• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Cronaca > Papà, da dove vengono i bambini?

Papà, da dove vengono i bambini?

Non sono ancora padre, ma non è certo difficile pensare a quanti di voi hanno già dovuto spiegare qualcosa riguardo a questa domandina. Chi ci mette di mezzo i fiori e le api, chi i semini e gli ovini, chi fa finta di nulla... e chi parla delle nuvole e delle cicogne.

Il problema rimane, ma non per quanto riguarda l’educazione sessuale del figlio, che, avute spiegazioni esaurienti o meno, provvederà strada facendo ad integrarle con racconti ed esperienze, piuttosto rimane nel seguito. Stabilito da dove vengono i bambini, c’è da capire che fine fanno.

Stando al rapporto annuale dell’Unicef del 2008: ogni giorno ben 26 mila bambini nel mondo con meno di cinque anni muoiono per cause del tutto evitabili come malattie infettive e fame. Per la prima volta nel 2006, le morti dei bambini sono scese sotto i 10 milioni (erano 20 milioni nel 1960), ma rimangono pur sempre cifre da Olocausto: 9,7 milioni di morti, 1 bambino muore ogni 3 secondi, 20 bambini morti nel minuto di vita impiegato a leggere questo post! (tratto da "le cose che non vanno")

Non penso davvero di avere io, da solo, una soluzione al problema. Però sono certo di una cosa, che se vi siete rammaricati leggendo quanto sopra, non potete certo continuare a compiere i medesimi gesti che supportano il sistema che permette questa moria di piccoli bambini!

Il mercato equo e solidale non è La soluzione, non l’unica, ma permette a nuclei familiari, cooperative ed interi villaggi, di sopravvivere dignitosamente, guadagnando denaro per iniziare a progettare, finanziare opere, credere in un futuro differente.

Ad esempio, in Ghana, la Kuapa kooko union, riceve numerosi introiti tramite la collaborazione con fair trade, tanto che:

fondi sono utilizzati per fornire infrastrutture e realizzare progetti sociali per le cooperative. Ogni cooperativa di villaggio può presentare al Trust un progetto da finanziare il quale fa una valutazione complessiva di tutte le richieste e sceglie quelle da finanziare anno per anno. Con questo sistema il Trust ha investito in 10 anni circa 500.000 Euro nelle aree rurali dove abitano i 40.000 contadini che si riferiscono a Kapua.

Io credo che domani possa essere una [email protected], e voi?

"Se vuoi arrivare primo corri da solo. Se vuoi arrivare lontano cammina assieme"

(antico proverbio Kenyota)
Create your own banner at mybannermaker.com! Copy this code to your website to display this banner!

Iscriviti al Gruppo di [email protected] su Facebook

Lasciare un commento

Per commentare registrati al sito in alto a destra di questa pagina

Se non sei registrato puoi farlo qui


Sostieni la Fondazione AgoraVox







Palmares