• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Istruzione > L’indelicata difesa dei 426 presidi assunti

L’indelicata difesa dei 426 presidi assunti

Il sindacato della Dirpresidi in una nota accusa il Presidente del Consiglio di Giustizia amministrativa Regione siciliana, Sezione del Consiglio di Stato, di aver posto in essere "un incredibile e mostruoso abuso di potere e invadenza di prerogative istituzionali" ... che "approfitta del vuoto di potere che in questo momento attanaglia l’USR Sicilia che si trova acefala del proprio dirigente, e per questo in una situazione di pesante e perdurante difficoltà organizzativa logistica e strumentale ... invade spazi e strutture su cui non potrebbe esercitare alcuna prerogativa". 

Ci aspettavamo, anzi eravamo in attesa dell’indelicata invettiva, pregnante, pungente e certamente offensiva espressa indelicatamente da qualche sindacato improvvisato, avvezzo ad usare la tecnica dei venditori di pentole per raggranellare iscritti. Invettive e strali contro la magistratura per la salvaguardia degli interessi di quanti in atto ricoprono una posizione illegittima.

Ma veniamo al succo del discorso, frutto di un pensiero indelicato, dove emerge chiaramente l’indelicatezza delle posizioni.

Indelicatamente si sostiene che la “sospensione in questione determina una gravissima e pesantissima situazione di danno grave e irreparabile in capo ai 426 presidi, già convocati per la prova scritta”. E’ lecito chiedersi in cosa consista il danno grave irreparabile. Forse nelle spese sostenute dai “sorteggiati” per prepararsi a sostenere la prova del compitino fatto a casa? O magari per partecipare a qualche corso indelicatamente organizzato da qualche organizzazione?

Mi sembra che l’amministrazione in attuazione di una legge palesemente incostituzionale, invece di disapplicarla, abbia sospeso le prove già fissate dal Commissario ad acta dove avrebbero dovuto partecipare anche i “non sorteggiati”. Non ci sembra che qualcuno abbia gridato al danno grave ed irreparabile subito dai “non sorteggiati”, privati del giusto diritto, riconosciuto da una sentenza passata in giudicato, di rifare le prove.

Sono centinaia i ricorrenti, non alcuni, come è stato indelicatamente evidenziato, che hanno proposto ricorso avverso la vergognosa legge proposta dalla sinistra che si indigna quando le leggi incostituzionali riguardano il Presidente del Consiglio, salvo, poi, plaudire o a proporle quando le stesse leggi incostituzionali riguardano amici, parenti o coniugi di illustri esponenti della sinistra.

Ricordiamo a chi con fare bizzoso ed indelicato, definisce i ricorrenti “bocciati” che si può considerare bocciato qualcuno che non ha supertao un esame nel presupposto che i suoi elaborati siano stati correttamente valutati e, questo, come acclarato dal Consiglio di Stato, non è il caso in esame.

Chi è costui che indelicatamente asserisce che il Presidente del CGA non ha il diritto di emanare ordinanze e assumere decisioni? Dove ha preso la laurea in giurisprudenza? Quale titolo accademico di natura giuridica riveste l’indelicato soggetto che contesta il Presidente di una Sezione del Consiglio di Stato che sulla base delle indelicate considerazioni avrebbe adottato un provvedimento viziato da incompetenza, eccesso di potere ecc., ecc. ecc?

Ovviamente il pensiero così indelicatamente espresso è frutto della mancanza di conoscenza degli atti, delle procedure delle prerogative del Consiglio di Stato.

Indelicatamente si contesta persino, mancando di ovvia delicatezza, il Ministro Gelmini, che se non erro il medesimo soggetto con fare molto indelicato, in altri scritti ha detto che aveva “le palle” . E’ logico chiedersi se lo stesso ministro oggi quelle “palle” non le abbia più, perché, guarda caso non ha ritenuto di seguire il verbo indelicatamente rappresentato.

Appare sconcertante e di questo informeremo la Procura della Repubblica di Catania, competente per territorio, che si accusi “il presidente del CGA, Virgilio Riccardo," che  "approfitta del vuoto di potere che in questo momento attanaglia l’USR Sicilia che si trova acefala del proprio dirigente, e per questo in una situazione di pesante e perdurante difficoltà organizzativa logistica e strumentale; e per questo invade spazi e strutture su cui non potrebbe esercitare alcuna prerogativa”.

E’ evidente dal passo riportato, pubblicato su Aetnanet, che l’indelicato autore dell'articolo, abbia voluto indelicatamente evidenziare una sorta di interesse personale, quasi persecutorio, del Presidente di una sezione del Consiglio di Stato, allo scopo evidente di favorire l’interesse dei ricorrenti, di quelle due ricorrenti in particolare ripetutamente “bocciate”.

Ci auguriamo che lo Stesso presidente del CGA, venuto a conoscenza dell’articolo proponga denuncia contro l’autore che in modo così indelicato sembra voler rappresentare l’esistenza di interessi e di abusi in capo all’organo giudiziario ed in particolare nella persona del Presidente del CGA dott. Virgilio Riccardo. 

I commenti più votati

  • Di (---.---.---.31) 25 gennaio 2011 20:35

    Un solo uomo che si alza la mattina e tira fuori una trovato fanta giudiziaria che non trova corrispondenza in nessuna altra sentenza emessa, né dal Consiglio di Stato né da nessun TAR d’Italia, e contro un intero Parlamento che già conosceva la situazione, oltre contro il Presidente della Repubblica nonché contro tutti i sindacati d’Italia, tutte le associazioni e soprattutto contro incolpevoli innocenti, non penso si possa considerare MAGISTRATURA …

    Abbasso gli interessi di parte! Abbasso la mancanza di senso di bene comune o di semplicissimo buon senso.

    VIVA IL PARLAMENTO, VIVA LA REPUBBLICA, VIVA L’ITALIA.
    c.

  • Di (---.---.---.31) 25 gennaio 2011 22:19

    La verità è che non si vuole la ricorrezione dei compiti perché essendo già stati bocciati si verrà sicuramente riboccati di nuovo perché i compiti evidentemente sono impresentabili.
    E allora giù a menar il can per l’aia, a voler spaccare il capello in quattro, a trovar garbugli…
    Si entrerà, si entrerà … tutti entrano in questa Italia ( mi verrebbe da dire cani e porci, ma non è elegante) … solo in galera non si entra …
    c.

  • Di (---.---.---.65) 26 gennaio 2011 22:41

    Carlo, il mio nome è Carlo.

    Carlo come qualsiasi altro nome. Ogni nome ha la sua storia, la sua identità, le sue idee ...

    Se poi ci si ritiene superiori al padreterno o si è talmente piccini da non capire che la storia di ognuno non passa solo attraverso le masturbazioni cerebrali di uno pseudo giurisdizionalismo creatosi su misura ... allora l’aggettivo imbranato, non usato mai da me, penso che sia azzeccatissimo.

    c.

  • Di (---.---.---.218) 27 gennaio 2011 16:07

    ... perchè, c’è qualcuno che ci sputerebbe sul bunga bunga ...
    ... si dia un’occhiata a destra (di questa pagina intendo) ...

    Preferisco mille volte bunga bunga che noiosissime moralistiche masturbazioni cerebro giurisdizionali ...

    c.

Commenti all'articolo

  • Di (---.---.---.69) 25 gennaio 2011 20:03

    Il Presidente del Consiglio,attaccando la magistratura, dà il buon esempio a seguirlo per la stessa strada. Nella vicenda dei 426 presidi è evidente che il Parlamento ha voluto sostituirsi alle decisioni della Magistratura. Il risultato ha prodotto danno a tutti e utilità a nessuno.

    • Di (---.---.---.31) 25 gennaio 2011 20:35

      Un solo uomo che si alza la mattina e tira fuori una trovato fanta giudiziaria che non trova corrispondenza in nessuna altra sentenza emessa, né dal Consiglio di Stato né da nessun TAR d’Italia, e contro un intero Parlamento che già conosceva la situazione, oltre contro il Presidente della Repubblica nonché contro tutti i sindacati d’Italia, tutte le associazioni e soprattutto contro incolpevoli innocenti, non penso si possa considerare MAGISTRATURA …

      Abbasso gli interessi di parte! Abbasso la mancanza di senso di bene comune o di semplicissimo buon senso.

      VIVA IL PARLAMENTO, VIVA LA REPUBBLICA, VIVA L’ITALIA.
      c.

    • Di (---.---.---.31) 25 gennaio 2011 22:19

      La verità è che non si vuole la ricorrezione dei compiti perché essendo già stati bocciati si verrà sicuramente riboccati di nuovo perché i compiti evidentemente sono impresentabili.
      E allora giù a menar il can per l’aia, a voler spaccare il capello in quattro, a trovar garbugli…
      Si entrerà, si entrerà … tutti entrano in questa Italia ( mi verrebbe da dire cani e porci, ma non è elegante) … solo in galera non si entra …
      c.

    • Di (---.---.---.20) 10 marzo 2011 00:27

      l’adunanza plenaria del consiglio di stato ha stabilito che la competenza è del tar lazio

      virgilio, bye bye!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    • Di (---.---.---.20) 10 marzo 2011 00:34

      l’adunanza plenaria del consiglio di stato ha stabilito che la competenza è  del tar lazio

      virgilio, bye bye !!!!!!!!!!!!!!!!!!

    • Di Giuseppe D’Urso (---.---.---.105) 17 marzo 2011 09:28

      Hei ! mentecatto, ignorante e presuntuoso : "La Suprema Corte, a camere unite, ha rigettato, per inammissibilità, la richiesta di annullamento della sentenza del CGA, con la quale è stato dichiarato nullo il concorso per Dirigenti Scolastici in Sicilia" (sentenza maggio 2009 e giudicato novembre 2009)"

  • Di (---.---.---.40) 25 gennaio 2011 21:23

    Siamo alle solite con le elucubrazioni farneticanti del medesimo individuo, così coraggioso e fiero delle proprie idee che sente il bisogno di nascondersi dietro un nomignolo. Evidentemente questo signore sconosce il concetto di giurisprudenza, sconosce il principio che le sentenze vengono elaborate dai magistrati sulla scorta del "libero convincimento del giudice".Che tutte le decisioni concorrono a formare l’orientamento giurisprudenziale, che su qualsiasi argomento esistono sentenze contrastanti emesse anche dalla Suprema Corte di Cassazione, ecc. ecc.ecc. ecc. ecc. ecc. ecc.
    Mi chiedo quale senso abbia discutere con questo tizio.

  • Di (---.---.---.65) 26 gennaio 2011 20:32

    “ … discutere con questo tizio …”

    C’è chi dice “tizio”, c’è chi dice “cosiddette” …

    dio li fa e tra di loro si accoppiano …

    solo linguisticamente, naturalmente … almeno per qualcuno.

    c. 

  • Di Giuseppe D’Urso (---.---.---.24) 26 gennaio 2011 21:46

    Tizio viene usato poichè non è dato conoscere il nome. Credo che ci sia comunque molta differenza tra chi usa il termine Tizio riferendosi ad una pesona di cui si ignorano i connotati e chi, invece, utilizza il termine "cosiddette" in modo palsemete spregiativo.
    Non attribuisca agli altri i suoi gusti sessuali ed il desiderio inconscio di un’accoppiata con l sig. Berlusconi, di cui sembra emergere chiaramente la stessa linea politica.
    Buon Bunga Bunga signor Tizio.

  • Di (---.---.---.65) 26 gennaio 2011 22:41

    Carlo, il mio nome è Carlo.

    Carlo come qualsiasi altro nome. Ogni nome ha la sua storia, la sua identità, le sue idee ...

    Se poi ci si ritiene superiori al padreterno o si è talmente piccini da non capire che la storia di ognuno non passa solo attraverso le masturbazioni cerebrali di uno pseudo giurisdizionalismo creatosi su misura ... allora l’aggettivo imbranato, non usato mai da me, penso che sia azzeccatissimo.

    c.

  • Di Giuseppe D’Urso (---.---.---.137) 27 gennaio 2011 14:02

    Le consiglerei di farsi dare una bella registrata alle rotelle.
    Le riauguro buon Bunga Bunga sig. Carlo.

    • Di (---.---.---.244) 5 febbraio 2011 19:46

      Avrei bisogno di unna registrata alle rotelle della mia singer.
      Non è che mi può aiutare, magari con qualche sua sentenza che per me DOCET !!!

    • Di Giuseppe D’Urso (---.---.---.91) 12 febbraio 2011 23:09

      Che avesse qualche problema lo avevo intuito, ma che al posto del cervello avesse una macchina per cucire, beh, mi ha sorpreso (non molto però).
      Le consiglio di chiamare un tecnico, chissà che non le faccia bene.
      Buon Bunga bunga.

    • Di (---.---.---.203) 15 febbraio 2011 19:53

      la mia è una excort singer che va molto bene in punto dritto, ma io ho bisogno di un punto di diritto che a quanto pare è solo una tua fissazione che non riesci a condividere su nessun blog di tuo interesse. Credimi cambiare musica non stanca

    • Di Giuseppe D’Urso (---.---.---.137) 17 febbraio 2011 08:24

      Il fatto di avere una macchina per cucire al posto del cervello, dimostra chiaramente i limiti del suo pensiero. Non capisco, poi, la ragione del suo interesse per ciò che dico e dei suoi suggerimenti. Credo di essere libero di scrivere quello che mi pare e di sostenere le tesi che, a differenza delle sue, si fondano sui principi del nostro ordinamento. Preciso che le cose che ho affermato sono state puntualmente riportate nelle decisioni dei magistrati.
      Le consiglierei, quindi, di chiamare un tecnico e di farsi oliare le rotelle, chissà che tra un rammendo ed un altro non riesca anche a focalizzare qualche pensiero di senso compiuto.
      Per ora le auguro buon bunga bunga.

      P.S. intanto i suoi amici dirigenti per ora sono fermi al palo e tra qualche giorno faremo qualche altra azione che, questa sì, li staccherà dalle sedie che si sono cucite sotto il sedere.

    • Di (---.---.---.115) 17 febbraio 2011 12:12

      Ma va a farti una birra ..... chissà

    • Di (---.---.---.20) 10 marzo 2011 00:28

      l’adunanza plenaria del consiglio di stato ha stabilito che la competenza è  del tar lazio

      virgilio, bye bye!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    • Di (---.---.---.20) 10 marzo 2011 00:31

      l’adunanza plenaria del consiglio di stato ha stabilito che la competenza è  del tar lazio

      virgilio, bye bye !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    • Di (---.---.---.20) 10 marzo 2011 00:32

      l’adunanza plenaria del consiglio di stato ha stabilito che la competenza è  del tar lazio

      virgilio, bye bye !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    • Di (---.---.---.20) 10 marzo 2011 00:33

      l’adunanza plenaria del consiglio di stato ha stabilito che la competenza è  del tar lazio

      virgilio, bye bye !!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • Di (---.---.---.218) 27 gennaio 2011 16:07

    ... perchè, c’è qualcuno che ci sputerebbe sul bunga bunga ...
    ... si dia un’occhiata a destra (di questa pagina intendo) ...

    Preferisco mille volte bunga bunga che noiosissime moralistiche masturbazioni cerebro giurisdizionali ...

    c.

  • Di Giuseppe D’Urso (---.---.---.225) 27 gennaio 2011 18:58

    Bene. Si diverta.

  • Di (---.---.---.81) 10 marzo 2011 00:49

    ... pezzi di _ _ _ _ _ (diceva mio nonno).
    c.

    • Di (---.---.---.43) 10 marzo 2011 06:48

      SE LA RESPONSABILITA’ DEL GIOCATTOLO ROTTO E’ DEI GIUDICI, CHE PAGHINO I DANNI, in sede civile e penale
      Così dice BERLUSCA

    • Di Giuseppe D’Urso (---.---.---.137) 10 marzo 2011 12:56

      Perchè dovrebbero pagare i giudici e non più opportunamente i componenti della Commissione, Il direttore generale dott Di Stefano, l’ex Ministro Fioroni e la sua vice Ministro Bastico?
      Io penso che tali soggetti siano maggiormente responsabili molto, ma molto di più di quanto possa esserlo un magistrato che deve esaminare gli atti e confrontarli con le regole giuridiche vigenti.
      Credo che sia da condanare anche l’operato di un parlamento, che approva leggi che violano palesemente la Costituzione, ed anche il segretario del Partito Democratico dott. On. Bersani, il quale, nella sua bisaccia, detiene un indeterminato numero di Costituzioni e, all’occorrenza, sceglie quella che è più consona agli interessi portati avanti, caldeggiati, dai suoi deputati. Credo che Bersani farebbe bene a tacere. Mai come in questo caso, sulle questioni della giustizia e delle leggi ad personam o ad personas, il silenzio sarebbe d’obbligo. Ma, si sà, la sinistra ha ormai da tempo smarrito qualsiasi pudore.

    • Di (---.---.---.74) 10 marzo 2011 13:51

      INVECE DELLA BIRRA ... FORSE SDAREBBE + EFFICACE UN CRODINO
      BUONA DIGESTIONE, giuse4ppe

    • Di (---.---.---.76) 20 marzo 2011 01:27

      ... Ma, si sà, la sinistra (sic) ... Beello questo!
      c.

  • Di Giuseppe D’Urso (---.---.---.200) 10 marzo 2011 18:27

    Se non le piace la birra vada per il crodino. Nel primo e nel secondo caso sono certo che le rotelle della macchina per cucire che ha al posto del cervello non subiranno alcun danno.
    Resta sempre il giudizio di legittimità costituzionale della 202 e resta sempre il fatto che tali dirigenti, agli occhi di tutti docenti, studenti e famiglie, saranno sempre delegittimati perchè assegnati ope legis ad un posto di dirigente pur mancandone tutti i presupposti e sulla base di provvedimenti legislativi inficiati da grave violazione dei principi della Carta costituzionale.
    Credo, comunque che non sia solo la sinistra a non avere più il senso del pudore.
    Si diverta con il Bunga Bunga a lei certamente più congeniale.
    Riguardo alla digestione le assicuro che non ho bisogno alcuno di digestivi. La mia salute è ottima. Se lo faccia lei il crodino insieme a qualche amico suo congelato.

    • Di (---.---.---.131) 10 marzo 2011 21:21

      CHAMPAGNE>SPUMANTE X BRINDARE SULLA LEGALITA’ (opportunamente richiamata) in sede di merito x il giudizio di Cassazione.
      I presidi rimarranno presidi, gli insegnanti rimarranno sotto tiro, i vicepresidi rimarranno aspiranti fintanto che non li estromettono.

      A proposito, VIENI O NON VIENI AL b:b

      ORAMAI VI POTRESTE SOLO CONSOLARE xkè nn vi è trippa x gatti
      Bye su Virgilio.it

    • Di Giuseppe D’Urso (---.---.---.105) 17 marzo 2011 09:31

      Hei!!! Mentecatto presuntuoso ed ignorante : "La Suprema Corte, a camere unite, ha rigettato, per inammissibilità, la richiesta di annullamento della sentenza del CGA, con la quale è stato dichiarato nullo il concorso per Dirigenti Scolastici in Sicilia" (sentenza maggio 2009 e giudicato novembre 2009)".

  • Di (---.---.---.137) 12 marzo 2011 09:51

    Da un’nalisi statistica effettuata da un’università degli USA è emerso il dato sconcertante che la madre degli imbecilli è sempre incinta. Mai come in queste circostanze l’uso del profilattico sarebbe auspicabile ed opportuno.

  • Di Giuseppe D’Urso (---.---.---.137) 12 marzo 2011 09:53

    Da un’nalisi statistica effettuata da un’università degli USA è emerso il dato sconcertante che la madre degli imbecilli è sempre incinta. Mai come in queste circostanze l’uso del profilattico sarebbe auspicabile ed opportuno. (avevo dimenticato di accedere con il mio nome e cognome)

  • Di (---.---.---.17) 13 marzo 2011 07:58

    Infatti !!
    credo proprio di non appartenere a famiglia numerosa.
     E tu ?

  • Di Giuseppe D’Urso (---.---.---.31) 13 marzo 2011 08:17

    Io credo, invece, che Lei deve esere stato abbandonato dalla sua genitrice in tenera età (visto il gran numero di figli da sfamare). Faccia delle ricerche. Le sue ripetutre affermazioni, dimostrano chiaramente il suo stato mentale e la famiglia di appartenenza.
    Buon Bunga Bunga isieme il suo padrone e signore.

  • Di (---.---.---.49) 13 marzo 2011 09:48

    se ti fai una canna. Ne potrai trarre solo beneficio,
    ..... Lu.cu.llo

  • Di Giuseppe D’Urso (---.---.---.31) 13 marzo 2011 10:36

    Non sono ad uso agli stupefacenti. Penso che, visto il suo stato mentale e la grande famigla alla quale appartiene, lei, certamente, dall’uso di droghe non ne riceverebbe alcun vantaggio essendo già confuso di suo per le chiare tare mentali.

  • Di (---.---.---.49) 13 marzo 2011 11:24

    ah .. ah .. ah sei al delirio concorsuale
    .... sai qual’è la differenza tra te e noi ..... sicuramente no!
    Il fatto che ti sia riconosciuto x le tue elucubrazioni l.(eiaculazioni) mentali insieme al fatto che tu parli di diritto a ragazzi che sono obbligati ad ascoltare ....... ti hanno reso sublime ad una condizione poco gratificante per il tuo stato di orgoglio trombato dalla legalità che gradualmente emerge dalle ordinanze e dalle sentenze.
    Ma non è finita quì, poichè non appena la Cassazione annullerà tutte i virgiliane proclami, ti sentirai così piccolo nei tuoi convincimenti, che nulla hanno a che fare con la dignità e la personalità dei dirigenti (ai quali ranghi tu aspiri). PERTANTO SOFFOCATI NEL DELIRIO
    Conosciamo anche i tuoi insuccessi nei vari concorsi cui aspiri ancora di partecipare.
    Cosa dire, sei scalognato .... oppure impreparato alla vita e alla professione?
    n.b.
    I tuoi amici hanno gettato la spugna che raccogli per esternare la tua rabbia (molto evidente) nella speranza di fare emergere un superio (Freud) bacato e burlato dai fatti.
    TI CONOSCIAMO ED è UN PIACERE RINCORRERTI NEI VARI BLOG DOVE TI ARRAMPICHI CON EVIDENTE INSUCCESSO DI CONVINCIMENTO.
    ORMAI SEI IL SOLO.
     Non ti resta che trovare altri passatempi nella speranza che qualcuno non ti riconosca.
    Questo fa la ladifferenza tra anonimi e proscritti

    • Di (---.---.---.189) 14 marzo 2011 18:46

      Ecco un’ulteriore prova della crassa ignoranza di questi dirigenti che hanno la pretesa di aver vinto un concorso senza conoscere la lingua italiana e la sua grammatica. Caro mentecatto ignorante (oltre che vile e meschino) "qual’è" si scrive senza apostrofo!!!! e non mi dica che è una svista caro mentecatto ignorante. Questo errorre lo ha continuamente ripetuto in tutti i suoi scritti quel tizio che indelicatamente accusa i magistrati e che adotta la tecnica dei venditori di pentole per raggranellare iscritti. Ove qualcuno avesse ancora qualche dubbio sul modo di come sono stati corretti e valutati gli elaborati, con questo suo intervento può rimuoverlo definitivamente!!!!
       Questo fa la differenza, caro mentecatto, tra chi vince senza sapere perchè "sorteggiato" (mi dicono che il termine corretto sia un altro) e gli altri che non sono stati sorteggiati e non hanno leccato mai i piedi e nessuno.
      Cosa farà, mentecatto, ha già pronta la lista di "proscrizione" per licenziare chi ha rivendicato il diritto ad una giusta valutazione?
      Poveretto, quanta tenerezza!!! L’aspetto a braccia aperte.

    • Di (---.---.---.63) 14 marzo 2011 19:25

      >< La disputa se si debba scrivere qual’è o qual è non è risolta né dalle grammatiche, né tanto meno dalla letteratura. Sono per l’apostrofo, fra gli altri, Federigo Tozzi, Mario Tobino, Tommaso Landolfi, Paolo Monelli, Bonaventura Tecchi. Non apostrofano invece Vasco Pratolini, Giuseppe Berto, Alberto Moravia, Goffredo Parise, Libero Bigiaretti.
      Ripetiamo alla buona i termini della polemichetta; e prendiamo gli argomenti di due studiosi: Franco Fochi (fautore dell’apostrofo) e Bruno Migliorini (che non ce lo vuole).

    • Di (---.---.---.63) 14 marzo 2011 19:32

       (Ma il nostro discorso è un altro. Franco Fochi sostiene che si deve scrivere qual’è ma non condanna come errore qual è; insomma egli ha messo o rimesso di moda un’altra duplice grafia del patrio idioma. Con tutte le parole che si possono scrivere in due, tre, quattro modi, non ce n’era davvero bisogno). [La prima scienza pp. 72−75]

    • Di Giuseppe D’Urso (---.---.---.105) 17 marzo 2011 09:31

      Hei!!! Mentecatto presuntuoso ed ignorante : "La Suprema Corte, a camere unite, ha rigettato, per inammissibilità, la richiesta di annullamento della sentenza del CGA, con la quale è stato dichiarato nullo il concorso per Dirigenti Scolastici in Sicilia" (sentenza maggio 2009 e giudicato novembre 2009)".

  • Di Giuseppe D’Urso (---.---.---.31) 13 marzo 2011 12:35

    Che lei fosse un povero mentecatto, vile e meschino, visto la sua incapacità a sotttoscrivere con il proprio nome e cognome tutte le corbellerie che afferma, lo avevo intuito già da diverso tempo. Se mi sono messo a risponderle è solo per il piacere di giocherellare e di passare il tempo. Se poi vogliamo confrontarci sul piano delle competenze e delle capacità si palesi così tutti potranno argomentare sul suo grado di preparazione e di legittimazione a ricoprire il posto che in atto ricopre. Fino ad ora ho superato tutti iconcorsi ad eccezione di quelli dove gli elaborati non sono stati corretti, ma i vincitori sono stati "sorteggiati" . Dico sorteggiati anche se, qualcuno afferma che il termine corretto sia diverso. Se si riferisce alla farsa del concorso ad ispettore, ci sono andato senza alcuna convizione e senza alcun interesse e le posso assicurare che gran parte di quelli che come lei erano stati "sorteggiati" non hanno superato la prova, non per incapacità, ma per l’evidente ridicolosità del questionario. Se poi qualcuno di voi grandi dirigenti o lei in persona decidesse, quando il mio dirigente andrà in pensione di volerlo sostituire e di venire, quindi nella mia scuola, allora avremo di che divertirci. Nel merito delle questioni di cui ella intende parlare e di cui evidentemente sconosce i rudimenti, le posso affermare che un conto è rivolgersi legittimamente al giudice perchè questi esamini le proprie ragioni, un altro è quello di andare a leccare i piedi a questo o a quel deputatto per ottenere la legittimnazione di ciò che è illegittimo. Preferisco parlare di diritto ai miei studenti che non sono obbligati ad ascoltarmi e sicuramente trarranno profitto dalle mie argomentazioni che lei certamente non è in grado di comprendere. Non potrebbe essere diversamente visto i suoi natali e la famiglia numerosa alla quale appartiene ed avere al posto del cervello una macchina per cucire mal oliata. Le assicuro che per me è un vero piacere. Sarebbe altrettanto piacevole averla come mio dirigente. Ovviamente non farei mai il suo collaboratore, non perchè lei non mi nominerebbe, ma perchè sarei io a no abbassarmi al suo livello. Resterei comunque nel Consiglio d’Istituto, nella Giunta esecutiva, nella RSU, nel comitato di valutazione degli insegnanti,nel comitato tecnico, nella direzione del mio laboratorio, e farei parte anche del Collegio dei docenti e dei Consigli di classe. Le assicuro egregio spaccone, vile e meschino (per le ragioni sopra dette) che al posto suo non ci dormirei la notte.
    Auguri e buon Bunga Bunga a lei ed al suo padrone.

  • Di (---.---.---.49) 13 marzo 2011 12:52

    Ora che sei riuscito a farti propaganda, sappi che ti sono vicina nelle tue sofferenze, ma potresti bene immaginare chi sono, visto che nella tua scuola spadroneggi e non hai occhi per sguardare. Ma nessuno di noi vorrebbe condividere le tue nefande giornate.
    Malgrado ciò, da domani. ricomincerò a salutarti e a sorriderti con sdegno, convinta come sono che sei un povero Cristo
    T.v.M. un abbraccio dai miei
    (siamo molto divertiti dalle tue barzellette inedite, ne stiamo facendo una raccolta, che presto potremmo pubblicare, se ci darai il consenso)

    • Di Giuseppe D’Urso (---.---.---.105) 17 marzo 2011 09:32

      Hei!!! Mentecatta presuntuosa ed ignorante : "La Suprema Corte, a camere unite, ha rigettato, per inammissibilità, la richiesta di annullamento della sentenza del CGA, con la quale è stato dichiarato nullo il concorso per Dirigenti Scolastici in Sicilia" (sentenza maggio 2009 e giudicato novembre 2009)".

  • Di Giuseppe D’Urso (---.---.---.61) 13 marzo 2011 14:41

    Povera mentecatta, ora posso usare il femminile visto che si è data il sesso, perchè non fa qualche altro picccolo passo e dice anche qual è il suo nome? La viltà e la meschinità che contraddistingue certi individui , di cui ovviamente ella fa parte, non permette simili fome di decenza. Mi divertono le sue argomentazioni dalle quali emerge oltre che l’evidente turbe mentale di cui è afflitta, la pochezza delle informazioni in suo possesso. Punto primo non ho mai avuto interesse alla propaganda. Il mettersi in evidenza lo lascio a coloro che vogliono fare politica come per esempio gli astri nascenti all’interno del PD. Non ho tali velleità ed interessi. In relazione alla "mia" scuola, Lei dimostra di non avere alcuna contezza di quell’ambiente. Infatti, cara mentecatta, io non spadroneggio, ma lavoro e con il lavoro mio e di molti colleghi, bidelli e ata, siamo riusciti a sopravvivere ai provvedimenti di razionalizzazione prima e di dimensionamento poi. Oggi la scuola dove lavoro è una delle più attrezzate, efficienti e funzionali dellaprovincia. Cara mentecatta, ovviamente lei di scuola non ne capisce molto, ma questo è normale visto la competenza di chi per vincere un concorso a dirigente si è fatto sorteggiare (termine che mi dicono non è corretto, ma dovrebbe essere sostituito con un altro), infatti dovrebbe sapere che per far parte di certi organismi occorre essere eletti e chi scrive ha sempre avuto il massimo dei suffragi. Quindi, cara mentecatta, vile e meschina perchè incapace di palesarsi e di assumersi le responsabiltà per le porcherie che afferma, lei è male informata. Mi auguro che possa venire a dirigere la mia scuola così potrà dinostrare a tutti quanto è brava, competente e capace. In relazione ai miei scritti che la fanno sorridere,questo può solo farmi piacere visto che sono stato capace di donare un sorriso ad una povera mentecatta.

  • Di (---.---.---.25) 13 marzo 2011 15:08

    Un mio amico,bioingegnere meccanico, ha messo a punto una sua invenzione da testare.
    Trattasi di un congeniale sistema integrato all’umus virilis che, se bene innestato in scatola cranica solida e capiente, in soggetto acculturato, che abbia superstima di se, anche in assenza di riscontri ermeneutici, può avere effetti. Esso interagisce con la professione e può dare risultati sorprendenti, specie nell’ambito scolastico, se affetto da sindrome da mobbing.
    L’indirizzo mail a cui accedere è i seguente::

    tela_in_filo@lobbyng.com

  • Di Giuseppe D’Urso (---.---.---.61) 13 marzo 2011 15:22

    Un mio collega matematico raffinato, oggi in pensione, concludeva sempre le sue dimostrazioni con l’acronimo :C.V.D. Bene penso che non ci sia acronimo più azzeccato :Come Volevasi Dimostrare. Ecco il livello e le argomentazioni di questa gente che pretende di dirigere una pubblica amministrazione. Dovrei chiedere agli amministratori del sito se è possibile risalire all’autore, sarebbe oltremodo divertente. Penso che lo farò... chissà.

  • Di (---.---.---.167) 14 marzo 2011 15:30

     Ho letto tra gli interventi la seguente frase " I presidi rimarranno presidi, gli insegnanti rimarranno sotto tiro, i vicepresidi rimarranno aspiranti fintanto che non li estromettono."
    Mi sembra una chiara minaccia di chi esercita con arroganza un malinteso "potere" ,raggiunto senza il merito che dimostra senza alcun dubbio di non possedere.
    Il pensiero che grazie a un concorso annullato e alla più assurda legge sanatoria che sia stata approvata questa persona continui a fregiarsi del titolo di Dirigente Scolastico mi lascia sgomento.

  • Di Giuseppe D’Urso (---.---.---.137) 14 marzo 2011 16:43

    E’ questo il livello di tali individui, i quali non hanno neanche la dignità di sottoscrivere con il proprio nome e cognome il loro pensiero. Ovviamente le minacce più o meno larvate mi fanno solo sorridere. Questi individui non sono dissimili dai mafiosi che operano di nascosto, che aggrediscono le persone alle spalle, che usano la lupara contro le persone disarmate, certi della impunità, perchè nascosti e coperti dall’anonimato. Nei confronti di tali soggetti si può esprimere solo disprezzo nulla di più. Questa gente dovrebbe parlare nelle loro scuole di legalità, ma ne ignorano il concetto ed il senso. Vili e meschini, incapaci di rapportarsi con chi manifesta il proprio pensiero senza offendere come invece fa chi accusa i magistrati di interesse, di sfruttare la posizione di vuoto della direzione regionale ecc. ecc. ecc.. Disprezzo è ciò che meritano. Vili e meschini coperti dall’anonimato, capaci solo di infangare le persone colpevoli soltanto di esprimere apertamente il proprio pensiero che trova radice nelle disposizioni di legge e nei principi dell’ordinamento giuridico vigente. Noi non vincitori, perchè non sorteggiati, mai siamo andati a piatire provvedimenti in sanatoria, ci siamo rivolti al giudice e ne abbiamo sempre accettato tutte le decisioni. Continueremo la nostra azione proponendo il ricorso dinanzi al Tar indicato come giudice competente ed a tale giudice proporremo l’eccezione di incostituzionalità della legge 202 che viola tutte le regole democratiche che questa gente dovrebbe insegnare nelle scuole.(sic!!)

    • Di (---.---.---.167) 15 marzo 2011 00:48

      Non capisco la tracotanza dimostrata per una non vittoria. I giudici siciliani o romani che siano rispetteranno non una legge dettata solo dall’opportunismo, dalla tracotanza e dall’ abuso del potere, ma i principi della nostra Costituzione. Una legge incostituzionale rimane tale, sia in Sicilia che a Roma. Ride bene chi ride ultimo! 

    • Di (---.---.---.119) 15 marzo 2011 17:51

      Fra vent’anni

    • Di (---.---.---.4) 17 marzo 2011 10:34

      SENZA L’APOSTROFO, se no urso si arrabbia

    • Di Giuseppe D’Urso (---.---.---.105) 17 marzo 2011 12:47

      No, mentecatto, io non mi arrabbio per nulla. Si dovrebbero, più opportunamente, arrabbiare gli studenti che frequentano le scuole rette da qui dirigenti dichiarati "vincitori" (sorteggiati, anche se mi dicono chr il termine corretto sia un altro) pur contenendo il loro elaborato grosse carenze nella lingua italia. Infatti, dovrebbero essere informati opportunamente, così in caso di bocciatura in italiano potranno rivolgeri ai media, al Ministero o al giudice per segnalare l’assurdità della situazione. Loro bocciati il dirigente, invece ..... Ovviamente si fa riferimento a quanto è emerso nel corso della trasmissione "mi manda Rai 3", alla presenza del Direttore regionale dott. Guido Di Stefano.

    • Di (---.---.---.136) 17 marzo 2011 18:21

      D’urso lei mente e lei sa di mentire.
      In ogni caso aspetteremo il merito scontato in Cassazione
      P.Q.M.  la Corte ........ cassa e rinvia al tar Lazio (ROMA)
      Arrivedergliela

    • Di (---.---.---.212) 18 marzo 2011 18:34

      “Questa sentenza dice con semplicità quello che noi
      dell’ASASi sosteniamo da due anni: poiché il bando del
      concorso è nazionale, poiché la questione investiva
      tutte le regioni e non era possibile che i candidati di
      Palermo fossero trattati diversamente da quelli di
      Roma, la competenza a giudicare non poteva essere del
      CGA. Ma la cosa più grave è che un giudice siciliano,
      decidendo diversamente dai colleghi “Italiani”, si è
      assunto la responsabilità di impedire le mobilità di
      colleghi nominati a Noto, Mistretta, Piazza Armerina,
      comunque a centinaia di chilometri da casa. Noi, al suo
      posto, non dormiremmo.
      Né possiamo sottovalutare che questa vittoria è stata
      ottenuta dai presidi, e non dall’Amministrazione, che,
      con l’Avvocatura, non ha saputo difendere le proprie
      scelte”.
      "L’ASASi", asasisicilia@alice.it
      www.asas.sicilia.it

  • Di Giuseppe D’Urso (---.---.---.105) 17 marzo 2011 09:33

    Non ne sarei così sicuro, mentecatto presuntuoso ed ignorante : "La Suprema Corte, a camere unite, ha rigettato, per inammissibilità, la richiesta di annullamento della sentenza del CGA, con la quale è stato dichiarato nullo il concorso per Dirigenti Scolastici in Sicilia" (sentenza maggio 2009 e giudicato novembre 2009)".

  • Di (---.---.---.179) 17 marzo 2011 16:14


    Ehi, ignorantello, “qual è” si scrive senza apostrofo perché non è un’elisione ma un troncamento, e non fare il saputello chierico, non andare a cercare giustificazionismi in dispute grammaticali, l’unica cosa su si potrebbe discutere è se sei un’ignorante o un ignorante: un vecchio detto recitativa: se taci potrei pensare che sei ignorante , ma quando parli o scrivi mi dai la certezza che lo sei. Ciaoooo

  • Di (---.---.---.179) 17 marzo 2011 16:53

    Uno scrive” qual è” con l’apostrofo,  e poi cerca di giustificarsi con “ un Franco Fochi che sostiene”, un altro scrive superstima di se”  senza accento, ma   questi sono i dirigenti che hanno superato lo scritto nel Concorso? Del resto lo avevamo visto anche in TV :voti positivi in elaborati con errori di grammatica!!!

    e non mi cimento nei  riferimenti  sintattici!!!  (siete dirigenti vincitori di un concorso all’ultimo grido (di pietà).

    Andiamo nel merito . Un tuo amico, bioingegnere meccanico, ha messo a punto una sua invenzione da testare? Certo che se il bioingegnere ha inventato quella cosa di cui parli con tanta dovizia di particolari  e, che deduco, quindi, tu conosci bene,  chi meglio di te può sottoporsi alla sua introduzione?, ritengo d’altra parte che come ogni prodotto della scienza potrà produrre effetti diversi a secondo di chi lo usa e del come lo usa,  Se poi l’oggetto avesse le ali “augellus deliciae” chi meglio di te potrebbe godere del prodotto in anteprima assolta. “Godi, fanciullo mio; stato soave, Stagion lieta è cotesta. Altro dirti non vo’;” ma forte per te si addice meglio: Passer, deliciae meae puellae, quicum ludere, quem in sinu tenere, cui primum digitum dare appetenti et acris solet incitare morsus,… Ciaoooooo

    • Di (---.---.---.136) 17 marzo 2011 17:26

      AH AH AH ti sei scordato di firmare il tuo post .......
      ...... più ti arrabbi e più c’è goduria
      ah ah ah (risata) fratello d’Italia, peccato che, almeno io, nn sono dirigente e perciò faresti bene a scrivere e a parlare così come mangi. troooooppppoooooo erudito x capitolare

  • Di Giuseppe D’Urso (---.---.---.105) 17 marzo 2011 18:17

    Hei, mentecatto, io i miei post li firmo sempre e quando lo dimentico provvedo subito alla rettifica. Capito, mentecatto!!

  • Di (---.---.---.179) 17 marzo 2011 18:36

     tela_in_filo@lobbyng.com il mio nome sarebbe solo la parte che precede @, dico sarebbe perchè per te preferisco l’anonimato, ritengo squalido il tuo scrivere e squallida la tua figura.

    • Di (---.---.---.136) 17 marzo 2011 18:55

      Ora caro prof. tutti hanno compreso ed io non ho più tempo ne voglia di essere il suo passatempo prediletto. Ritengo che alunni dell’istituto che lei dirige abbiano abbastanza materiale da commentare. Mi dispiacerà non sentire o leggere le sue cavolate xkè so di farle dispiacere, in quanto persona priva di terreni sentimenti. Lei ce l’ha con il mondo amarcord. La sua infanzia, sicuramente nasconde qualcosa di incancellabile ed io lì nn potrei intervenire.

      Per eventuali altri ragguagli si masturbi (il cervello) su questo sito:

      WWW.LANACAPRINA.ORG

      BUON DIVERTIMENTO: passo e chiudo

    • Di (---.---.---.67) 18 marzo 2011 04:07

      WHAUUUUU !!

  • Di (---.---.---.179) 17 marzo 2011 19:39

    ignoranella ancora errori di ortoepia: "non ho più tempo ne voglia di essere il suo passatempo", nè, negazione corr., si scrive con l’accento. Ignorantella! Tu si che hai meritato di vincere il Concorso per dirigente scolastico, Vorrei leggere una tua circolare o una tua lettera; che ridere... !! ciao so chi sei ... non potevi esser che tu... sentirti parlare e, poi, leggere queste cose mi ha dato modo di capire.

  • Di (---.---.---.179) 17 marzo 2011 19:41

    ciaooooooooo

Lasciare un commento

Per commentare registrati al sito in alto a destra di questa pagina

Se non sei registrato puoi farlo qui


Sostieni la Fondazione AgoraVox







Palmares