• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Cronaca > Quattordicenni ai coca party

Quattordicenni ai coca party

Tutto è partito da un filmato di 30 secondi ritrovato nel cellulare di un 14enne incensurato di Ascoli Piceno.

 

Nel 2007 i genitori del ragazzo imbattutisi casualmente in questo filmato ripreso con il suo cellulare mentre sniffava cocaina, non hanno titubato nello sporgere denuncia alle forze di Polizia.

Da qui poi è partita dalla squadra mobile di Ascoli Piceno l’operazione Messenger che riprende il nome dal più famoso MSN Messenger SW utilizzato ai giorni nostri per comunicare e chattare a distanza utilizzando PC collegati in rete.

Il nome di battesimo dell’indagine investigativa è stato "Messenger" perché purtroppo lo strumento che veniva utilizzato da ragazzi più grandi per attirare ed irretire i ragazzini minorenni verso festini dove si faceva uso di stupefacenti, alcol e sesso, era appunto il noto programma per le chat "MSN Messenger".

In appartamenti di proprietà di alcuni ragazzi venivano organizzati questi festini che vantavano la partecipazione di un nutrito gruppo di ragazzi tra i 14 ed i 20 anni tutti provenienti da Ascoli Piceno, che spesso costringevano i più a saltare la frequentazione scolastica.

La testimonianza del primo ragazzo 14enne caduto nelle mani degli investigatori, riporta che fu iniziato dal suo aguzzino, un ragazzo diciassettenne conosciuto in rete ed indirizzato da costui alla pratica del furto di danaro e gioielli di proprietà dei genitori e familiari che poi venivano rivenduti, ed il cui ricavato veniva ‘reinvestito’ nell’acquisto di cocaina ed altri stupefacenti.

I preziosi sottratti alle famiglie poi venivano rivenduti ad una gioielleria di Ascoli Piceno che successivamente alle indagini è stata posta sotto sequestro.

Così si comportavano gran parte dei giovani partecipanti a questa "aggregazione" giovanile con scopi deturpanti e deprorevoli, che secondo le testimonianze di molti di loro tra il 2007 ed il 2008 venivano soggiogati dai loro aguzzini internauti all’uso di molte tipologie di droga come hascisc, cocaina, eroina e sostanze sintetiche.

Insomma in questo infervorato gruppo giovanile non mancava nulla per raggiungere il cosiddetto "sballo" da tutti loro bramato.

In questa realtà sconcertante entrano in gioco molti fattori che portano l’ascoltatore esterno a fare molte riflessioni sulla ns società e sulla famiglia di questi giovani.

Entrambe sono realtà messe in crisi dal cambiamento dei costumi, dell’educazione ma soprattutto dalla mancanza di valori.

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares