietro alle tesi del Grande Vecchio o del Burattinaio mondiale e via dicendo. Questo gruppo ristretto di persone che, avvolte nell’oscurità dei loro incontri, decidono il bene e il male del mondo, con risvolti inquietanti, e amministrano il Nuovo Ordine Mondiale, con usanze massoniche, magari (questo ce lo metto io) responsabili del rilascio di Scie Chimiche per modificare l’alternanza delle stagioni climatiche, mettendo a punto una Strategia Globale per dominare le Masse, una caterva di BAGGIANATE, dove basta mettere la maiuscola a Sistema, o a Governo del Pianeta per lasciar intendere la fumosità di certe tesi ridicole. Sarebbe ragionevole che l’autrice non si facesse lustro, com’è nel suo stile, del titolo di giornalista. Anche per evitare di essere bersaglio di querele da parte dell’Ordine dei giornalisti, che a ragione potrebbe risentirsi. D’altro canto il fatto che sia una giornalista indipendente non suscita sorpresa, se per indipendente s’intende che nessuna testata degna di tale nome l’ha assunta. Qualsiasi giornalista meritevole di tale titolo conosce, prima di tutto, la Storia. Lei evidentemente ha delle lacune in merito, che crede di poter compensare con la fantasia. La prego di non rinnovarmi, come ha fatto per altri commentatori, l’invito a rileggere le sue “centinaia e centinaia” di articoli e di rivedere la sua Storia (con la S maiuscola come piace a lei) personale. L’ho fatto, e me ne sono pentito per aver sprecato il mio tempo. Chiedo scusa, sono stato certamente brusco, ma vedere che certe sciocchezze trovino tanto seguito (Mille condivisioni su fb) lascia l’amaro in bocca.

     

    • Di (---.---.---.57) 11 gennaio 2012 22:34

      Pienamente d’accordo con Te! Aggiungerei che al simpatico "quadretto" mancano i rettiliani e i "men in black"! Secoli di pensiero filosofico, di pensiero critico, di cultura classica buttati via!
      Grazie, Olandese, dell’intervento che, spero, fara riflettere i più ragiovevoli ma che purtroppo non avrà alcun effetto sugli sciocchi che vanno a caccia degli untori, come Manzoni ci insegna.
      Con stima, una docente.

  • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.45) 13 novembre 2011 20:17
    Emilia Urso Anfuso

    Antonio: Le assicuro che per farmi "adombrare" ce ne vuole.

    le do del Lei, perchè ho sempre pensato che il Web non debba mai cancellare le buone maniere.
    Non sapevo scrivesse anche lei su Agoravox. Non mi ero proprio posta il problema. La leggerò con piacere.

    A "L’Olandese volante": la lascio compiacersi delle sue certezze, che rispetto.
    A me non sembra nulla di occulto, in verità: sono accreditata presso l’ufficio Stampa del Council on Foreign Relations già da anni, Il Bilderberg non me lo sono inventato io e nemmeno la Trilateral. Oggi peraltro è molto facile trovare NON informazioni da noi giornalisti o da qualche blogger, bensì’ accedere direttamente ai siti di tali organizzazioni.

    Per ciò che riguarda il Bilderberg Group o Club, che dir si voglia, ne ha parlato - sorvolando - il TG di poche sere fa, troverà il link sul mio articolo ma sulla mia testata.

    Per il resto, non ho idea di cosa stia parlando: mai preso in considerazione di scrivere di "scie chimiche" e varie ed eventuali. Il mio lavoro mi porta a studiare, conoscere gente, ambienti, leggere documenti, incrociare dati.

    Per ciò che riguarda la mia iscirzione all’Ordine dei Giornalisti: (ho anche capito che Lei potrebbe essere l’autore di una mail che ho ricevuto da poco) andate su GOOGLE e digitate "Annuario Nazionale Giornalisti". Dovrete mettere solo il nome ed una mail e potrete accedere a tutti i nominativi resitrati.

    Troverete il mio alla seconda sezione: Pubblicisti.

    Ringrazio peraltro il Buon Olandese Volante per aver "sprecato" tanto del Suo tempo a leggermi: non so davvero come ringraziarLa smiley

    Per l’amaro in bocca, Le offro volentieri la caramella della Pace, quella che forse Lei non ha mai ingerito...

    Buona serata a tutti, è stato divertente leggervi. smiley

    Emilia Urso Anfuso

  • Di L’olandese volante (---.---.---.65) 13 novembre 2011 20:40
    L'olandese volante

    Di tutto il mio intervento ha preso soltanto le scie chimiche, che peraltro ho precisato di aver aggiunto di mio pugno, evidentemente in chiave ironica. Il restante delle fantasiose tesi sono tutte ricavabili dai suoi articoli. Non le ho scritto nessuna mail, figuriamoci, le ho già detto che di tempo ne ho sprecato abbastanza. Per quanto riguarda il suo tesserino, non ho messo in dubbio la sua iscrizione all’Odg, nè tantomeno avrei premura di andare a controllare. Oggi tutti possono iscriversi all’Ordine, basta scrivere una settantina di scempiaggini in due anni, lei ne è la prova. Solo trovo di cattivo gusto il continuo puntualizzare la sua attività di giornalista, come fatto di per sè qualificante. Come a dire, sono una giornalista, so di cui parlo. Quello che scrive è la chiara confutazione di questa convinzione. E grazie per la caramella della Pace, ma debbo rifiutare, preferisco i libri di Storia, che la invito a leggere. Ne ha di carenze. 

    Cordialità.

  • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.209) 14 novembre 2011 09:08
    Emilia Urso Anfuso

    Caro signore, a mio parere lei ha grande desiderio di prendere quello "stupido tesserino ottenibile scrivendo scempiaggini per due anni"

    Ho letto un paio di suoi articoli ed in uno le ho lasciato i miei complimenti sinceri: perchè non avvia l’iter e tenta anche lei di ottenere l’odioso tesserino?

    Leggerò senz’altro i libri di storia che mancano all’appello delle mie scarsissime conoscenze, La ringrazio molto per il consiglio.

    Le auguro una solare giornata

    EAU

  • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.209) 14 novembre 2011 09:22
    Emilia Urso Anfuso

    ....Ha scritto "So di CUI parlo".

    Le consiglio cordialmente di leggere un pò di libri di Grammatica Italiana mentre io leggerò i testi di Storia.

    Le rinnovo la splendida solare giornata

    EAU

    • Di L’olandese volante (---.---.---.2) 14 novembre 2011 13:13
      L'olandese volante

      Se avesse letto con attenzione anche solo un mio articolo avrebbe ben capito che, sebbene di scempiaggini ne possa scrivere anch’io, di carenze grammaticali non ne ho alcuna. Al massimo posso inciampare in disattenzioni o distrazioni, com’è normale che sia. Ma la sua, si capisce benissimo, è una critica assolutamente strumentale, propria di chi, colpita nel vivo del suo orgoglio, non sa come e cosa controbattere. Se volessi abbassarmi al suo livello le direi che po’ si scrive con l’apostrofo e non con l’accento come lei ha scritto. Ma non lo farò, lei capisce, sarebbe veramente patetico.


      Saluti
  • Di (---.---.---.240) 14 novembre 2011 10:24

    Il cavallo di troia di SB

     

    Dimettersi per potere orchestrare dal di fuori il tentativo di riguadagnare consensi

     

    Lasciando la patata bollente in mano ad un Governo di transizione

    Che dovrà ripianare i danni del  suo mal Governo

     

    Cosi facendo  come al solito cerca di prendere due piccioni con una fava

     

    Potrà dire che i sacrifici che il Popolo dovrà subire  non sono imputabili ne a lui e ne al PDL

     

    Saranno come al solito dell’opposizione che appoggiando il Governo di transizione

    si renderà  impopolare ancora una volta  per potere risanare i debiti creati dal Governo uscente

     

    E questo la dice lunga su ciò che spera  dai i suoi sostenitori dalla memoria corta

    E dal cervello atrofizzato 

     

    confidando nel loro risveglio  a che non si debba scrivere

    Una nuova odissea da tramandare hai Posteri del terzo Millennio.

     

    PS come si usa dire  dalla padella alla brace ancora una volta per venirne fuori

    Il governo di transizione è composto  dà consiglieri delle banche

     

    Come il cane che si morde la coda i Governi di transizione del passato sono serviti ha rimediare i danni fatti dalla politica ha favore delle lobby 

     che sono le banche

     

    In quanto tutti  i capitalisti Italiani ( sono soci delle banche chi più chi meno)

     

    Per tanto quando si arriva hai Governi di transizione ci stanno prendendo per i fondelli

    Cosi facendo ripuliscono il mal fatto dei Politici  

    e il gioco continua   che DIO ci aiuti. Vittorio

  • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.109) 14 novembre 2011 13:45
    Emilia Urso Anfuso

    Per l’Olandese: concordo con lei. E’ davvero patetico.

    Stavo quasi per proporLe una collaborazione, ma non sia mai che mi metta in redazione una persona così poco aperta al dialogo ed alla Vita come Lei.

    D’altronde, Lei non ama chi scrive, forse non ama nemmeno se stesso. Me ne dispiaccio per Lei.

    Per il resto, caro signore, non vedo offese nei miei confronti. Non vedo attacchi alla mia persona degni di nota nè tantomeno meritevoli di rabbuiamenti di una giornata splendida come quella di oggi.

    Un caro saluto

    EAU

  • Di L’olandese volante (---.---.---.2) 14 novembre 2011 14:06
    L'olandese volante

    Le dirò cara Urso Anfuso, la conversazione comincia a divertirmi, perchè vedo che lei sta andando evidentemente in bambola, blaterando cose senza capo né coda (un po’ come ha fatto nel suo articolo). Non vedo perchè io debba essere una persona poco aperta al dialogo, dacché sto dialogando con lei, con l’unica pecca che invece di appoggiare le sue tesi, le aborro. Ma si sa, è la dialettica, non la stiamo scoprendo oggi (almeno da parte mia). Ma il meglio di sè lo ha dato quando ha scritto che non amo chi scrive: ma se è dal primo commento che la invito a leggere libri? E i libri, di storia o d’altro, qualcuno li deve pur scrivere. E perchè poi non debba amare me stesso, questo pure mi sfugge. Non immaginavo che da una critica sulle sue evidenti carenze in storia potesse ritornarmi un’analisi psicoanalitica sulla mia presunta mancanza d’affetti. Eppoi non era mia intenzione, nè ne ho fatto mai cenno, causarle dei presunti rabbuiamenti. Volevo solo sinceramente invitarla ad approfondire la sua cultura storica, dato ha evidenti lacune ed è peraltro Giornalista (con la G maiuscola, come piace a voi Complottisti). Ed è per questo che le rinnovo l’invito: lasci perdere le aperture alla Vita, come dice lei. Apra i Libri.

    Saluti

  • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.109) 14 novembre 2011 14:16
    Emilia Urso Anfuso

    Che vuole che Le dica, caro signore: sono una donna di mezza età. Abbia pazienza.
    Non posso certamente avere la Sua Cultura nè tantomeno la sua levatura.

    D’altronde, io che come tanti altri, ho preso il tesserino grazie alla raccolta punti del gioco "quelli che non hanno una mazza da fare nella vita" di conseguenza, non può aspettarsi dalla sottoscrittà nè conoscenze, nè cultura nè tantomeno una mente elevata come la Sua per giungere a comprendere le profondissime analisi di cui Lei è capace.

    Mi assolva: sarà l’età, sarà la mia profondissima ignoranza... Non so che dire...smiley

    Grazie comunque a Lei, ed agli oltre 2.000 lettori che hanno condiviso il mio sgarrupato, sotto acculturato, fantasioso, sgrammaticato, illegibile, incoerente, inutile articolo.

    Le auguro sempre una solare giornata smiley

    Emilia etc. etc. etc...

  • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.109) 14 novembre 2011 14:19
    Emilia Urso Anfuso

    p.s. mi scuso per l’analisi psicanalitica, devono essere reminescenze dei miei ormai antichissimi studi di Psicologia. P minuscola o maiuscola...? Bhà, faccia Lei.

  • Di L’olandese volante (---.---.---.2) 14 novembre 2011 14:39
    L'olandese volante

    Mi rende un merito che, in verità, non merito. Non sarò affatto io ad avere una cultura superiore alla media, è lei che ne ha una di certo inferiore.Ha fatto bene a mettere in grassetto quel 2000, è lì il dato davvero preoccupante, l’unica vera causa di un possibile rabbuiamento, e di una perdita di speranze per chi crede nell’informazione on-line. Per questo ho fatto riferimento al suo tesserino, che sebbene conseguito con un gioco a punti, non la esime dal fare più danni della grandine, diffondendo in rete notizie false e tendenziose. Che, per un lettore privo di strumenti critici come tanti (di certo più di duemila) che popolano la rete, possono essere prese per buone quando buone non sono. Per questo, anche con un leggero sorriso, la lascio nel suo compiacersi di dato che, più che un vanto, è una macchia.

  • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.109) 14 novembre 2011 15:01
    Emilia Urso Anfuso

    Bhà...Che vuoLe che Le dica...Così va il mondo.

    Io povera sotto acculturata mediocre, ad ogni mio articolo ricevo molti lettori. Poi magari Lei - mente illuminata o meno che dir si voglia - scrive un articolo e, come ho notato, ha pochi lettori.

    Sarà l’andamento "trash" di questa Società, che dirle...

    Poi, veramente, io non mi sto compiacendo: è da prima che scrivo che sono una povera ignorante sotto acculturata e pure di quasi mezzo secolo. Non vedo quindi dove io mi sia lodata ed imbrodata, caro signore.

    Per il resto, Le ricordo che: Napolitano ha da poco parlato di Nuovo Governo Mondiale, così come due volte ha dichiarato il Papa. Ed in TV al TG1 di prima serata, la sera prima della stesura del mio articolo, presentando Monti, è stato detto che appartiene al Bilderberg.

    la invito quindi nell’ordine:

    - a chiedere immediate spiegazioni e controdichiarazioni al Papa contattando il Vaticano.
    - fare la stessa cosa con Napolitano, contattando il Quirinale
    - contattare la rai per chiedere immediata rettifica dell’informazione data ai contribuenti

    Per il resto, a me di occulto appare solo il suo modo di interagire, riflettere e rispondere.

    Il resto, compreso ciò che è contenuto nel mio articolo, è talmente poco occulto che lo può vedere pure un cieco

    Solari, cordiali e divertiti saluti dalla "vecchina" tesserata coi punti della Mutua smiley))

  • Di L’olandese volante (---.---.---.2) 14 novembre 2011 15:11
    L'olandese volante

    Va bene, va bene. Ho perso le Speranze.


    Buona Giornata (G maiuscola eh) smiley
  • Di Valerio Mezzetti (---.---.---.158) 15 novembre 2011 17:29

    D’ accordo che l’ articolo in questione possa apparire un po’ troppo fantasioso, ma, vorrei sentire l’ opinione dell’ Olandese volante sul gruppo Bildelberg, perchè....

    che il gruppo esista è un fatto.

    che sia composto dai potenti della terra è un fatto.

    che i componenti si riuniscano ogni anno per alcuni giorni, senza la presenza di giornalisti,tassativamente vietata, e senza un resoconto finale di ciò di cui si è discusso, è un fatto.

    che i media in genere ne abbiano sistematicamente ignorato l’ esistenza è un fatto, tanto che se si facesse una rilevazione statistica su quanti sanno che cosa sia il gruppo Bildelberg, forse le risposte negative sarebbero oltre il 99%. Eppure, il fatto che i numeri uno di grandi multinazionali, banche, istituzioni etc. si riuniscano annualmente da oltre 50 anni, dovrebbe essere una notizia che qualche giornalista d’ assalto dovrebbe prendere in considerazione invece di rincorrere vari gossip o sbandierare la propria presunta indipendenza.

    Ma, forse ha ragione l’ Olandese volante...sono tutte sciocchezze.... i componenti del Bildelberg si riuniscono per fare un’ allegra scampagnata fra vecchi amici, e, non vogliono la presenza dei media perchè magari, poi si viene a sapere che anche loro si dedicano al bunga-bunga....

  • Di L’olandese volante (---.---.---.65) 15 novembre 2011 18:00
    L'olandese volante

    Nel mio primo commento ho scritto che l’articolo si fonda su dei pochi dati di fatto da cui fa derivare conclusioni imbarazzanti. E’ vero infatti che esiste il Bildelberg, esiste la Trilateral, esiste il Council of Foreign Relations e via dicendo. Ma, come tu stesso hai specificato, sono incontri con alto tasso di segretezza, di cui, sebbene a parlarne siano tutti, pochi o nessuno ne conosce il contenuto. Per quel che sappiamo sono degli incontri di tecnocrati, ma se dovessi dirti di cosa discutono, già vado in difficoltà. Non perché non sono informato, ma perchè non lo è nessuno. A mio parere, è comprensibile che questi convegni facciano parlar di sè, anche a fronte dell’imponenza che il capitalismo finanziario ha assunto oggi, avendo scalzato quello industriale già da qualche decennio. Ma da qui a dare adito a una vera e propria ideologia complottista sul Nuovo Governo Mondiale, su una loggia massonica segreta che decide del Bene e del Male del mondo, su un gruppo di pochi illuminati che governano tutti gli stati del globo, ce ne passa.
    L’articolo si conclude lasciando intendere che lo spread è calato qualche giorno fa grazie esclusivamente alla nomina di Monti Membro del Bilderberg. Come a dire, il Progetto Mondiale è riuscito a mettere il suo uomo lì, adesso la finanza sta tranquilla, ci penserà lui a portare a compimento il Piano Malvagio. Invece i fatti dimostrano che non è così semplice, e l’andamento di ieri e di oggi della borsa e dello spread ne sono la prova. Ma poi figuriamoci, in Italia un golpe mondiale? In Italia di golpe non ce ne sono mai stati, i partiti con i suoi "validi" uomini hanno sempre pensato al loro misero e personale tornaconto, agli appaltini e alle mazzette. Quanto se ne fregano di un Partito Unico Nazionale, hanno da pensare al loro orticello e tengono famiglia. Suvvia, non facciamoci ridere dietro.
    Poi ognuno crede alle fandonie che vuole. Ma ciò non toglie che sono fandonie. E le fandonie trovano sempre, la Chiesa ci insegna, tanti proseliti. 

  • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.207) 15 novembre 2011 18:31
    Emilia Urso Anfuso

    Mi spiace deluderLa, Olandese. I miei articoli seguenti, parlano proprio del fatto che Monti è servito solo a dare una sorta di impulso. ma poichè Lei ha già letto troppo della sottoscritta e poichè non potrei certo chiederLe di procurarsi anche alcune testate cartacee, non Le chiedo nè di credermi nè di leggermi.

    La situazione economica Italiana non è a mio parere così facilmente risolvibile, ma poichè come si sa io oltre ad essere profondamente ignorante, immoralmente indipendente etc. etc... Lascio volentioeri a voi la "grande palla" di commentare questa mia enorme "balla" ricca e zeppa di fantasiose massonerie "occulte". (ripeto: cosa ci sia di occulto, non lo capisco io forse, sarà la mia veneranda età...)

    Ora lascio voi Uomini discutere di cose troppo grandi per me ...smiley

    La giornalista indipendente del cavolo, saluta tutti con sempre grande cordialità smiley

    EAU

    p.s. ho la "colpa" d’esser stata la prima in assoluto a scrivere di Monti legato alle organizzazioni internazionali che cito. Abbiate quindi pazienza. Sapete, certe informazioni quando vengono acchiappate in tenpo utile, poi sono anche le prime a girare.

    Me ne scuso con i miei graditi commentatori...

  • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.207) 15 novembre 2011 18:39
    Emilia Urso Anfuso

    Componenti della Commissione Trilateral

    http://www.trilateral.org/download/...

  • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.207) 15 novembre 2011 18:44
    Emilia Urso Anfuso

    Come vrete modo di leggere, fra i componenti della Trilateral, spiccano anche i nomi di Papdemus, di Gianni Letta, di Tronchetti Provera, Condoleezza Rice etc....etc...

    Ora poi, tirate voi le magistrali conclusioni di cui sarete certamente capaci smiley

    Vi saluto ancora cordialmente, ed attendo con trepidazione qualche vostro ottimo articolo sul tema. Certamente molto, molto migliore del mio smiley

    EAU

  • Di Valerio Mezzetti (---.---.---.158) 15 novembre 2011 19:30

    Se mi sono permesso di dire qualche cosa sul Bildelberg è perchè, non oggi, ma qualche anno fa ho letto il libro di Daniel Estulin : Il club Bildelberg, che non è stato troppo pubblicizzato in Italia, ma che vi raccomando.

  • Di L’olandese volante (---.---.---.173) 15 novembre 2011 20:16
    L'olandese volante

    Cara Giornalista, io non capisco quali conclusioni si possano trarre sulla base di una lista di nomi. Le rendiamo merito per la sua profetica lungimiranza, che avventatamente avevo considerato fantasia. Fatto è che, come lei che è Giornalista sa benissimo, nel giornalismo non bastano solo nomi, ma anche fatti. E di fatti documentati su queste manovre Globali artatamente pianificate ai danni delle Masse, non ne ha riportato alcuno.

    Complimenti comunque per il suo scoop nell’aver riportato per prima all’attenzione del pubblico il legame esistente tra Monti e la finanza mondiale. Anche se lo aveva già fatto prima di lei qualcun altro. Wikipedia. 

  • Di (---.---.---.73) 16 novembre 2011 00:54

    L’importanza di non essere Berlusconi. Leggete la lettera aperta a Mario Monti: http://wp.me/p19KhY-Kf

  • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.74) 16 novembre 2011 06:31
    Emilia Urso Anfuso

    Olandese: non so di quando Lei parli relativamente Wikipedia
    Il mio primo articolo sul tema è di qualche anno fa
    Mi spiace vivamente che questo mio articolo Le abbia procurato l’orticaria

    La saluto cordialmente

    EAU

  • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.141) 16 novembre 2011 12:02
    Emilia Urso Anfuso

    Se lo dice Lei...

    Per quanto riguarda me, questo non è uno scoop ma la scoperta dell’acqua calda

    Per quanto riguarda i lettori, quello è un discorso a parte, visto che molti ancora oggi, non conoscono certe realtà

    Per quanto riguarda l’orticaria, mi fa piacere che non l’abbia

    Per quanto riguarda tutto il resto, Le auguro una splendida giornata smiley

    smiley

    • Di L’olandese volante (---.---.---.219) 16 novembre 2011 12:07
      L'olandese volante

      Lei ha scritto di essere stata "la prima in assoluto" a scrivere del legame tra Monti e le organizzazioni internazionali che ha citato. Beh, dato che ha dato per prima la notizia, Wikipedia permettendo, questo in giornalismo si chiama scoop, c’è poco da fare. Non si faccia schermo della modestia, è giusto che tutti noi le riconosciamo il merito che si è giustamente guadagnata. Ancora i miei complimenti, signora Giornalista. 

  • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.141) 16 novembre 2011 12:11
    Emilia Urso Anfuso

    No, deve aver compreso male oppure ho scritto male io
    Intendevo: sono stata la prima, dopo che l’altra sera per la prima volta in televisione è stato nominato il Bilderberg
    Poi, a cascata ne hanno parlato in molti e su molte testate
    Se rilegge l’attacco del mio articolo, lo può evincere

    Poi: sul Bilderberg e sul CFR scrissi un paio di articoli anni fa che furono pubblicati su alcune testate

    Mi auguro di aver ulteriormente chiarito

    EAU - Giornalista con la raccolta punti.

  • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.141) 16 novembre 2011 12:17
    Emilia Urso Anfuso

    Esempio pratico, così facciamo prima: a questo link trova un mio articolo pubblicato nel 2008

    • Di L’olandese volante (---.---.---.219) 16 novembre 2011 12:33
      L'olandese volante

      L’avevo già letto, e non le dirò cosa ne penso. Comunque le faccio il mio in bocca al lupo per il suo lavoro, raccomandandole attenzione, dati i rischi che corre, essendosi schierata chiaramente contro i Poteri Forti che Governano il Mondo. Con quelli lì non si scherza, cara Giornalista. Faccia attenzione, quindi, anche se so che Lei, credendo fermamente nella sua Missione, non si farà di certo intimidire dagli Oscuri Signori. E ancora grazie per quello che fa. 

  • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.141) 16 novembre 2011 12:38
    Emilia Urso Anfuso

    Bhà, guardi...A me viene solo da ridere, e tanto...

    Ripeto: non vi è nulla di oscuro, occulto o che ne so io...Restano occulti i discorsi, i progetti e tutto quello che diavolo si diranno durante gli incontri

    Temere? E cosa caro signore? Una piccola scrivana come me... Chi cuole che mi prenda in considerazione? smiley

    E poi: io non mi sono schierata contro nulla: non riconosco nè i piccoli poteri nè quelli "forti", "potere" a me fa pensare ai cartoni animati: i super poteri di Superman, ad esempio...

    Lei è simpatico: glielo hanno mai detto?

    Prego, non mi ringrazi per averLe dato facoltà di - reciproco - divertimento.

    Buona giornata

    EAU

    • Di L’olandese volante (---.---.---.219) 16 novembre 2011 12:49
      L'olandese volante

      Ah, vedo bene che, grazie all’ironia, siamo arrivati a una svolta. "Restano occulti i discorsi, i progetti e tutto quello che diavolo si diranno durante gli incontri"


      Se restano occulti non gli incontri, fin qui ci siamo, ma i discorsi e i progetti, attraverso quale salto si giunge alla conclusione che "muove i fili di un disegno mondiale che da oltre 80 anni decide le sorti, le evoluzioni ed i drammi del Pianeta." o che "Tutto è opera di un progetto. Di un disegno. Di un’intenzione a controllare il Mondo dalla postazione più alta possibile dei vertici internazionali." oppure "Progetto di politica Mondiale ai danni dei cittadini di tutte le nazioni di Europa, Stati Uniti e Paesi Orientali".

      Ma si capisce che lei ha delle fonti, anche molto ben inserite, nei gruppi succitati, altrimenti non si spiega come si possa arrivare a conclusioni così dettagliate sui loro progetti, sebbene (lo ha detto lei) siano occulti. Per questo le rinnovo il mio invito a fare attenzione. Il Mondo è in Pericolo.

  • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.166) 16 novembre 2011 13:05
    Emilia Urso Anfuso

    Olandese: ma perchè invece di inveire simpaticamente contro di me non si erudisce direttamente magari anche navigando con attenzione all’interno dei siti istituzionali delle varie organizzazioni? Non è che ci vogliano lauree, genialità o cose del genere.

    Io ho scritto su quali temi vertono gli incontri. Se legge meglio il mio articolo, forse si renderà contro che le simpatiche chiacchere che conduciamo da un paio di giorni e grazie all’influenza che mi blocca, sono un pochino fuori discorso.

    Mi dica una cosa: se si parla di quelle sciocchezze legate alle P2/P3/P4 e pure della P "la vendetta", va tutto bene: si sa che la massoneria chissà cosa diavolo armeggi nell’oscurità

    se si parla del Bilderberg, della Trilateral e del CFR all’interno delle quali sono iscritti nomi internazionali che si riunoiscono in maniera diciamo...Silenziosa, per parlare di argomenti che vanno dall’ambientre all’economia alla politica, allora no: lì io NOn devo vedere che i loro incontri sono per stabilire insieme cose che poi cadono a pioggia sulle nazioni...

    Mi spiega il motivo di tanta foga contro ciò che ho scritto? Perchè mi scusi, io ancora non capisco.

    Io non vedo nulla di occulto, le ripeto. Io... E’ la gente che ignora certe cose. Ma come me, vivaddio, ci sono altre persone al corrente.

    Così come ci sono persone che accedono alle serate del Grande Oriente o altre che...

    Di cosa parliamo quindi?

  • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.166) 16 novembre 2011 13:09
    Emilia Urso Anfuso

    Le faccio un altro esempio: le lobby farmaceutiche si sa, guadagnano sulle malattie della gente

    Non credo lei non concordi sul fatto che, partendo da questo criterio, vi siano state e purtroppo vi saranno, strategie al fine di continuare a guadagnare non certo sulla salute ma sulle malattie,,,

    Cosa ci vede di oscuro in questo?

    Ed ancora: ogni nazione opera attraverso un tipo di propaganda. Che lascia trapelare ciò che viene deciso per quel Paese di volta in volta: cos’è, pure questo me lo sono inventato io?

  • Di L’olandese volante (---.---.---.219) 16 novembre 2011 13:23
    L'olandese volante

    Per quanto riguarda le P italiane, piu’ che logge massoniche sono cricche di affaristi e faccendieri che si spartiscono appalti e finanziamenti. Dei normali delinquenti. Non hanno nessun progetto di sovvertire la struttura dello Stato, vanno più per il sottile, badano ai soldi. Comunque vedo bene che, appena le ho chiesto di entrare nel merito non ha saputo rispondere, rimandandomi ad informarmi altrove. 

    In più, se lei avesse scritto semplicemente che i loro incontri sono per stabilire insieme misure che poi, con la mediazione dei governi nazionali, interessano il mondo economico e finanziario, così in maniera vaga, beh sarebbe stato comprensibile e accettabile, nonché aderente al vero. Ma lei è andata oltre, ha scritto di Progetti Mondiali, di Disegni premeditati, dei Drammi del Mondo, di un Controllo totale del Globo, e patacche simili senza avere uno straccio di prova, che, se le parole hanno ancora un peso, rimangono patacche. Notizie assolutamente destituite di fondamento. Ma che la gente comunque legge. Mi raccomando, sempre all’erta.

  • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.166) 16 novembre 2011 13:36
    Emilia Urso Anfuso

    Guardi...Non capisco il motivo delle sue minaccette pure poco velate.
    Poi, si metta il cuore in pace: se esistono organizzazioni internazionali, con componenti dei governi di quasi tutto il globo che ritengono di non dover far sapere al pianeta - e quale sarebbe la ragione, se parlassero di cose oneste ed eque? - dei loro incontri e dei contenuti... Non è che la colpa è mia.

  • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.166) 16 novembre 2011 13:46
    Emilia Urso Anfuso

    Bhè...Ad onor del vero, dal suo primo commento all’ultimo, oltre ad aver provato ad offendere - cosa che non riesce mai a nessuno poichè è davvero cosa a me ignota offendermi, in special modo per attacchi più che altro divertenti - non ha fatto che scrivere: "Stia attenta" "Occhio" "Stia all’erta..." smiley

    Dài: magari scopro che Lei è a capo di una oscura organizzazione etc. etc... smiley)))

  • Di (---.---.---.138) 18 novembre 2011 21:15

    che palle questo susseguirsi di puntualizzazioni!

  • Di (---.---.---.38) 19 novembre 2011 09:45

    Di tutta questa vicenda c’è un aspetto che non mi è chiaro. Mi chiedo cioè dove sarebbe la novità. Voglio dire che da quando esiste la storia umana è certo che i "maggiorenti" si siano assisi a discutere e prendere decisioni. Credo che questo sia indiscutibile e noto a tutti. E’ accaduto anche recentemente nei consessi finanziari dell’occidente come nelle correnti del politburo d’oriente.

    Oggi, a noi, tutto ciò fa specie perché pensiamo che ’democrazia’ faccia rima con ’trasparenza’, sia il potere dei cittadini eccetera. Ma credo che ci sia un equivoco. Democrazia è solo un sistema elettorale che prevede un potere parlamentare che è quello di legiferare. Che non è esattamente sovrapponibile con il potere reale (se non nelle nostre teste).

    Parliamo quindi o di una dimensione in fieri dell’idea "più alta" di democrazia in cui le due cose coincidano (ma che sarebbe di là da venire, cioè tutto da costruire) oppure - più semplicemente - di una dimensione puramente utopistica. O no ?

    • Di Alessandro (---.---.---.5) 13 dicembre 2011 22:58

      Credo proprio di essere d’accordo con Lei.

      Per quel che riguarda l’Italia, poi, la democrazia è qualcosa che non abbiamo mai conosciuto veramente. Chissà, forse perché è venuta dopo una sonora sconfitta bellica e, a differenza di quanto è accaduto altrove, essa è stata pensata come una punizione, e non come un premio; d’altronde, anche allora non era un paese nuovo alle forzature.

      Quale che sia la vera democrazia, come che essa debba funzionare (certo non come siamo abituati a vederla espletarsi), agli Italiani è sempre stata data in pasto l’idea che repubblica e democrazia coincidano, e che i due concetti siano in definitiva sinonimici. Mi sfugge come qualcuno possa ancora crederci, dopo tutto quello che abbiamo visto e stiamo vedendo. A ogni modo, non si dà via come niente qualcosa di così prezioso, se si ha almeno un’idea vaga di quanto essa valga.

      Forse non è esattamente la democrazia, quello che vogliamo.
      D’altronde, - e questo chi si ammanta tanto di sapere la Storia me lo potrà dire, - chi l’aveva vinto, per davvero, quel Plebiscito?

  • Di (---.---.---.132) 19 novembre 2011 10:23

    Esattamente, anonimo. E l’ho scritto diverse volte in altri miei articoli.

    Per l’anonimoche ha scritto: "che palle questo susseguirsi di puntualizzazioni"! Consiglio vivamente di non perdere il Suo prezioso tempo a leggerle.

    Con simpatia

    EAU

  • Di (---.---.---.130) 25 novembre 2011 21:49

    ...QUESTO E’ QUELLO CHE HO SCRITTO A TUTTI I POLITICI DI ITALIA E DELL’EUROPA: ALLORA CHE ASPETTA A Dire aL PARLAMENTO EUROPEO DI BRUXELLES DOVREBBE IMPORRE A TUTTI I POLITICI ITALIANI ED EUROPEI UN TETTO DI STIPENDI LORO DI 7000 EURO AL MESE PER CIASCUN POLITICO ED E’ PURE TROPPO, SE NO L’EUROPA E L’ITALIA NON RIPARTIRANNO MAI, VOLETE O NO SALVARE L’EUROPA??-sarebbe una grande risoluzione per l’ITALIA E L’EUROPA!! ci vuole coraggio?? non siete veri Uomini!!- IL POLITICO CHE FARA’ CIO’ VINCERA’ PER SEMPRE!!+METTETEVELO IN TESTA TUTTI POLITICI EUROPEI!! SE NO CHE EUROPA UNITA E’??? ALTRIMENTI POPOLO ALLA RISCOSSA POPOLI VINCONO SEMPRE ALLA FINE E GOVERNI PERDONO TUTTO 2 secondi fa · Mi piace SE NON FARETE CIO’ NESSUNO VOTERA’ PIU’ NESSUNO-

  • Di (---.---.---.24) 14 dicembre 2011 11:59

    Non ho mai scritto su questo sito e ci sono capitato per caso ma ho letto con passione tutti i commenti.

    Volevo solo evidenziare un fatto. Da una parte ci sono coloro che appoggiano l’autrice del pezzo. Dall’altra ci sono quelli che non concordano.

    Premetto che, a mio parere, un articolo non può essere neutro ed asettico; deve necessariamente contenere un filo logico, un pensiero proprio di chi lo scrive.
    Detto questo si può iniziare distunguendo i fatti dalle ipotesi personali.

    1) E’ un fatto che Mario Monti appartiene a vari gruppi internazionali. Informazione questa, facilmente verificabile da chiunque.

    2) E’ un fatto che questi gruppi siano tutti, chi più chi meno, chiusi al mondo esterno.

    3) E’ un fatto che non si sa cosa si discute in questi consessi.

    4) E’ un fatto che Monti è improvvisamente divenuto protagonista in un momento percepito dai contemporanei come di urgenza.

    Da qui poi partono alcune ipotesi con le quali si può essere più o meno d’accordo. Anche perchè per molti di questi collegamenti mancano delle fonti sicure e verificabili e bisogna affidarsi solo alla deduttività ed alla volontà di ognuno di credere a determinate ricostruzioni.

    Ripeto che, a mio giudizio, è giusto e legittimo che un autore esprima i suoi pareri ed illustri le connessioni che vede fra gli eventi. In fondo, l’obiettivo di un giornalista è quello di informare e fornire più strumenti alla gente. Non sta al giornalista formare delle opinioni. Lasciate che ognuno legga e si formi la propria.

    Mi scuso per eventuali errori grammaticali ma non sono al vostro livello.

    Saluti.

  • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.199) 14 dicembre 2011 12:10
    Emilia Urso Anfuso

    La ringrazio per l’acuto ed intelligentissimo commento.

    Le auguro una splendida giornata

    Emilia Urso Anfuso

    p.s. non sono eventuali errori grammaticale a fare la differenza, bensì l’apertura mentale di chi scrive.

  • Di (---.---.---.9) 23 dicembre 2011 11:51

    Devo fare i complimenti alla Sig.ra Emilia Urso Anfuso, conduce molto bene questa testata, anche di fronte alle evidenti "minaccette" da quattro soldi che le vengono mosse. Personalmente la appoggio e sono disponibile a condividere eventuali vostri aticoli. Max B.

  • Di (---.---.---.254) 24 dicembre 2011 15:21

    La ringrazio, con chi ho il piacere?

    Buone feste a tutti

    Emilia Urso Anfuso

  • Di (---.---.---.248) 6 gennaio 2012 19:53

    Ci vuole coraggio ed un ’ammirabile determinazione ad agire e diffondere " fattacci " attualissimi di politica - economia globale come ha fatto Lei , mai avrei capito l’importanza di NWO e Bilderberg group se non mi fossi casualmente imbattuto frugando in WEB . Comunque complimenti e sincera ammirazione per il Suo operato . Nel mio piccolo sto cercando di " Svegliare le coscienze " dove posso ,ma la mia voce è flebile . Difronte ad una situazione pianificata da un oligarchia planetaria non starò certo a guardare con indifferenza .

  • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.43) 6 gennaio 2012 20:06
    Emilia Urso Anfuso

    La ringrazio per l’apprezzamento
    Nessuna voce è flebile. E tante voci flebili messe insieme, fanno un grande urlo.

    Con simpatia

    Emilia Urso Anfuso

  • Di (---.---.---.68) 10 gennaio 2012 21:55

    Cara Emilia Urso Anfuso
    Le voglio fare i miei più vivi complimenti per quello che scrive. Continui a parlare di Bilderberg, Trilaterale, ma non dimentichi che Mario Monti è stato anche International Advisor per Goldman Sachs e che ha fatto parte di Moody’s. Banche d’affari e agenzie di rating sono state causa della Grande Recessione, e ora vogliono guarire il malato facendogli prendere la polmonite. Come possiamo fidarci di una persona che ha fatto parte delle massonerie, delle banche d’affari che hanno affossato l’economia reale e delle agenzie di rating? Su Napolitano non mi esprimo... nel 1956 applaudiva i cingolati sovietici, oggi si dimostra collaborazionista dei panzer e della finanza. Altro che "Re Giorgio", si sta comportando come l’ultimo Savoia, quello basso.
    Monti sta scatenando, coi controlli spettacolarizzati, una vera guerra tra poveri, aizzando l’invidia sociale. Le premesse mi ricordano Robespierre, e le "leggi sui sospetti", o la Ddr. Intanto a godere sonole banche. Sembra che gli anti-B. si siano dimenticati le sacrosante campagne contro il signoraggio bancario.
    Signora Emila, saluti da uno al quale mancano sei mesi all’ "odioso tesserino per scrivere scempiaggini". In tempo di menzogna universale dire la verità è un atto rivoluzionario (Orwell)

    Andrea Sartori


  • Di (---.---.---.26) 11 gennaio 2012 06:41

    La ringrazio e concordo su tutto
    A mio parere infatti questa "crisi" è più una creazione del sistema per agevolare i soliti noti ed abbattere ancor più i soliti ignoti, che altro.

    L’"odioso" tesserino, come saprà, è invidiato da molti che - a quanto pare - non fanno nulla per ottenerlo, se non chiaccherare...

    Le auguro una splendida giornata

    EAU

  • Di (---.---.---.61) 11 gennaio 2012 18:57

    Per quelli che dubitano dell’articolo andate a vedere l’intervista del " favoloso Monti " del 1 dicembre. Poi spiegatemelo, perchè io che studio da 40 anni ho capito che quello che dicono i Bruno Vespa di turno o i professori dei nostri istituti didattici è solo quello che il potere vuole propagandare.Invece di fare i professorini, andate a farvi la storia da voi, ricercando i documenti reali e non imparando come pappagalli quello che ci insegnano.

    Comunque chiudo con tristezza visto che tali professorini sono quelli che da sempre crocifiggono i liberi pensatori ed i geni.
  • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.69) 11 gennaio 2012 19:00
    Emilia Urso Anfuso

    La ringrazio per l’appassionato sostegno

    Un caro saluto

    Emilia Urso Anfuso

  • Di (---.---.---.226) 29 gennaio 2012 00:11

    Parole sacrosante

  • Di (---.---.---.226) 29 gennaio 2012 00:23

    Ci hanno fatto credere chel’unità d’italia è stata cosa buona e giusta. Al contrario i più insigni patrioti e storici meridionalisti come Gaetano Salvemini e Giustino Fortunato hanno sempre affermato che è stata un’ invasione che ha dissanguato il popolo meridionale. Per non parlare del deputato foggiano Ricciardi che si dimise constatando la sua impotenza nel parlamento antimeridionalista. Ma questi patrioti scomodi vengono taciuti nei libri di storia. Come possiamo pensare che i potenti del momento facciano gli interessi del popolo? Gli abbiamo messo nelle mani la nostra democrazia e ci stritoleranno. Abbiamo sbagliato a fidarci

  • Di (---.---.---.41) 29 gennaio 2012 01:41

    Vorrei rispondere all olandese volante e al Sig.Antonio.Andate a leggervi la biografia e i libri di Antony C.Sutton specialmente’’Wall Street and the rise of Hitler’’ e forse riuscirete a capire come siamo arrivati in questa situazione,non in Italia ma nel mondo.Provate ad andare a vedere da chi era composto il consiglio di amministrazione di IG.Farben,qual ’era la composizione del cda di IG.Farben Usa e poi ne riparliamo.Il libro è assolutamente documentato e nessuno si è mai sognato di intentare una qualsiasi causa,sebbene fornisse una visione assolutamente tremenda di chi comandava e comanda tuttora a wall stret e della consapevolezza di provocare una seconda guerra mondiale......

  • Di (---.---.---.170) 29 gennaio 2012 19:23

    Mi sono appassionato a leggere quasi tutto,alla fine ho una gran confusione in testa ,proprio come quando guardo qualche programma politico in tv , penso che l’unica arma che abbiamo x difenderci è tirare fuori tutta la nostra ignoranza visto che c’è sempre qualcuno che ne sa più di te e che come al solito riesce a confondere la brava gente che lavora fino a 10/12 ore al giorno x sopravvivere ,scusate ma preferisco ignorare e se riesco lavorando onestamente ad educare i miei figli e magari dare qualche sano consiglio di cosa significa realmente essere un uomo ed affrontare la vita .Un augurio x una vita migliore a tutti saluti Gennaro.

  • Di (---.---.---.71) 13 febbraio 2012 01:49

    Buona sera, mi presento con lo pseudonimo di "Rondinegufante" e, tengo a sottolineare che se qualcuno crede di sprecare inutilmente il proprio tempo a leggere il pensiero altrui, si fermi ora o taccia per sempre! :)) Comunqe, sdrammatizzando e parlando a braccio, credo veramente che molta, troppa erudizione complichi inutilmente la visione delle cose. Quindi: ONU = UNO! e gia questo dovrebbe essere bastante a comprendere quali e quanti "modelli democratici" sono previsti nel futuro globale... Quanto alla lettura storica degli avvenimenti mondiali, beh, non credo serva leggere troppo per comprendere che ci stiamo avviando verso il mondo del denaro, possibilmente con una unica moneta sempre meno reale e sempre piu virtuale che, ovviamente, ci porterà con qualche altra "Basilea" ad essere quello che è la nostra carta di credito, il nostro rating, insomma, NUMERI e non piu PERSONE. A questo proposito ricordo l’eredità di Papa Leone XIII che, mettendoci in guardia dalla alora già crescente massoneria, ci raccomandava di fare attenzione alla vera essenza della stessa, dei suoi riti, di discernere parole e frasi e di capire che l’ultimo a conoscere la massoneria è il massone stesso, che, puo essere divenuto tale per le ragioni piu diverse. Infatti, nessun adepto conosce le ragioni dei propri superiori, deve solo obbedire e sperare nei proclami di fratellanza e magnificienza, ma, come ben sappiamo, povero è l’uomo che confida nell’uomo! Ora, la Cina, l’Est Eropa, Cuba ecc. Sono passati da un comunismo feroce che ha sterilizzato storie, tradizioni, religioni e spesso famiglie. A delle economie rette unicamente sul Consumismo e sull’ateismo. Noi Occidentali stiamo convergendo al consumismo attraverso il liberismo, convinti delle nostre democrazie anestetizzanti dove, ora con Craxi, ora con Prodi, Ora con Berlusconi, crediamo che le urne esprimano veramente la nostra volontà. Ricordo, ad esempio storico, quando D’Alema si pregiava di avere diminuito di un punto l’IRPEF (imposta proporzionale ai redditi)! Avrebbe dovuto vergognarsene, poiche continuavano ad aumentare le tasse non proporzionali al reddito! Questa mistificazione tra tassa ed imposte è sempre stata il comune denominatore di ogni nostro governante, e questo, ha contribuito notevolmente ad ingigantire la cosidetta forbice sociale, a tutto vantaggio, ovviamente, del vertice della nostra piramide economica, che oramai coincide con quella sociale. In ogni caso non è possibile non vedere un filo conduttore da Napoleone, a Garibaldi, ai nostri bravi padri della Costituzione, ad Andreotti, alle mafie, ai vari Berlusconi, al nostro vitreo nonno Monti. Comunque, non ci meravigliamo se dopo esserci scandalizzati per la P2, ci facciamo governare da un’adepto della stessa per 18 anni! Forse l’adepto si stava ravvedendo, o forse rincoglionendo, bah! Fatto stà che una cosa cosa giusta la disse: Non c’è alcuna soddisfazione a governare gli Italiani, ma forse aveva soltanto parafrasato " Gli Italiani non hanno carattere!" Questa ultima la disse il noto rettore del ventennio precedente :)) Saluti a tutti e non crediamo di tovare la soluzione a qualcosa, ne parliamo, ci scambiamo notizie e punti di vista, ma alla fine, arriverà qualcun’altro che prometterà mari e Monti ed allora...

  • Di (---.---.---.148) 21 marzo 2012 13:00

    L’Olandese volante: " Il Mondo è in Pericolo."


    Presto il suo sarcasmo sparirà e dovrà rendersi conto della reale situazione di pericolo al quale siamo esposti. Continui ad avere fiducia nel sistema...con tanti auguri!

  • Di (---.---.---.130) 30 marzo 2012 12:37

    Scriveva Honoré de Balzac, egli stesso martinista, nel romanzo Le illusioni perdute: “Vi sono due storie: la storia ufficiale, menzognera, che ci viene insegnata, la storia ad usum delphini, e la storia segreta, dove si trovano le vere cause degli avvenimenti, una storia vergognosa”.

    A chi dice che non esistono fatti concreti su quanto afferma l’autrice dell’articolo, vorrei far notare che esistono libri con documenti provati sulla realtà oggettiva sul NWO.

    PS. Direi che il fuori onda tra il salvatore del mondo Obama e l’inviato russo possa ulteriormente avvalorare le perplessità di noi tutti sugli obiettivi di questi messia......

    Il buon George Orwell, con il suo libro 1984 scritto nel 1948, fu stranamente profetico sulle sorti dell’umanità.......Per chi non lo avesse letto lo consiglio fortemente. Orwell era un massone. Esiste anche il film ispirato al libro che è ancora più eloquente sulla fine che ci aspetta se la gente continuerà a credere a questi buffoni !


    Buona giornata

  • Di (---.---.---.130) 30 marzo 2012 12:45

    Al signor Paolo che si chiede se le 5 mafie possano aver paura del Bilderberg rispondo; Lei non ha idea di chi siano questi signori, e non lo sa minimamente, perchè se avesse almeno un minimo di cognizione non affermerebbe cose simili. Si documenti seriamente, e lasci stare le favolette dei libri di scuola, quelle sono buone per coloro che credono nella politica, nello stato e soprattutto in quella cosa che tutti chiamano democrazia.

    Faccia un bello sforzo.....Non sarà facile, ma ne varrà certamente la pena.

  • Di (---.---.---.130) 30 marzo 2012 12:57

    Signor Olandese volante complimenti!!!!! Lei rappresenta il cittadino modello che tutti i governanti di questo mondo sognano di avere e , in un certo qualmodo, rappresenta una bella fetta di popolazione........Un bel pecorone che si lascia pascolare dal pastore di turno. Complimenti, non c’è che dire!!!!

    Chi non ragiona come Lei non pensa con la pancia, ma con la propria testa per propria fortuna, quindi le Sue critiche nei confronti dell’autrice dell’articolo sono puerili e prive di alcun fondamento!!! Si documenti anche Lei un pochino e vedrà che le cose assumeranno un altro aspetto. Se invece deciderà di pascolare ancora lo faccia liberamente, ma eviti di attaccare chi non vuole adeguarsi a questo sistema che porterà alla rovina l’uomo!!!!


  • Di (---.---.---.185) 30 marzo 2012 13:04

    Grazie per l’attenzione, molto gradita, al mio articolo ed ai commenti ricevuti

    Le auguo un’ottima giornata

    Emilia Urso Anfuso

  • Di (---.---.---.76) 27 aprile 2012 11:50

    Scandaloso come sistema , ma sembra l’unico modo per tornare a galla .
    Come paese , non abbiamo più le forze , di contrastare l’Euro in modo pacifico .

    Occorre che ci siano dei cambiamenti a livello globale , cioè a mio parere , l’ITALIA DEVE (sempre a mio parere ) tornare sui suoi passi . Dobbiamo uscire da questa globalizazzione europea che non ci permette di vivere in modo dignitoso .

    I paesi limitrofi , sicuramente non ci abbandoneranno se ci dovessimo separare , anzi questo porterebbe a un abbassamento del prezzod el denaro e potremmo esser di nuovo concorrenziali a livello si europeo , ma gestendo noi il nostro valore patrimoniale ( costo del denaro ) .

    Insomma , ci stanno asciugando di tutto , se continuiamo così , saremo solo a pochi passi dalla situazione Greca ... e se dovesse veramente succedere , non pensate che la Germania aiuti anche noi come ha fatto con la Grecia....nznznz !! ci lasciano in mutande qui , e loro si fanno le riunioni private a San Moritz !!

    DOBBIAMO FARCI VALERE , DOBBIAMO MERITARCI E PRENDERCI LA DEMOCRAZIA , con le buone O CON LE CATTIVE

  • Di (---.---.---.71) 27 aprile 2012 13:29

    Salve

    purtroppo siamo - anche se puramente in un aeconomia virtuale - già alla situazione greca,

    Vorrei ricordare che da poco i parlamentari greci nonostante la situazione economica, si sono "approvigionati" di ben 30mln di euro per la campagna elettorale.

    E’ palese: la crisi è solo parte integrante delle popolazioni

    Il debito - non nostro - viene fatto pagare da chi non l’ha creato, e questo debito sale in maniera vertiginosa "grazie" alle enormi quantità di denaro che passa dalle tasche degliitaliani alle spese sempre più folli dei governi

    Concordo nel fatto che gli italiani devono finirla di lamentarsi e basta. Lo scrivo da anni nei miei articoli.

    Ma forse, come mi disse un mio amico che da anni vive in Canada - e me lo disse in tempi non sospetti, alcuni anni fa - "vi bolliranno a fuoco lento, come si fa con le rane"...

    Era vero

    Cordialità

    Emilia Urso Anfuso

  • Di (---.---.---.68) 18 maggio 2012 17:01

    Gent. Sig.a Emilia
    mi ha molto interessato il suo articolo.
    Mi sembra però che il link al Bilderberg sia: http://www.bilderbergmeetings.org/i...
    Buona giornata.
    Pierluigi

  • Di (---.---.---.122) 5 giugno 2012 23:07

    a fare in culo monti

  • Di (---.---.---.52) 21 giugno 2012 19:00
    Avete sentito parlare dell’avvocato Paola Musu? Potete leggere un articolo su di lei cliccando di seguito,date un orecchio anche ai suoi video.
    http://www.leggo.it/articolo.php?id=175104
  • Di (---.---.---.3) 24 luglio 2012 15:34

    TROVO FAVOLOSI I VOSTRI DIBATTITI SULL’ARGOMENTO! INTELLIGENTONI CHE SI FERISCONO A SUON DI PAROLE ALTISONANTI! TROPPO FORTI!

     

  • Di Emilia Urso Anfuso (---.---.---.114) 8 settembre 2012 20:30
    Emilia Urso Anfuso

    Beh...Può sempre leggere Topolino...
    La ritengo ancor oggi una lettura intelligente e molto istruttiva. Lo faccio anche io da anni...

    Buona serata ed un cordiale saluto

  • Di (---.---.---.61) 26 settembre 2012 10:40

    visitate WWW.MEDNAT.ORG leggete e guardate.

    danno dal Fluoro
    quello che in tv non dicono
    danni dai vaccini
    le cure proibite
    come guarire dal Cancro
    ecc

  • Di (---.---.---.53) 26 ottobre 2012 13:47

    Nessuno povero sulla terra e nessuna guerra. Non ci sono scuse per queste due cause gravi attuali. BASTA con la violenza economica, raziale, religiosa, sessuale, fisica e politica.

    La non violenza economica: piena occupazione, compartecipazione dei lavoratori nelle decisioni dei profitti delle aziende, banca comunale senza interessi, accesso alla sanità ed istruzione gratuita a tutti e per tutti...

    Non violenza razziale: dialogo tra culture,legalizzazione e cittadinanza per tutti gli abitanti di qualsiasi provenienza

    Non violenza religiosa: possibilità per tutte le religioni di professare liberamente il proprio culto...

    Non violenza sessuale: accesso per le donne ai luoghi decisionali e non discriminazione, riconoscimento per legge dei diversi orientamenti sessuali...

    Non violenza fisica: disarmo nucleare, disarmo progressivo totale...

    Non violenza politica: democrazia reale, consultazione del mandato politico, possibilità di licenziare i politici inadempienti, parità di possibilità di essere eletti, LEGGE DI RESPONSABILITA’ POLITICA...

    detto questo...nessuno ha deciso di nascere né donna né uomo, né dove e né quando ma tutti hanno il diritto di vivere una vita degna di essere vissuta.

    Piero Posillico ;)

  • Di (---.---.---.26) 12 dicembre 2012 10:52

    Santissima Vergine Maria Madre di Dio aiutaci: Ave o Maria piena di grazia il Signore è con Te tu sei benedetta fra le donne e benedtto è il frutto del tuo seno GESU’. Santa Maria madre di Dio prega per noi peccatori adesso e nell’ora della nostra morte , amen.

  • Di (---.---.---.92) 24 dicembre 2012 14:43

     E rimetti a noi i debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori !

  • Di (---.---.---.11) 31 dicembre 2012 14:47

    BASTA OSSERVARE COME MONTI SIEDE A LATO DEL PRESIDENTE. SCHIENA ERETTA, GAMBE A SQUADRA, MANI APERTE SULLE GINOCCHIA. COSI’ SIEDONO I FRATELLI MURATORI ALL’ORDINE.

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità