• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Cronaca > Voto di scambio: il rimborso dell’IMU pagata nel 2012

Voto di scambio: il rimborso dell’IMU pagata nel 2012

Facciamo quattro conti per vedere se ci "conviene" davvero accettare di dare il voto al Cavaliere disarcionato che ora ci promette di restituirci anche quanto abbiamo pagato di IMU per la prima casa nel 2012

Mentre Roma ladrona con l'aliquota base del 4 per mille pretendeva 57 euro, Tavian ladrun con l'aliquota maggiorata al 5 per mille m'impose il pagamento di 122 euro. Per la mia prima casa ottenuta ristrutturando un immobile esistente con lavori durati diciotto anni (anziché, com'era possibile, in 18 mesi), per non voler fare un mutuo (o prestito esoso) mentre lavoravo come dipendente.

Per la "seconda" casa (un'unità catastale indipendente, che non sta certamante a Courmayeur ma sotto lo stesso tetto della "prima" e con un unico contatore per acqua, luce, gas, nonché con un unico impianto di riscaldamento ed antenna TV giacché è a disposizione della figlia) ho pagato 340 anziché 184 euro. Perché il Comune di residenza, per garantire l'erogazione dei servizi essenziali, ha deliberato d'alzare l'aliquota "suggerita" dal Governo Monti dal 4,6 al 8,5 per mille.

Mi risulta che a Bari non avrei pagato nulla per la "prima" casa perché avrei beneficiato di ulteriori "detrazioni" oltre ai 200 euro e che a Verona avrei sborsato solo quanto indicato dal Governo e recepito dall'amministrazione capeggiata da Tosi che ha ben operato per rendere "progressiva" la tassa (o patrimoniale) sugli immobili, cioè diversificando le aliquote applicabili per la seconda, la terza, la quarta e l'ennesima abitazione posseduta.

Orbene, sarei propio una "merdaccia" puzzolente se vendessi il mio voto a chi ora propone di rimborsare l'IMU pagata per la prima casa. Capirei chi avesse un tornaconto corrispondente a quanto dovuto per una "prima" casa tipo Villa San Martino ad Arcore, ma non certo chi fosse allettato da una regalia pari ad un importo di poco superiore a quanto pagato per il canone della televisione ed assai minore di quanto sborsato per l'assicurazione ed il bollo auto, oppure assai minore di quanto versato nel solo 2012 in tiket per medicinali e piccole prestazioni sanitarie.

Tuttavia, qualche allocco voterà per il "capo" della coalizione di Centro Destra mandando al Governo (anche solo come ministro dell'Economia) chi gli promette un'economia equivalente a pacchi di pasta, scorte di frutta, barattoli di pelati e sacchi di patate, come nel "profondo sud" faceva 'O Comandante (Achille Lauro). E, nel "grande nord" asseconda l'economia d'autarchia rinverdita da il bosco (per via delle giacche verdi e marrone principe di Galles) ovvero il legista rosso (perché girava per Varese con in tasca il Manifesto che avvolgeva la Gazzetta dello sport).

Però, se il Cavaliere disarcionato da Monti-Napolitano tornerà in sella ad un ronzino senza che nessuno faccia veramente piazza pulita del "berlusconismo" che ci potrà trascinare fuori dall'Europa nello spazio di poche lune, allora ci meritiamo d'essere invasi dai "derivati" e dominati dai "mercati". Tanto, chi a PresaDiretta ha documentato come siamo solo una "colonia" di chi ci vende sommergibili ed F35 per un valore dieci volte superiore all'ammontare nazionale dell'IMU, tornerà solo dopo "sanremo" a farci capire quante volte l'IMU ci costerà il salvataggio delle banche d'affari speculative senesi, italiche, tedesche e spagnole. 

Commenti all'articolo

  • Di (---.---.---.22) 4 febbraio 2013 17:17

    Non intendo esser paraclito di nessuno, ma una considerazione è doverosa. Se per la restituzione dell’IMU Berlusconi dovrebbe essere incriminato per il reato di usura, agli altri, che con lui hanno approvato manovre vergognose in questi mesi, quali accuse si dovrebbero contestare? In particolare al presidente di questa parodia di stato che si è permesso addirittura di vilipendere la Costituzione avallando un colpo di stato?

    • Di (---.---.---.9) 4 febbraio 2013 18:46

      Il reato contestabile non è usura, ma Voto di scambio.

       Di fatto Berlusconi non è assimilabile neanche al famoso comandante Achille Lauro che faceva le campagne elettorali amministrative a Napoli con pacchi di pasta e capi di vestiario, Lauro spendeva di suo, Berlusconi al contrario promette i soldi dell’erario pubblico. Siamo al top della perversione politica, si fa campagna elettorale promettendo di distribuire soldi dello Stato.

  • Di GAETANO EMANUELE (---.---.---.6) 5 febbraio 2013 10:42
    GAETANO EMANUELE

    Berlusconi promette di distribuisce i soldi dello stato, mentre Monti li ha girati al MPS, quale delle due sia perversione politica è davvero difficile da stabilire.

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares