• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Ambiente > Chi salverà il lago di Vico dalla sua morte certa?

Chi salverà il lago di Vico dalla sua morte certa?

Per dipanare la matassa ci vogliono pettini capaci che non sono stati mai adoperati e ancora, nonostante l’urgenza, non ci sembra vengano azionati.

Il Comune di Ronciglione è stato costretto ad emettere ordinanza di non balneabilità n. 75 del 26 maggio 2016 che si allega.

L’ordinanza di non balneabilità avviene a seguito delle analisi eseguite dall’Arpa Lazio che hanno rilevato una concentrazione di cianobatteri superiore alla soglia ammessa e ritiene di considerare temporaneamente non idonea alla balneazione alcune aree del lago.

E’ da tempo immemorabile che sollecitiamo, quasi inascoltati, interventi decisi al fine di evitare l’inquinamento delle acque di tutto il lago e la messa in atto di iniziative per il suo disinquinamento.

Inquinamento dovuto alla crescita abnorme delle alghe fra cui la Planthotrix rubescens o alga rossa, che ha ormai trovato dimora stabile nel lago e che rilascia microcistine tossiche e cancerogene.

Ciò avviene soprattutto a causa della monocoltura delle nocciole e di una agricoltura scarsamente controllata che immette nel lago residui di diserbanti e concimi chimici.

Nocciolicoltura che prima o poi non trarrà più beneficio economico dal prodotto, anche perché questo trattiene al suo interno fitofarmaci dannosi alla salute, così come sottolineato da studiosi e ricercatori e dalla dott.ssa Bruno dall’Istituto superiore di Sanità in varie occasioni e convegni. 

Il lago infine sta perdendo completamente la sua vitalità, infatti le sue acque soffrono di carenza di ossigeno e ciò produce danni irreversibili all’ambiente e di conseguenza danni alle attività turistiche ed economiche.
 
 Raimondo Chiricozzi
 Referente AICS AMBIENTE Viterbo
 

ASSOCIAZIONE ITALIANA CULTURA E SPORT – COMITATO PROVINCIALE VITERBO
Tel.0761652027 – 3683065221 Email: viterbo@aics.it
Via resistenza 3 – 01037 Ronciglione VT

Questo articolo è stato pubblicato qui

Lasciare un commento

Per commentare registrati al sito in alto a destra di questa pagina

Se non sei registrato puoi farlo qui


Sostieni la Fondazione AgoraVox


Pubblicità




Pubblicità



Palmares

Pubblicità