• venerdì 25 aprile 2014
  • Agoravox France Agoravox Italia Agoravox TV Naturavox
  • Fai di AgoraVox la tua homepage
  • Contatti
AgoraVox Italia
  Home page > Attualità > Media > Lucia Annunziata intervista Mario Monti: chapeau!
di Virginia Visani lunedì 23 gennaio 2012 - 2 commenti oknotizie
20%
Articolo interessante?
 
80%
(5 Voti) Votate quest'articolo
  • Fare una donazione
  • Stampa
  • Lasciare un commento
  • Marquer et partager

Lucia Annunziata intervista Mario Monti: chapeau!


L’hanno ripresa, l’indomani, tutti i quotidiani (e anche Rai 3 Radio). La maggior parte di questi si è rifatta alle spiegazioni, per fornire a sua volta spiegazioni, su quanto il Presidente Mario Monti ha dato della sua azione: liberalizzazioni, concorrenza, privatizzazioni, politica economica europea, richieste da fare all’Europa e infine la propria opinione sulle Agenzie di rating.

Forse dimentico qualche argomento tra quelli toccati da Mario Monti nell’intervista data ieri a Lucia Annunziata per la trasmissione “In mezz’ora” su Rai 3. Ma il succo del mio intervento qui non è tanto riprendere i contenuti, sia pure molto importanti, della trasmissione; quanto invece rimarcare la passione, la bravura e l’intelligenza della giornalista.

L’Annunziata ha reso onore alla “casta” dei giornalisti dimostrando che non serve arrivare per primi ad intervistare il personaggio, quanto invece essere preparati, interessati alla materia e… soprattutto saper incalzare l’interlocutore in funzione delle sue risposte (cosa che è chiaramente impossibile se le domande sono già prestabilite); saper chiedere delucidazioni, ampliare gli argomenti, trovarne di nuovi con cui tener agganciato l’interesse del telespettatore.

L’intervista non è stata sicuramente improvvisata. La giornalista si è documentata, ha fatto delle riflessioni su quanto è stato detto finora, ma… non ha assolutamente dato l’impressione di essersi trincerata dietro domande precotte: insomma si è preoccupata di farsi e farci capire, senza temere di essere impertinente. Come quando ha incalzato l’interlocutore con una critica che sembrerebbe piovuta da più parti e che suona pressappoco così: Lei è “attendista”, non si muove rapidamente, come è tipico nella pratica consolidata dei democristiani….

Il tutto è avvenuto in un clima di rispetto, ma senza piaggeria; senza compiacimenti da parte dell’intervistatrice (molti quando osano domande scabrose sembrano dirsi “come sono bravo”) e senza irritazione, o impazienza, da parte dell’intervistato. Giudicate voi cliccando sul questo link.

A noi basta dire: grazie Lucia.

 



di Virginia Visani lunedì 23 gennaio 2012 - 2 commenti oknotizie
20%
Articolo interessante?
 
80%
(5 Voti) Votate quest'articolo
  • Fare una donazione
  • Stampa
  • Lasciare un commento
  • Marquer et partager

Commenti all'articolo

Lasciare un commento


(Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

Attenzione : questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell’articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista… Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l’articolo nello spazio I commenti migliori

Un codice colorato permette di riconoscere :

  • I nuovi iscritti
  • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
  • L’autore dell’aritcolo

Se notate un bug non esitate a contattarci.

Pubblicità

Pubblicità

Sondaggio

Dal palco del V-Day Beppe Grillo ha proposto di indire un referendum per uscire dall’Euro. Secondo voi


Vota

Palmares

Pubblicità


  • Groupe Agoravox sur Facebook
  • Agoravox sur Twitter
  • Agoravox sur Twitter
  • Agoravox Mobile

AgoraVox utilizza software libero: SPIP, Apache, Debian, PHP, Mysql, FckEditor.


Sito ottimizzato per Firefox.


Avvertenza Legale Carte di moderazione