• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Media > Gazebo lancia il movimento Arturo, un caso nato per gioco

Gazebo lancia il movimento Arturo, un caso nato per gioco

Un nome di etimologia incerta, un nome che ha ispirato diverse commedie, romanzi, anche una stella porta il nome di Arturo, un gigante arancione e la più luminosa della costellazione del Boote e risulterebbe essere una delle costellazioni elencate da Tolomeo.

Bel nome, particolare, efficace. Talmente efficace che la provocazione nata su Gazebo, con ARTURO (che poi potrebbe essere acronimo di qualcosa, oltre che casualmente il nome di uno dei fondatori di modempro) noto programma trasmesso su Raitre, ha avuto un successo importante su Twitter.

Ha già superato in pochissime ore i 19 mila follower e lo scopo iniziale era quello di superare i 7000 follower di Modempro nell'arco di una settimana. Modempro sigla riuscita male del nascente Movimento democratico e progressista, cioè parte dei secessionisti del PD. Uno scherzo quello di Arturo, che in neanche 24 ore è riuscito a fare quello che la politica non riesce nella sua vita ordinaria nell'arco di mesi. Certo, dalla sua parte ha la forza della televisione, e gli oltre 200 mila follower di Gazebo su twitter, quindi la base di partenza per Arturo era sicuramente migliore rispetto a quella dell'infelice modempro. Ed esistono sezioni virtuali di Arturo in tutta Italia, da Vibo Valentia a Trieste.

E molti si domandano: ma se Arturo andasse oltre? Se diventasse altro? Un movimento serio? Che collegherebbe il virtuale al reale? Cioè una sorta di M5S 2.0 pro? Con una chiara e forte connotazione di sinistra anti-populista? Sarà dura fermare le contaminazioni destre ben radicate nella rete, ma un sano cordone virtuale di sicurezza di Arturo potrebbe ben risolvere all'origine questo problema. Arturo ha creato entusiasmo, Arturo potrebbe diventare l'appiglio per tutti coloro che sono oggi politicamente spaesati, individualisti per necessità e non per scelta, per tutti coloro che vorrebbero un movimento serio, fondato sui principi di libertà, eguaglianza e fratellanza, con cardine fondamentale l'articolo 3 della nostra Costituzione. 

Molti sognano, altri rimangono perplessi manifestando diverse criticità sul fatto che Arturo possa rischiare di diventare un collettivo di stampo monarchico in salsa 5Stelle, altri ancora pensano che si tratti di un semplice gioco nato per uno scherzo sotto carnevale e che finirà presto, con una sorta di eutanasia politica precoce, perché Arturo possa essere liberamente autodeterminato e libero di scegliere di che vita vivere e morte morire senza fomentare più illusioni.

Marco Barone
loading...

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità