• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tribuna Libera > E se Renzi perdesse le primarie e Grillo le elezioni?

E se Renzi perdesse le primarie e Grillo le elezioni?

Ultimamente è tutto un fiorire di sondaggi pro Renzi e pro Grillo che si è visto fare anche un ritratto dal prestigioso Washington Post. Beppe sarebbe quasi vicino al 20% dei consensi, potrebbe eleggere 100 deputati e sessanta senatori, sarebbe pronto a calare su Roma con le sue truppe e rivoluzionare la politica, i palazzi ed il malcostume che li accomuna. Matteo, il Berlusconi di sinistra, è dato in vantaggio nelle primarie del partito democratico, si accinge a fare piazza pulita del vecchio establishment proveniente dal PCI e dalla DC.

Via i vecchi, spazio ai giovani. Dopo le primarie con il partito il sindaco di Firenze, dovrebbe ereditare la guida dell’Italia. Quanto cresce Grillo. Quanto è forte Renzi. Tutti i riflettori sono per loro non ci sono Vendola che tengano. Sono le due figure politiche che sono riuscite ad imporsi nei media e nel pubblico, innovando il linguaggio e cercando nuovi mezzi di autopromozione. Anche se le loro ricette non saranno poi così innovative, hanno colmato un vuoto che gli italiani volevano che fosse riempito: facce nuove, facce pulite nel caso di Renzi, volti sconosciuti e nessun compromesso con il passato nel caso di Grillo.

Ma sarà tutto vero? E se non succedesse niente? Se Bersani alla fine vincesse le primarie del partito democratico mentre Grillo racimolasse un 8% rendendolo uno di quelle meteore della politica che l’Italia ciclicamente ci regala ? Avremmo sognato, ma la realtà ci imporrebbe qualcosa di tremendamente diverso.

Se una prospettiva prevede il ribaltamento totale: Renzi a Palazzo Chigi e Grillo ed i grillini a fare da pungolo rinnovatore nei palazzi che contano. La situazione potrebbe essere un’altra. Non così tanto dirompente. 

Bersani con l’aiuto degli apparati di partito che ha dietro le spalle può primeggiare nelle primarie del centro sinistra, ed alleandosi con Vendola e Di Pietro, potrebbe aggiudicarsi le elezioni in modo risicato. Berlusconi facendo una campagna elettorale come sempre molto in sintonia con l’elettorato medio promettendo per esempio di abolire le tasse in toto e con qualche altra “sorpresa” che verrà sparata nei prossimi mesi, potrebbe limitare i danni e ritagliarsi un ruolo primario nella prossima legislatura. Gli italiani al momento di apporre la crocetta potrebbero non sentirsela di votare un movimento marcatamente antisistema come quello di Grillo ed il MoVimento 5 stelle rimarrebbe al palo, non riuscendo ad incidere veramente. 

A quel punto avremmo il quadro di sempre. Un governo di sinistra debole, incapace di governare, dedito a tirare a campare per non tirare le cuoia. Dall’altro lato un’opposizione composta da PDL e Lega, pronta a risalire al potere dopo i due (o forse tre) anni di governo fallimentare dei progressisti. E vai con l’Italia che abbiamo sempre conosciuto degli esecutivi inconsistenti, o degli impresentabili come quelli che girano intorno a Berlusconi. E’ uno scenario forse difficile da concepire in questo periodo in cui Grillo e Renzi sono sulla cresta dell’onda dei sondaggi e delle aspettative. Forse però è ancora tutto possibile soprattutto se si valuta la storia recente, e come spesso è andata a finire.

Questo articolo è stato pubblicato qui

I commenti più votati

  • Di (---.---.---.26) 3 ottobre 2012 13:16

    Con renzi non cambierà nulla lo stesso è vecchio dentro come il partito che rappresenta e che ci ha portato con gli altri al disastro.
    L’unica Vera novita è il Mov. 5 stelle che fa sbarcare noi Cittadini in politica per decidere di noi insieme, con un programma serio e modificabile e degli obiettivi chiari da raggiungere e da realizzare in cui tutte le persone possono sentirsi coinvolte nella realizzazione.
    Grillo fà paura in un Paese dove tutti i Cittadini sono stati a guardare per anni , ma ora molti di loro vogliono vedere da vicino e occuparsi direttamente della politica dei loro territori anche fosse solo nel tempo libero e senza guadagni, ma per la collettività.
     Tutti partiti di ogni tipo con i media loro schiavi cercano ogni giorno di arginare o uccidere il movimento di Cittadini di Beppe Grillo racontando cose false ogni giorno....la TV, i giornali , le radio sono marcie quasi tutte!!!
    L’ Antidoto a 5 stelle contro il Cancro diffuso e forte del nostro paese è ormai stato iniettato , bisogna aiutarlo a diffondersi in tutto il Paese, è questione di tempo!!!!!

Commenti all'articolo

  • Di (---.---.---.141) 3 ottobre 2012 11:38

    Triste e realistica proiezione che catapulterebbe l’Italia nel più clamoroso e deprimente dei..."Niente di fatto"!!! Sconfitta definitiva degli italiani e cupa rassegnazione al più totale schiavismo di sempre!!! Tristezza e rassegnazione!

  • Di (---.---.---.26) 3 ottobre 2012 13:16

    Con renzi non cambierà nulla lo stesso è vecchio dentro come il partito che rappresenta e che ci ha portato con gli altri al disastro.
    L’unica Vera novita è il Mov. 5 stelle che fa sbarcare noi Cittadini in politica per decidere di noi insieme, con un programma serio e modificabile e degli obiettivi chiari da raggiungere e da realizzare in cui tutte le persone possono sentirsi coinvolte nella realizzazione.
    Grillo fà paura in un Paese dove tutti i Cittadini sono stati a guardare per anni , ma ora molti di loro vogliono vedere da vicino e occuparsi direttamente della politica dei loro territori anche fosse solo nel tempo libero e senza guadagni, ma per la collettività.
     Tutti partiti di ogni tipo con i media loro schiavi cercano ogni giorno di arginare o uccidere il movimento di Cittadini di Beppe Grillo racontando cose false ogni giorno....la TV, i giornali , le radio sono marcie quasi tutte!!!
    L’ Antidoto a 5 stelle contro il Cancro diffuso e forte del nostro paese è ormai stato iniettato , bisogna aiutarlo a diffondersi in tutto il Paese, è questione di tempo!!!!!

    • Di (---.---.---.243) 5 ottobre 2012 18:08

      Siete l’anticamera di un nuovo fascismo. E’ inutile che cercate di spacciarvi per portatori di un grande progeto democratico. I vostri due dittatori Grillo e Casaleggio vogliono rovinare la vita di milioni di pensionati e lavoratori dipendenti portando l’Italia fuori dall’euro e ciò solo per avventaggiare quella clesse di predoni della confindustria. Andate a raccontarle agli allocchi le vostre favole!

    • Di Il Gufo (---.---.---.35) 7 ottobre 2012 03:17

      Può darsi che gli "araldi" del grillismo siano un po’ rumorosi e molto ferventi, ma la "democrazia è partecipazione".
      Qualsiasi mezzo che riporti i cittadini ad occuparsi di politica non può che migliorare l’Italia, è troppo comodo lamentarsi sempre e mettere una crocetta ogni cinque anni...

    • Di (---.---.---.153) 7 ottobre 2012 10:12

      Errore la democrazia non è partecipazione. Se così fosse anche il fascismo va considerato democratico, alle due elezioni organizzate nel periodo fascista PARTECIPARONO la stragrande maggioranza degli italiani, approvando il listone dei deputati presentati dal partito fascista. Anche in Russia partecipano al voto, ma poi si impedisce all’opposizione di poter diventare maggioranza. Durante il nazismo in Germania ci furono forme di partecipazione alla vita politica inimmaginabili in una democrazia.

      L’essenza della democrazia non sta nella partecipazione, ma nella possibilità per l’opposizione di diventare maggioranza, in altri termini nella possibilità di cambiare le èlites al potere senza dover ricorrere alla violenza.

      Ora a me sembra che di democrazia nel M5s ce ne sia ben poca, se non nulla. I due capi assoluti, quello che abbaia Grillo e quello nascosto Casaleggio, non consentono alcuna opposizione a loro stessi. Solo loro sono gli arbitri assoluti e chi si oppone viene messo fuori senza neache la possibbilità di obiettare alcunché. Un partito così è la negazione di ogni democrazia.

    • Di (---.---.---.194) 7 ottobre 2012 13:56

      Anche la panacea del ritorno al voto di preferenza non risolve niente vedi la Regione Lazio li sono stati eletti con le preferenze ed il "ciccione" con tutti quiei soldi a sua disposizinone,,hai voglia di "comprare" voti preferenziali!

      Maunvorpiove

    • Di (---.---.---.194) 7 ottobre 2012 14:02

      ..ebbenevelolì...

      Maunvorpiove

  • Di (---.---.---.119) 4 ottobre 2012 02:05

    I politici pregino dio che il prossimo presidente del consiglio sia un grillino.Perchè tra depressione economica e ladrocini di partito,i politici rischiano si essere appesi ad un albero.


  • Di (---.---.---.127) 7 ottobre 2012 22:31

    Sig. D’Antrassi, Lei si rappresenta come Voltaire - Illuminismo - 

    Il suo articolo con l’Illuminismo, c’entra come i cavoli a merenda:

    prima di tutto: Renzi non è di Sinistra, spero che non sia nemmeno una copia di Berlusconi anche se, letto il programma, fra demagogia e vuoto, i suoi dodici punti programmatici fanno il paio con i famosi cinque di Berlusconi.

    Vendola ha affermato oggi che le idee di Renzi sono da rottamare e Renzi stesso un liberista; evidentemente Vendola ha letto i primi due punti,ci ha pensato dodici secondi, li ha messi insieme al "senza se e senza ma" a favore di Marchionne ed è arrivato alla scontata conclusione. e Lei???

    Non ho capito la questione "se governasse Bersani alleato....debole incapace...." Perchè Renzi che farebbe? Un bel Governo di Destra. Ma quello lo abbiamo già! Il problema è: (lasciamo perdere casta, corruzione, evasione fiscale ecc, quelli sono piccoli problemi tecnici, facilmente risolvibili da ONESTI) La Politica italiana ed europea E’LIBERISTA!!!! I Paesi oggi in difficoltà o in rovina, subiscono questa politica........! Ma sono i popoli a soffrire: Poveri e classe media (ha presente la semplice rappresentazione delle diverse POLITICHE: LA MELA e LA PERA?) - Con questo non sto dicendo che Bersani o il PD siano di Sinistra o Centrosinistra, per carità, questo Partito ingenerà più confusione ideale dello stesso PdL. Meglio se si scindesse, per aiuto alla chiarezza.

    Il quanto ai grillini: devo studiare, non so come abbiano lavorato i loro Eletti. Però una cosa è certa: Il M5S non vincerà le elezioni ma se arriverà una squadra di deputati e senatori sarà un bene, se lavoreranno per il Bene Comune magari smettendo anche di avere Internet come Tempio esclusivo. Alla gente si arriva ancora soprattutto con TV, anche locale, giornali, anche online, ma giornale, non blog, e facendo anche del sano casino nei comizi.( purtroppo Grillo è il padrone, Casaleggio non si sa e non si va tanto lontano così, anche se capisco che Grillo potrebbe essere in buona fede e pensare che solo così non si costituirà un Movimento nel quale prima tutti voglio entrare per cavalcare l’onda e poi per farsi i cavoli propri).

    C’è molto altro naturalmente, non sarà la campagna elettorale che si sta evidenziando in questo momento a dare indicazioni sul nostro futuro, personalmente diffido dei demagoghi.

    Enzo

     

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares