• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Cultura > "Le donne dell’autobus 678" e le molestie sessuali in Egitto

"Le donne dell’autobus 678" e le molestie sessuali in Egitto

Anche se la violenza sessuale è diventata un reato in Egitto, dove il 99% delle donne ha subìto molestie sessuali, le denunce sono ancora molto rare. Le donne sono spesso coperte dalla testa ai piedi e vivono quotidianamente episodi di molestie sessuali dei quali non posso parlare per "nascondere" quella vergogna che sarebbe socialmente difficile da sopportare.

E così sono costrette a tacere, talvolta anche con la connivenza dei familiari.

Fayza, Seba e Nelly, sono tre donne di oggi con vite totalmente differenti, che si uniscono per combattere il machismo impunito che infuria nelle strade affollate de Il Cairo, sugli autobus e nelle loro case. Data la portata del movimento, l'atipico ispettore Essam comincia ad indagare cercando di far luce su chi siano queste donne misteriose che minacciano una società basata sulla "supremazia" dell'uomo...

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità