• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile


Commento di Giuseppe Aragno

su Due parole a un amico che non intende votare


Vedi tutti i commenti di questo articolo

Giuseppe Aragno Giuseppe Aragno 9 agosto 19:50

Non so se l’ho convinto. So che sta riflettendo e attendo una risposta. Il fatto è che amministrare Napoli vuol dire anche rappresentare una città molto antica, dalla storia lunga, complessa, ricca di una cultura millenaria e di tradizioni che affondano le radici nella civiltà greca e romana. Una città capitale d’un Regno che dalla metà del Seicento ai primi dell’Ottocento fu tappa obbligata del «Grand Tour», il viaggio di formazione dei giovani delle famiglie nobili dell’Europa.
A Napoli da più di 500 anni il sindaco è anche Presidente della Deputazione della Real Capella di San Gennaro, un organismo laico che risale al tempo in cui i «sedili» del popoli e quelli dei patrizi governavano la città. La Deputazione ha la responsabilità di promuovere il culto di San Gennaro e di custodirne le reliquie, la teca in cui si conserva il suo sangue e il tesoro di valore inestimabile costituito dai doni offerti al Santo, che ancora oggi è proprietà di tutti i cittadini di Napoli.

Il gesto del Sindaco, quindi va inserito in questo contesto. Maurizio Valenzi, comunista si felicitava con il cardinale, ma non baciava le teca, Bassolino, comunista anch’egli, la baciava. Chi sbagliava? Non so. Ma non giudicherei un sindaco da questa scelta.


Vedi la discussione






Palmares