• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Home page > Tempo Libero > Redazionali > Come scegliere il regalo di battesimo?

Come scegliere il regalo di battesimo?

Un vostro amico ha avuto un figlio? E’ maschio o femmina? Uno dei primi problemi è correre a cercare un pensiero che possa caratterizzarvi. Come scegliere il regalo perfetto battesimo?

Be’ prima di tutto affidarsi ai propri gusti ma sempre tenendo conto di quelli dei genitori, in fondo sono quest’ultimi che decreteranno o meno il “successo” del vostro regalo, ma tenete anche conto di quello che può servire al nascituro. Passeggino? Tutina? Orologio? E cosa fare se si è il padrino o la madrina del bimbo?
 
Le domande sono tante e le risposte, spesso, incerte. Affidatevi all’intuito ma controllate anche sul web alla ricerca di un’idea originale. Il regalo perfetto per il battesimo regalo perfetto per il battesimo, oggi, è un mix di buon gusto e sorpresa. Evitate però assolutamente di fare le cose di corsa e di ridurvi, quindi, all'ultimo momento. Certo non vi mancherà il tempo di preparavi in anticipo, no?
 
Ricordatevi che il rito del battesimo è un momento importante perché è la “presentazione” del bimbo alla comunità ma non solo, è anche il momento in cui vengono scelti il padrino e la madrina che accompagneranno il bambino per tutta la vita. Questi avranno il compito preciso di sostenerlo nel periodo della crescita e, pertanto, sono persone su cui il piccolo potrà davvero contare nel corso della vita. Il rito del Battesimo, anche se breve, è molto importante, soprattutto in Italia, perché costituisce il primo dei sacramenti della religione cristiana.
 
Infine è anche il momento in cui il nome viene assegnato al bambino in maniera “solenne”.
 
Se si vuole cedere alla tradizione è bene farlo nella scelta del vestitino per la cerimonia, che vuol essere un abito lungo ricoperto di trine e merletti, completato da una cuffìetta ornata di nastrini.
 
Tornando al regalo, come dicevamo, è bene andare verso un mix di buon gusto e sorpresa. Una volta il regalo era, quasi sempre, una catenina o ori, oggi si tratta di scelte desuete perché il gusto cambia e l’effetto di “durare nel tempo” viene spesso neutralizzato dal gusto del bambino che, una volta cresciuto, potrebbe non apprezzare il gigantesco crocefisso su catena o la spilla con l’immagine della vergine.
Chi desidera offrire un regalo apprezzato può dunque chiedere con tatto ai genitori se necessitano di qualche cosa affinché il vostro regalo non sia ridondante.
 
E ricordate: quello che regalerete oggi sarà un ricordo che il bimbo o la bima si porterà con sé per tutta la vita.

Commenti all'articolo

  • Di Geri Steve (---.---.---.218) 19 aprile 2011 02:16

    CHE SCHIFO!!

    Io invece spero proprio che il bimbo o la bimba non si porti dietro per tutta la vita quell’oscenita’ dell’imposizione della religione cattolica, che e’ l’essenza del battesimo.

    Questo articolo e’ una autentica schifezza, perche’ esalta la repressione della religione cattolica sulla liberta’ di scelta dell’individuo quando questo e’ troppo piccolo per potersi difendere.

    Geri Steve

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares