• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Mondo > Johanna, la Verde, a capo dell’Islanda

Johanna, la Verde, a capo dell’Islanda

Il nome è di quelli non troppo facili da pronunciare. Quasi in sintonia con il suo carattere che i più descrivono “duro” e poco incline alle concessioni umanitarie e sentimentali. Però Johanna Sigurdardottir ha, almeno momentaneamente, salvato il governo del suo Paese, l’Islanda, da una crisi tanto dura quanto inaspettata.

Di conseguenza la prima dichiarazione della neo-eletta riguarda l’intenzione di “cambiare la direzione di rotta della Banca Centrale islandese”. Il che significa che l’ex Primo Ministro, che è anche governatore della Banca Centrale d’Islanda, David Oddsson, odiatissimo dalla popolazione, è ritenuto responsabile della bancarotta del Paese per non aver voluto sostenere né la moneta né le altre banche.

Sessantasei anni, ex hostess dell’aria e sindacalista, è la prima donna a dirigere il governo dell’Islanda e si vale di un’equipe di dirigenti fortemente intenzionati a rispettare il principio di parità tra uomini e donne. Ed è anche il primo dirigente politico al mondo che si dichiari apertamente omosessuale.
 
Johanna Sigurdardottir è sostenuta dalla coalizione dei Verdi di sinistra e dall’Alleanza dei socialisti-democratici e dovrebbe rimanere al Governo fino alle prossime elezioni fissate per il 25 aprile.
 
Va detto che l’ex leader dei Verdi, Steingrimur Sifgusson è stato nominato Ministro delle Finanze e, dunque, si pensa che dopo anni di politica economica conservatrice, per l’Islanda avrà inizio una nuova stagione di politica economica di sinistra. Ed è lo stesso ministro a dichiararlo dopo aver stigmatizzato “una politica disastrosa che ha portato il Paese al crollo attuale”.
 
 
 
 

Commenti all'articolo

  • Di Francesco Rossolini (---.---.---.185) 3 febbraio 2009 12:52

    La questione è estremamente rilevante e, purtroppo, poco trattata. 

  • Di Damiano Mazzotti (---.---.---.75) 3 febbraio 2009 15:54

    La notizia non viene diffusa perchè gli attuali governati hanno paura dell’effetto domino...
    Un po’ come i monarchi durante la Rivoluzione Francese...
    Ma non si può fermare il corso della storia...
    Molti governanti europei sentiranno i morsi della vergogna per tutto quello che hanno fatto e tutto quello che non hanno fatto...
    Naturalmente gli italiani verranno per ultimi: primo perchè sono un popolo di servi, secondo perchè un falso rispetto dell’autorità mafioso e religioso suggerito dal vaticano è sempre l’ultimo a morire... Ma nulla dura in eterno...

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares