• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tempo Libero > Recensioni > Venezia: Primavera alla Fenice

Venezia: Primavera alla Fenice

Segnalo due interessanti appuntamenti al Teatro La Fenice: una nuova produzione di Turandot per immergersi nella musica di Giacomo Puccini, e il ‘ritorno’ sul palcoscenico del Teatro, dopo oltre trent’anni di assenza, di Aida di Giuseppe Verdi.

Due allestimenti che consiglio di cuore, poichè come sempre la qualità del calendario del nostro Teatro è sempre di alto livello.

La morte purtroppo colse Puccini mentre stava componendo l’atto terzo di Turandot e aveva ultimato tutta la scena della morte di Liù, che per amore di Calaf si dà la morte. L’opera andò in scena comunque il 25 aprile 1926, diretta da Arturo Toscanini, ma con il finale approntato dal compositore Franco Alfano. È noto l’episodio che vide, alla prima, Toscanini posare la bacchetta, proprio dopo l’ultima scena di pugno del Maestro, e giustificare al pubblico la scelta di non proseguire declamando: «Qui finisce l’opera perché a questo punto il Maestro è morto».

Quattordicesimo titolo della Stagione Lirica e Balletto, il nuovo allestimento va in scena con la regia di Cecilia Ligorio e l’autorevole direzione di Daniele Callegari.

Nel cast del nuovo allestimento della Fenice spiccano per i ruoli principali le presenze del soprano Oksana Dyka, in alternanza con Teresa Romano, nel ruolo della principessa di ghiaccio; del tenore Walter Fraccaro in alternanza con Carlo Ventre nel ruolo del principe ignoto Calaf; e di Carmela Remigio, in alternanza con Francesca Dotto, in quello di Liù. Completano il cast Antonello Ceron nel doppio ruolo dell’imperatore Altoum e del principino di Persia, Simon Lim nel ruolo di Timur; Alessio Arduini, Valentino Buzza e Paolo Antognetti interpreteranno rispettivamente Ping, Pang e Pong; infine Armando Gabba sarà il mandarino e Massimo Squizzato e Bo Schunnesson saranno il principe di Persia. Il Coro del Teatro La Fenice, preparato da Claudio Marino Moretti, sarà affiancato dal Kolbe Children’s Choir istruito da Alessandro Toffolo.

L’opera, proposta con il completamento del terzo atto di Franco Alfano, andrà in scena nelle seguenti date: venerdì 10 maggio 2019 ore 19.00 (turno A) in diretta su Rai Radio3, domenica 12 maggio ore 15.30, venerdì 17 maggio ore 19.00, domenica 19 maggio ore 15.30 (turno B), martedì 21 maggio ore 19.00 (turno D), venerdì 24 maggio ore 19.00, sabato 25 maggio ore 15.30 (turno C) e mercoledì 29 maggio ore 19.00 (turno E).

JPEG - 1 Mb

Aida, opera in quattro atti su libretto di Antonio Ghislanzoni, è riproposta nello storico allestimento del 1978 con la regia di Mauro Bolognini – ripresa da Bepi Morassi – con le scene e i costumi messi a disposizione dall’Archivio storico Cerratelli di Pisa. La direzione musicale è di Riccardo Frizza.

Aida è un lavoro strettamente imparentato al paradigma del grand opéra parigino: ne rispetta i luoghi tipici quali lo stretto intreccio fra vicenda personale e conflitto storico-politico e il vistosissimo impiego di grandi scene di massa, nonché del balletto.

JPEG - 128.7 Kb

Nel cast dell’allestimento feniceo figurano per i ruoli principali il soprano Roberta Mantegna in alternanza con Monica Zanettin nel ruolo di Aida, e il tenore Francesco Meli in alternanza con Diego Cavazzin in quello di Radamès. Mattia Denti interpreterà il ruolo del re d’Egitto; Irene Roberts, in alternanza con Silvia Beltrami, quello di Amneris; Riccardo Zanellato e Simon Lim si alterneranno nel ruolo di Ramfis; Roberto Frontali e Luca Grassi in quello di Amonasro; completano il cast Rosanna Lo Greco nel ruolo della gran sacerdotessa e Antonello Ceron in quello del messaggero. Maestro del Coro Claudio Marino Moretti. Il light design è firmato da Vilmo Furian, le coreografie di Giovanni Di Cicco saranno interpretate dai danzatori del Nuovo Balletto di Toscana.

JPEG - 127.9 Kb

Aida andrà in scena nelle seguenti date: sabato 18 maggio 2019 ore 19.00 (turno A) in diretta radiofonica su Rai Radio3, mercoledì 22 maggio ore 19.00; giovedì 23 maggio ore 19.00 (turno E); domenica 26 maggio ore 15.30 (turno B); martedì 28 maggio ore 19.00 (turno D); giovedì 30 maggio ore 19.00; venerdì 31 maggio ore 19.00; sabato 1 giugno ore 15.30 (turno C). La recita di domenica 26 maggio sarà trasmessa in diretta su France Télévisions grazie alla collaborazione con Oxymore Production.

Sopratitoli in italiano e inglese.

Marina Bontempelli

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità