• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Società > Dio è misericordia, amore e perdono

Dio è misericordia, amore e perdono

Dio è misericordia, amore e perdono


L’omosessualità è genetica, non una devianza. Lo afferma il ricercatore belga Jacques Balthazart dell’Università di Liège, che ha appena pubblicato un libro: "Biologie de l’homosexualité. On naît homosexuel, on ne choisit pas de l’être" (éditions Mardaga, 2010).
 
«Si nasce omosessuale, non si sceglie di esserlo» dice. «Dei fattori biologici sono potenzialmente implicati nella determinazione delle tendenze sessuali ancor prima della nascita». Aggiungendo: «Su una base scientifica, ho anche voluto smantellare le credenze secondo le quale l’omosessualità è una malattia, una perversione, una deviazione». (AFP - ‎04/feb/2010‎)

L’intervista di Jacques Balthazart rilasciata alla televisione belga RTBF - ‎04/feb/2010‎; in francese.
L’intervista di Jacques Balthazart rilasciata al sito d’informazione levif.be - ‎04/feb/2010‎; in francese.


«Scienza e fede non possono andare insieme perché la fede presuppone di credere ciecamente in qualcosa di rivelato nel passato, una specie di legenda che ancora adesso persiste, senza criticarla, senza il diritto di mettere in dubbio i misteri e dogmi che vanno accettati o, meglio, subiti». Lo afferma l’oncologo Umberto Veronesi, nel corso di ’Sky Tg24 Pomeriggio’, questo stesso 4 febbraio. (Corriere della Sera, "La religione impedisce di ragionare")


In che modo valuta sia la omosessualità che i trans?: "trans e omosessuali non entreranno mai nel Regno dei Cieli, e non lo dico io, ma San Paolo".
Ma se una persona è nata omosessuale?: "non si nasce omosessuali, ma lo si diventa. Per varie cause, per motivi di educazione, per non aver sviluppato la propria identità nell’adolescenza, magari non sono colpevoli, ma agendo contro la dignità del corpo, certamente non entreranno nel Regno dei Cieli. Tutto quello che consiste nell’andare contro natura e contro la dignità del corpo offende Dio".
(cardinale Javier Lozano Barragan, Presidente Emerito del Pontificio Consiglio per gli operatori sanitari, Pastorale per la salute. Intervistato da Bruno Volpe sul portale giornalistico Pontifex.Roma, 02 Dicembre 2009)



Come considera la omosessualità?: "una tendenza disordinata se casta e contenuta, un peccato gravissimo se conclamata e praticata. Ma guardi che la colpa del proliferare di questa gente non è loro, ma di noi preti".
In che senso?: "la Chiesa, per un malinteso senso del dialogo, per piacere a tutti, ha ceduto, aperto le maglie e i risultati si vedono. Gli omosessuali conclamati non sono in comunione con la Chiesa e quindi non ricevano i sacramenti. Questo orrendo vizio non si concilia con quello che predica Cristo, con la sua Parola, con la stessa morale cristiana. Nessuno di noi Vescovi o sacerdoti é in grado di appropriarsi della morale che per secoli la Chiesa ha insegnato ed é sempre la stessa, mai é cambiata. La omosessualità un pubblico scandalo merita di non ricevere i sacramenti e basta"
(Monsignor Vincenzo Franco, Vescovo Emerito di Otranto. Intervistato da Bruno Volpe sul portale giornalistico Pontifex.Roma, 03 Febbraio 2010)


"La pratica omosessuale e la ostentata e dichiarata omosessualità impediscono l’amministrazione della comunione, secondo quanto dice la Chiesa e nessuno sicuramente é in grado di contraddire questo precetto": lo afferma il Vescovo Emerito di Pistoia, Monsignor Simone Scatizzi. Dunque che cosa dire della posizione degli omosessuali in relazione alla Chiesa: "l’omosessualità in quanto tale é un disordine. E su questo non ci sta discussione. In ogni caso con gli omosessuali é necessario usare delicatezza e misericordia e alla fine il giudice ultimo é Dio, pertanto sulla terra nessuno é autorizzato ad emettere sentenze". Come la mettiamo con coloro che ostentatamente proclamano la loro omosessualità e la praticano?: "qui le cose cambiano un tantino. Da pastore sono obbligato, sempre in linea generale, a rifiutare la comunione. Certo, se si presentano davanti a me non posso dire di no, non per buonismo, ma perché non so se questi possano essersi confessati, pentiti o aver cambiato vita. Il principio generale é che la conclamata, ostentata e praticata omosessualità é un peccato che esclude dalla comunione". Neppure i divorziati possono accedervi: "vero, ma non per una cattiveria della Chiesa e i divorziati mai devono sentirsi emarginati o esclusi dalla comunione con la Chiesa, ma esiste una oggettiva situazione incompatibile con il sacramento e la sua ammnistrazione". Che cosa dire della convivenza more uxorio?: "la convivenza tra persone cattoliche more uxorio e non sposate é peccaminosa e comunque un atto impuro e come tale non permette al sacerdote di dare la comunione al convivente". E se costoro si pentono?: "se si pentono e cambiano vita, il discorso é diverso. In sostanza, Dio é misericordia, amore e perdono. Le porte del perdono si aprono con generosità a tutti coloro che si pentono cambiando realmente stile di vita. Ma occorre che questo cambiamento sia reale ed effettivo, sincero. Tutto questo non consente a nessuno di esprimere frettolosi e poco misericordiosi giudizi di condanna in quanto il solo legittimato a giudicare alla fine dei tempi é Dio". Un altro tema particolarmente attuale oggi é il rapporto con l’ Islam che cosa ne pensa?: "intanto occorre distinguere con saggezza e prudenza tra islamici moderati e fondamentalisti, pertanto generalizzare é sbagliato. In ogni caso l’Islam é per natura violento in quanto ciò che a noi cristiano sembra aberrante per loro é naturale e persino giusto, come la lapidazione. L’ Islam in parte ha assimilato l’ Antico Tsenza la successiva mediazione e sviluppo di Cristo, e pertanto giustifica qualche condotta decisamente poco misericordiosa. Con categoria umane possiamo definire la religione islamica violenta".

 

("Secondo il Magistero un omosessuale praticante e dichiarato non può fare la comunione. I separati more uxorio sono esclusi dal sacramento, salvo loro pentimento. Confidare sempre nel perdono e misericordia di Dio. Islam religione violenta". Bruno Volpe sul portale giornalistico Pontifex.Roma, 05 Febbraio 2010)

Vedi tutte le voci ’omosessualità’ su Pontifex.Roma

 

Io mi sbattezzo: come cancellare gli effetti civili del battesimo

 

 

[foto: Painting from Manafi al-Hayawan (The Useful Animals), depicting Adam and Eve. From Maragh in Mongolian Iran. |Source=Islamisk Kunst by Ernst J. Grube, 1966. |Date=1294/99 |Author=Abu Said Ubaud Allah Ibn Bakhitshu.

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares