• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Cultura > “Contro la religione”. Gli scritti atei di H.P. Lovecraft

“Contro la religione”. Gli scritti atei di H.P. Lovecraft

La fama di H.P. Lovecraft cresce costantemente nel tempo, e allo stesso modo cresce l’apprezzamento dei suoi lettori. Tuttavia, non molti di loro sono a conoscenza del suo conclamato ateismo e della sua lontananza dalla religione, che il creatore di tanti mondi inesistenti ribadiva in numerose occasioni.

Per questo Nessun Dogma — il progetto editoriale dell’Uaar — ha pensato di offrire ai lettori in lingua italiana Contro la religione. Gli scritti atei di H.P. Lovecraft, che contiene gli scritti — pubblici e privati — in cui Lovecraft si è interrogato sulla funzione della religione, sul suo rapporto con la scienza, la realtà e l’indifferenza del cosmo, sulle ragioni della sua scelta atea. Non senza avanzare tesi a volte estremiste, a volte superate, a volte incredibilmente attuali. E spesso controverse, in perfetta coerenza con la sua personalità.

Il volume, nelle librerie dal 24 maggio, è curato da S.T. Joshi ed è arricchito dalla prefazione di Christopher Hitchens e dalla postfazione all’edizione italiana di Carlo Pagetti.

HOWARD PHILLIPS LOVECRAFT (1890-1937) è stato uno dei più grandi scrittori statunitensi, rappresentando un punto di riferimento imprescindibile per i generi horror, fantasy e fantascienza. Tra le sue opere più note si possono citare Il richiamo di CthulhuAlle montagne della folliaL’orrore di DunwichLa casa delle streghe.

S.T. JOSHI è un critico letterario. È il più autorevole conoscitore dell’opera omnia di H.P. Lovecraft, di cui ha scritto in numerosi libri e curato diverse selezioni editoriali.

CHRISTOPHER HITCHENS, morto nel 2011, è stato un importante giornalista e saggista. È ora conosciuto soprattutto quale alfiere del cosiddetto “nuovo ateismo”, in seguito all’enorme successo di pubblico riscosso dal suo libro Dio non è grande.

CARLO PAGETTI è docente di letteratura inglese e di cultura angloamericana presso l’Università degli Studi di Milano. Ha pubblicato diverse opere sul romanzo inglese e nordamericano, in particolare dell’area del fantastico, della fantascienza e della letteratura utopica. Ha curato l’edizione italiana di tutti i romanzi di P.K. Dick.

Il catalogo di Nessun Dogma — che affianca la traduzione di classici inediti in Italia a opere che affrontano tematiche scottanti con un impertinente approccio laico-razionalista — comprende 30 pubblicazioni.

Tra le più recenti segnaliamo: E Gesù diventò Dio. L’esaltazione di un predicatore ebreo della Galilea di Bart D. Ehrman; L’islam e il futuro della tolleranza. Un dialogo di Sam Harris e Maajid Nawaz; O scienza o religione di Jerry A. Coyne; Il multiculturalismo e i suoi critici di Kenan Malik.

Questo articolo è stato pubblicato qui

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità